Mats Lewan

Typically cold fusion has always been self-referential: it has shaped the chemistry and physics it needs, considering the generally accepted science as inadequate to explain the mechanisms of its claimed reactions.
Mats Lewan offers an eminent example of this surprising cultural self-sufficiency.
Finally: This is possibly how the E-Cat works
I will try here to comment upon a few Mats’ statements but, in order not to fall into the same fault, I’ll quote two treatises of Advanced Inorganic Chemistry, from Interscience Publishers and Oxford University Press, possibly excluding my own opinion.

Mats:
1. The first step is to expose a transition metal to hydrogen. Nickel is for various reasons the best choice of transition metal, but any transition metal should do.
2. Next step is to obtain H- ions, i.e. hydrogen atoms with one extra electron. To do this, Piantelli heats the system to a certain temperature and also uses a certain pressure to control formation of H+ and H- ions when splitting hydrogen molecules, H2.

H- ions are very energetic; they can only be obtained in severe conditions. See:

F. A. Cotton, G. Wilkinson
Advanced Inorganic Chemistry
Interscience Publishers, 1972

Cotton-Wilkinso
Cotton Wilkinson 1

See also:
Wai-Kee Li, Gong-Du Zhou, Thomas Chung Wai Mak
Advanced Structural Inorganic Chemistry
Oxford University Press, 2008

The hydrogen atom can gain an electron to form the hydride ion H− with the
helium electronic configuration
H + e− → H−    ΔH = 72.8 kJ/mol.
With the exception of beryllium, all the elements of Groups 1 and 2 react
spontaneously when heated in hydrogen gas to give white solid hydrides. The chemical and physical properties of these solid hydrides indicate that they are ionic compounds.

In the E-Cat, hydrogen is provided through lithium aluminium hydride, LAH, which when heated transforms into hydrogen gas, aluminium and LiH, the latter consisting of Li+ and H- ions, making it an effective source of H-.


Ion H- cannot in any way be set free. It only exists in the lattice of LiAlH4. Thermal decomposition of the salt only produces H2. LiH decomposes into neutral elements, without freeing H-.


This invention by Rossi, described in his patent, should be one reason that he has managed to achieve much higher power yield from the process, but it should be noted that Rossi until the second generation E-Cat reactor—the Hot Cat in 2012—used hydrogen from a canister (and maybe had another method for generating H-, even without knowing it).
Note: Some suggest that the H- concept might refer to a different form of hydrogen, akin to Randell Mills (CEO, founder of BLP) concept of hydrino, or Swedish researcher Leif Holmlid’s concept of ultra dense deuterium.

Hydrino and ultra dense deuterium only belong to the cold fusion self-referring literature. No trace of them are present in the data bank of accepted literature.
Mats, let me say that writing down theoretical models is very easy, as long as you refuse to test their validity by comparison with the generally accepted science.
Your model matches the E-Cat that nobody has ever seen, apart from its tinfoiled version tested on 14 January 2011. Both the theoretical model and the real version do not work; they are close to voodoo science.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

145 risposte a Mats Lewan

    • Solo di passaggio ha detto:

      So am I 🙂

      • E.Laureti ha detto:

        Vorrei dire qualcosa a favore del povero Barney che resiste impavido nella loggia paranoidale dei 22p
        Scrive Barney su 22p

        Vorrei ribadire per l’ennesima volta che l’atteggiamento del kattivo scettico scientista NON E’ quello di negare a priori, ma quello di chiedere evidenza per ciascuna affermazione che dovrebbe sconvolgere i suoi fondamenti scientifici.
        Secondo me questa e’ la differenza tra chi crede a priori a tutto quello (o QUASI, Alessandro…) che Rossi-Parkhomov-il russo di turno dice, e colui che a fronte di affermazioni straordinarie chiede PROVE STRAORDINARIE.
        Che -e anche qua mi ripeto- non sono un post su un blog, o i Rossi says, visto che per esempio questi ultimi sono -come dire?- volubili e variabili di ora in ora.

        Silvio dice che da credito ai 14 impianti venduti, piu’ chissa’ quanti altri installati in basi militari in giro per il mondo.
        Alcuni di questi impianti avrebbero dovuto essere in funzione da almeno il 2014. E’ un po’ strano che in due anni di funzionamento non ci sia UNA VOCE in giro che ne parla.
        La spiegazione del kattivo scettico scientista e’ che i 14+x sono l’ennesima balla dello psicopatico Rossi.
        Il vero kredente invece cosa dice? Che e’ tutto verissimo?

        Ecco mi chiedo come fai a resistere (insieme a Massa)
        … me ne sono andato da li per non dare del colluso al Passerini e ai compari di merenda Caggia e Pagnini.
        A costoro non fotte nulla di quella che si chiama “prova fisica”…. per loro conta solo lo stato emozionale di ciò che si vorrebbe che fosse…. e trovano mille modi per stare e giustificare questo stato di trance di sospensione della ragione.
        I desideri vengono prima dei fatti e il ciarlatano e truffatore seriale Rossi ben sa approfittare delle umane debolezze dei 22p per stare ancora sulla scena fuf pur mancando da diversi anni una elementare prova indiscutibile ( scaffale o scaffalone)
        di quanto abbaia, sempre da anni, alla Luna.
        Vuoi redimerli?
        Non ci riuscirai il blog 22p chiuderebbe sul lato fuf e perderebbe molti fuffari senza se e ma. E il pubblico come il cliente ha sempre ragione 🙂

        • Barney Panofsky ha detto:

          Laureti, lei ha ragione.
          E’ pero’ un diversivo per giornate particolarmente faticose e piene come questa, per esempio, dove devo saltare di palo in frasca e rifasare il cervello per evitare di fare troppo casino tra una cosa e un’altra.
          Sono anche un inveterato ottimista, in fondo, e se alla fine qualcuno finalmente si convince che almeno nel 2012 il fuffaro freddo NON HA VENDUTO nemmeno un impianto, e’ gia’ qualcosa. E se poi anche i piu’ duri (Vincenzo da Torino) cominciano a mettere paletti temporali, beh, dai: inutile non e’ il mio passatempo.

          Ma non si preoccupi: non provero’ piu’ a convincere lei che la SdB (Scatola di Balsa) non puo’ funzionare. Con lei aspetto bòno bòno il 2017. Sempre che non vi siano cambi di deadline…

  1. Hortensio ha detto:

    Dott. Franchini,
    how do you think you are going to demolish a verified sperimental result?

    “… [Rossi] has managed to achieve much higher power yield from the process “, that’s all and no theory can disprove it;

    In LENR … almost no radiation is observed. Yet, the high energy release per amount of fuel … indicates that it is a nuclear reaction“.

    LENR reactions do exist, despite theory denies them; that they exist is just “proven” by.the high energy release per amount of fuel ; until this statement is not proven false, it holds true, no matter whether the meters are or are not correctly operated, because Mats is not going to concede mistakes were made in the experiments, an because miracles are allowed to happen..

    Our Mats is indefectible,: he singles out and accepts suitable -although unsubstantiated- assertions as ” isotopic shifts observed both in the Lugano report, and in an earlier isotopic analysis performed on behalf of late Prof Sven Kullander on a sample of supposedly used E-Cat fuel provided by Rossi in February 2011, and holds as irrelevant the contrary evidences: The result of the latter analysis was used by critics as a proof that there was no nuclear reaction in the E-Cat and that Rossi had faked the fuel sample..
    Nevertheless, Mats has “finally been shown a theoretical model that makes sense and which seems to be consistent with both laws of physics and experimental results: no sign appears he is willing to revise the validity he lends to those experimental results.
    May be that is because he judges, “from the over 200 patent applications Rossi says he is preparing“, that Rossi probably has a valid theoretical model.

    Regards.

    H

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Hortensio

      LENR reactions do exist, despite theory denies them;

      until this statement is not proven false, it holds true,

      In my opinion, until a would-be scientific statement or claim is not proven true by means of experiments, it must be kept waiting.
      LENR reactions do exist
      At present we are only dealing with two LENR reactions, the F&P e the Piantelli/Focardi/Rossi.
      There are no cold fusion reactors available to the whole scientific community yet, some you can rely on. Do you know some other lenr reactions and their relevant reactors?
      Science is aristocratic: only when you can see a F&P reactor exposed in a Science Museum, you are interested to approach Preparata’s or Mats’ theories upon cold fusion. Not earlier.
      Regards

  2. Hortensio ha detto:

    Dott. Franchini,
    does or does not an experimental result overcome conflicting theories?
    Mats has at his side unwawering exp. results!

    “… [Rossi] has managed to achieve much higher power yield from the process “, that’s all and no theory can disprove it;

    In LENR … almost no radiation is observed. Yet, the high energy release per amount of fuel … indicates that it is a nuclear reaction“.

    LENR reactions do exist, despite theory denies them; that they exist is just “proven” by.the high energy release per amount of fuel ; until this statement is not proven false, it holds true, no matter whether the meters are or are not correctly operated, because Mats is not going to concede mistakes were made in the experiments, an because miracles are allowed to happen..

    Our Mats is indefectible,: he singles out and accepts suitable -although unsubstantiated- assertions as ” isotopic shifts observed both in the Lugano report, and in an earlier isotopic analysis performed on behalf of late Prof Sven Kullander on a sample of supposedly used E-Cat fuel provided by Rossi in February 2011, and holds as irrelevant the contrary evidences: The result of the latter analysis was used by critics as a proof that there was no nuclear reaction in the E-Cat and that Rossi had faked the fuel sample..
    Nevertheless, Mats has “finally been shown a theoretical model that makes sense and which seems to be consistent with both laws of physics and experimental results: no sign appears he is willing to revise the validity he lends to those experimental results.
    May be that is because he judges, “from the over 200 patent applications Rossi says he is preparing“, that Rossi probably has a valid theoretical model.

    Regards.

    H

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Hortensio

      [Rossi] has managed to achieve much higher power yield from the process “, that’s all and no theory can disprove it

      You must change a bit the statement:
      Rossi maintains to have managed to achieve much higher power yield from the process.
      Mats, like you and me, hasn’t even seen the newest mamozio, so Rossi’s claim is only words written on the sand.
      Rossi, the Old Pretender.

      • CimPy ha detto:

        I do believe Hortensio was ironical

        • Camillo Franchini ha detto:

          @CimPy

          I do believe Hortensio was ironical

          Maybe, but Mats Lewan wasn’t. I believe Hortensio is mimicking Mats Lewan, who never is ironical.

        • Hortensio ha detto:

          In effetti,
          già fare il faceto non mi riesce bene in italiano, figuriamoci in inglish; quella che scimmiottavo è -per quel poco che ho letto i suoi scritti- la posizione di M, il quale parte bene, con i risultati sperimentali che primeggiano sulla teoria, ma presto vaneggia: i ris. sper. LENR ci sono, e sono validi. Per quanto riguarda la teoria, una buona si troverà, non sarà difficile, visto che ne ha inventata una anche lui.

          Ormai a M. sono stati sottoposti tutti gli argomenti contrari alle sue tesi elaborati in molte discussioni qua e là nel web, non tutti così elementari come quelli che potrei rappattumare io, e li ha rifiutati tutti; non ci resta che replicare il vecchio copione: discutere qui, fra noi, se ci è o se ci fa.

          Per fortuna però c’è Laureti a tenerci allegri con la sua astronave a PNN.

          Saluti.

          H

  3. CimPy ha detto:

    me ne sono andato da li per non dare del colluso al Passerini e ai compari di merenda Caggia e Pagnini

    Collusi, mannò, dài. Almeno, non tutti: qualcuno di loro ha un lavoro che può dichiarare e non ha il ricordo di un amico d’infanzia da preservare in un armadio insieme alla coscienza pulita.
    Qualcuno è solo particolarmente sveglio.

    • E.Laureti ha detto:

      @Barney
      E se poi anche i piu’ duri (Vincenzo da Torino) cominciano a mettere paletti temporali, beh, dai: inutile non e’ il mio passatempo.
      In questo senso è lodabile come frate (diaccio + sarmato :-) ) che porta il verbo fisico della verità sperimentale nell’antro degli stregoni trafficanti oscuri di polverini magiche , code di lucertola e pietre filosofali
      Ma non si preoccupi: non provero’ piu’ a convincere lei che la SdB (Scatola di Balsa) non puo’ funzionare.
      Per me diventerà uno dei più sfegatati sostenitori di quello che c’è dentro e mi dispiacerà perché non mi piace cambiare la composizione egli oppositori 🙂
      Però mi consenta siete affezionati con un delirio direi monastico alla scatole di balsa pnn del 2005  …. Il novo pendolo balistico mi consente di non più usarle

      Con lei aspetto bòno bòno il 2017. Sempre che non vi siano cambi di deadline…
      Per informarla visto che ritorna sull’argomento
      https://www.reddit.com/r/EmDrive/comments/4ec7r5/about_emdrive_thrust/

      In pratica per ora la pnn viene interpretata in zona Emdrive come una truffa alla Rossi anche se non chiedo 1 cent per assistere ai nostri test sperimentali pnn organizzati come si deve. 
      Comicamente come ai tempi di Galileo gli scettici non vogliono guardare nel nostro occhiale le montagne della luna 🙂
      Probabilmente l’essenza della comunicazione è come ci si presenta e come si appare ovvero come dice il Leopardi “Virtù non splende in disadorno ammanto”.

      Troverai li diverse info sulla tempistica dei pnn esperimenti anche se diversi di dettagli devo metterli a punto solo quando si presenta una controparte che seriamente voglia andare in convergenza.

      Una via di finanziamento sembra essere il cosiddetto crowdfunding anche se non capisco bene come funziona.

    • E.Laureti ha detto:

      @Cimpy

      si può dire parafrasando che il sonno della ragione (sperimentale) crea
      kazzate sesquipedali 🙂

      • E.Laureti ha detto:

        @Hortensio


        Per fortuna però c’è Laureti a tenerci allegri con la sua astronave a PNN.

        non so perché a chi non aggrada la pnn ( ma credo più il sottoscritto) ha anche il mal verso di deformare sistematicamente tutto quello che dico.
        Mi riferisco alle astronavi (di balsa) 🙂 di lei e di Barney .
        Abbiamo da esibire su un nuovo pendolo balistico il prototipo (senza condimenti di balsa) F242 circa la violabilità del III di Newton.
        Purtroppo a scatola chiusa (e questo e soprattutto quello che non aggrada) .
        Cmq..cmq… mr. Rossi ha rovinato di brutto anche il mercato estero agli italiani che cercano finanziamenti fuori dal bel paese.
        Qui potrà osservare ( con piacere di Barney) che nei blog esteri la pnn è paragonata all”Ecat 🙂

        https://www.reddit.com/r/EmDrive/comments/4dfeqr/propellantless_thruster_f242_190_milligrams_of/
        https://www.reddit.com/r/EmDrive/comments/4ec7r5/about_emdrive_thrust/

        anche se noi a differenza di Rossi vogliamo far giudicare la pnn
        sperimentalmente dagli scettici e non dai collaudati compari di merenda che usa da anni mr.Rossi.
        Cmq di certo vi terrò allegri anche se dubito che sarà l’allegria che immaginate 🙂

  4. Camillo Franchini ha detto:

    @Barney Panofsky

    Vorrei ribadire per l’ennesima volta che l’atteggiamento del kattivo scettico scientista NON E’ quello di negare a priori, ma quello di chiedere evidenza per ciascuna affermazione che dovrebbe sconvolgere i suoi fondamenti scientifici.

    Mats Lewan è un giornalista con qualche informazione di fisica che deve per forza guadagnarsi la vita facendosi leggere dal maggior numero possibile di persone; non meraviglia di più di tanto che immagini che nel reticolo del nickel possano esistere ioni H- ansiosi di precipitarsi sul nucleo di qualche isotopo del nickel e fondersi con esso. Non importa che si tratti di un’ipotesi fantasiosa, importa che sia letta e commentata. In questo modo Mats Lewan è diventato noto, con notevole vantaggio personale.
    Meraviglia invece che fisici di professione come Preparata e Del Giudice RIP abbiano elaborato a tambur battente una teoria che spiegava un fenomeno inesistente come la ff di F&P. La capacità di adeguamento dei teorici è inquietante.
    Usa dire che a rivendicazioni teoriche importanti devono seguire prove importanti; si dovrebbe aggiungere che rivendicazioni sperimentali importanti devono rientrare in una struttura teorica adeguata. Una macchina a moto perpetuo non esiste anche perché non trova una sistemazione teorica. Se manca una spiegazione teorica si ha il diritto di dubitare della capacità e, aggiungo, dell’onestà dello sperimentatore.
    Personaggi come Widom e Larsen non sono credibili perché fanno riferimento a reazioni che non sono provate, solo raccontate, mai riprodotte in laboratori indipendenti.

  5. Camillo Franchini ha detto:

    @Hortensio

    i ris. sper. LENR ci sono, e sono validi.

    Questo è il vero punctum pruriens della situazione.
    Per me, se dopo 27 anni da F&P non esistono reattori lenr in qualche parte del mondo, riconosciuti senza incertezze dalla comunità scientifica, le lenr sono inesistenti.
    Comunque, per mantenere contatti cordiali, se Lei è in grado di portare alla nostra conoscenza due pubblicazioni (non di più, perché ho poco tempo diurno) su due reazioni LENR diverse sarò lieto di esaminarle e di fare una sorta di peer review di tipo chimico (la sola che mi azzarderei di fare con l’appoggio delle banche dati, nelle quali metto anche trattati di chimica nucleare).
    Spero che l’idea sia accolta anche da chiunque sia esperto in materia nucleare per studi o per professione. Chi non ha la laurea giusta sarebbe meglio si astenesse, per evitare polveroni alla Pagnini.
    Cordialmente

    • Hortensio ha detto:

      Camillo,
      si vede che col passare del tempo la mia capacità di farmi capire si deteriora, altrimenti non le verrebbe di chiedere a me pubblicazioni su reazioni LENR.
      In ogni caso la laurea giusta non ce l’ho, perciò mi asterrò da ulteriori commenti.

      Saluti

      H

  6. Camillo Franchini ha detto:

    @Hortensio

    non le verrebbe di chiedere a me pubblicazioni su reazioni LENR.

    Ha ragione, ho letto troppo in fretta il Suo commento, sono imbarazzato, mi scuso. Di giorno ho poco tempo per riflettere.
    La laurea giusta serve solo per leggere e valutare un paper, non per partecipare a un blog. Tutta la storia degli hydrini e dello ione H- può essere capita solo da chi ha conoscenze in materia; questo intendevo. A molti basta che quegli oggetti siano nominati per considerarli degni di attenzione. Penso a Pagnini, il teorico di “questa o quella per me pari sono”.
    Anche l’interrogazione delle banche dati non è semplice come sembra.
    Mi fa piacere rilevare che, tra le persone che conosciamo, solo A. Idini ha scritto materiale riportato in banca dati nucleari. Piuttosto singolare.
    Le conoscenze sono purtroppo sempre insufficienti; ho sempre detto che io conosco al massimo l’1 % della chimica. Ci sono tanti lavori di chimica che non saprei nemmeno leggere.
    Cordiali saluti.
    C.

  7. Hortensio ha detto:

    … mi scuso …
    Se è proprio necessario, facciamo metà ciascuno; forse sono stato -di nuovo- troppo criptico.

    Tutta la storia degli hydrini e dello ione H- può essere capita solo da chi ha conoscenze in materia
    Già. E io che queste conoscenze non le ho, mi scelgo le mie fonti come mi riesce, e una è questo blog grazie al quale, anche se hydrino e H- non me li posso gustare appieno, per la coerenza di quanto via via è stato scritto (sai neutroni piezo come sui fili scoppiati di Srivastava o al calore in eccesso di Cln eccetera), mi si è formata l’idea che siano baggianate; il bello è che questa idea lato teorico collima con quella lato semantico che mi sono elaborato da me: che sono tutte baggianate si vede benissimo perché si basano su Rossi says, su brevetti (più di duecento! una valanga), e su teorie che ce ne sono cento per cui almeno novantanove sono sbagliate; e che sono baggianate si vede soprattutto dal fatto che non c’è UN risultato verificabile.

    Saluti.

    H

    ———————-
    PS: Camillo, nell’articolo è saltata qualche chiusura di corsivo, per cui parti citate si confondono con osservazioni.

  8. Camillo Franchini ha detto:

    @Hortensio

    Camillo, nell’articolo è saltata qualche chiusura di corsivo, per cui parti citate si confondono con osservazioni.

    Ho controllato, mi sembra che vada bene. Il corsivo riguarda Mats. L’inglese è un po’ inglish, ma non ho tempo per lavare i panni in Tamigi.
    Per evitare di cadere nel relativismo di Pagnini e di Caggia, per i quali si deve considerare che il mamozio funzioni finché non se ne porta uno a casa e si dimostra che non funziona dopo avere seguito il manuale d’uso, cerco di non esprimere pareri personali, che potrebbero essere quelli di un cattivo chimico, ma di riferirmi alla chimica generalmente accettata, citando trattati noti. Per dire, il Cotton Wilkinson è un testo che tutti i chimici conoscono, difficile contestarlo. La Oxford University Press non pubblica spazzatura, ci si può fidare anche se non conosci gli autori. In questo modo evito di entrare nel giro di discussioni tipo Raman ed Hermano Tobia. Se scrivo che il palladio presenta una sovratensione quasi nulla alla scarica dell’idrogeno, accompagno l’affermazione con la scansione di una tabella delle sovratensioni. E’ un procedimento faticoso che non dà prestigio, ma è il solo che porta al confronto della chimica da blog con la chimica che si impara a scuola.
    Stesso procedimento con la chimica nucleare; difficile contestare una funzione di eccitazione estratta e scandita dalla banca dati della IAEA, dove una singola reazione nucleare è studiata in decine di articoli diversi scritti in tempi e luoghi diversi. A Piantelli non può fregare di meno, ma almeno chi legge questo blog sa che le sue affermazioni sono per così dire “fuori legge”. Non è un caso che nessun ff tragga le sue informazioni dalle banche dati, citando trattati o articoli. Da sempre se le suonano e se le cantano da soli. Col tempo si sono costruiti una bolla di conoscenze inaccessibile alla scienza GA. Dura da 27 anni, non è possibile continuare così, visto che tra l’altro costa.

    che sono baggianate si vede soprattutto dal fatto che non c’è UN risultato verificabile

    Questo è fondamentale. Mi viene in mente l’incontro tra Bill Gates e Violante; immagino che Gates abbia chiesto a Violante di fargli vedere un prototipo di reattore ff messo a punto dall’ENEA in 27 anni di attività svolta a nostre spese. Violante gli deve avere risposto che il mamozio non esisteva ma che sarebbe esistito se Gates avesse dato un generoso contributo. Una situazione imbarazzante anche per chi non era presente, una figuraccia per tutti. Anche in quel caso i passeri cinguettarono giulivi in attesa di sviluppi clamorosi.
    Torno a letto, buona giornata.
    C.

  9. Hortensio ha detto:

    Nel secondo blocco di corsivo, la frase Ion H- cannot in any way be set free. It only exists in the lattice of LiAlH4. Thermal decomposition of the salt only produces H2. LiH decomposes into neutral elements, without freeing H- non è di Lewan: lo ho capito perché è proprio il contrario
    di quello che scrive lui nelle righe precedenti … 🙂
    ————–O—————
    L’inglese è un po’ inglish
    Perfetto, l’inglish ha buone possibilità di diventare la lingua mondiale del futuro: http://www.laricerca.loescher.it/istruzione/902-parleremo-tutti-il-mandarino.html
    ————–OO————-
    Non è un caso che nessun ff tragga le sue informazioni dalle banche dati, citando trattati o articoli. Da sempre se le suonano e se le cantano da soli. Col tempo si sono costruiti una bolla di conoscenze inaccessibile alla scienza GA. Dura da 27 anni, non è possibile continuare così, visto che tra l’altro costa
    Lei è troppo ottimista: in seno alla loro clique sono felici, hanno chi porta la loro voce in Parlamento, e conoscono un sacco di gente importante. Nel suo blogpost, M. Lewan tratta da pari con Einstein, Pauli, Heisemberg … mi sembra che spara principi di esclusione e/o di incertezza come il meccanico arruffone alla signora con la macchina guasta: “deve essere la calotta dello spinterogeno“, “è colpa della centralina“; mica la signora ha voglia, tempo, capacità di capire cosa le viene detto, e soprattutto glielo sta dicendo Il Meccanico.
    Se andasse da quello della via accanto, però, probabilmente si sentirebbe raccontare di “getti del carburatore” o di “regolatore di minima”, mentre un terzo introduce la “catena di distribuzione” e “la fase di accensione” … se questi discorsi vengono fatti con la dovuta prosopopea, non c’è chi li metta in dubbio; quand’anche lo facesse, e volesse verificare chiedendo ad un altro, questi mai e poi mai denuncerebbe le incongruenze dei colleghi “sì è vero, uno ha detto candelette e l’altro filtro dell’aria, ma il motore è complesso, ci sono interazioni fra i vari apparati, certi difetti si riflettono anche altrove …”, non se ne leva le gambe.
    Invece i manuali -come le sue Banche Dati- sono concordi, internamente congruenti dalla prima all’ultima pagina, riportano procedure applicabili da chiunque (“per modificare la tensione della cinghia, allentare il dado A, fare leva sulla staffa B, misurare il gioco in C …”), e comunque le automobili, puzzolenti e costose quanto ci pare, esistono, e funzionano anche nelle mani di chi non sa nemmeno aprire il cofano.
    ————-OOO————-
    Ochei, a quest’ora la guazza si è asciugata, perciò vvvia nell’orto a ri-seminare i fagiolini, ché nelle ultime notti ha fatto freddo e quelli messi un mese fa sono schiantati tutti quanti.

    Saluti.

    H

  10. Camillo Franchini ha detto:

    @Hortensio

    Nel secondo blocco di corsivo…

    Maremma trespola, non me ne ero accorto! Grazie infinite; il testo com’era era un agglomerato incomprensibile.

    vvvia nell’orto a ri-seminare i fagiolini,

    Oggi sono di turno nel mio giardino; nell’orto è andata mia moglie, però in veste di medico. Qua bisogna essere polivalenti. Ora è il momento delle fave, ce ne sono quintali. In Toscana sono molto richieste da mangiare con il baccellone.
    Mats Lewan lo capisco; è diventato celebre con le sue fanfaluche. Forse è diventato ricco. In un mondo darwiniano di libero mercato, tutto è lecito fin che non si incappa in qualche legge restrittiva. Mats è il passero che viene dal freddo. Ora però lo vedo in imbarazzo, annaspa un po’. Non vedere mamozi mette in crisi di astensione. E’ come essere in attesa di Charlise Teron e doversi accontentare della sua foto a sedere nudo.
    Tutti i ff andrebbero messi in un barattolo da agitare prima dell’uso. Sarebbero pittoreschi se non fossero costosi; è un lusso che non possiamo permetterci.
    Ora vado a falcidiare due prati, per prepararli alla pioggia che dovrebbe arrivare domani.
    Buona giornata Hortensio.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      Mats è il passero che viene dal freddo. Ora però lo vedo in imbarazzo, annaspa un po’. Non vedere mamozi mette in crisi di astensione.

      ma tu ci credi al prossimo processo tra Darden e Rossi?
      Per me i polli li hanno già spennati e ora fanno la sceneggiata napulitana per salvare se non la faccia il c*lo.
      Capo passero su 22p si chiede comicamente “Giusto, che fine ha fatto la replica positiva del MFMP segnalata il 24 febbraio?”
      Al che Barney replica “Ma dovremmo chiederci anche: che fine ha fatto la replica di Parkhomov? E quella di Songsheng Jiang? E Celani? E me365?”
      E io aggiungo e tutti i mamozi che ha venduto Keshe ce li siamo dimenticati?
      per non parlare dei Caggia says sui 14 impianti di Rossi da 1Mw in azione continua da mesi?
      Qui ci sono forse migliaia di mamozi in giro in azione termica sfrenata … sono dappertutto … dappertutto ……meno che al Leroy Merlin . 🙂
      Bisognerà dirlo all’Oca che ogni tanto pubblica tabelle catastrofiche sull’effetto serra
      che ha le prove della fuf sul termometro di casa e non se ne accorge 🙂

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        Per me i polli li hanno già spennati e ora fanno la sceneggiata napulitana per salvare se non la faccia il c*lo.

        E’ da tempo che CimPy mette in evidenza la strategia di Quinlan, prolungare nel tempo l’agonia del mamozio. Laureato in filosofia conosce l’animo umano. Sa che Mats Lewan e il suo clone italiano hanno interesse personale a mantenere la partita aperta e, tutto sommato, ci riescono. Senza le azioni legali il rapporto di Fabio Penon avrebbe dovuto essere in rete da almeno un mese. Quel rapporto rischia davvero di essere il punto di svolta. Sarà anatomizzato parola per parola e, se non passa la peer review universale, la vedo dura per Quinlan. Forse perfino l’informatissimo Lewan è stato preso in contropiede e potrebbe offendersi. Il morso di un secondo snake sarebbe mortale per Quinlan.

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini

          Senza le azioni legali il rapporto di Fabio Penon avrebbe dovuto essere in rete da almeno un mese.

          Pensa se quel rapporto non uscirà MAI.
          Rossi tirerebbe ancora a campare per chissà quanto. La parac*laggine seriale del Quinlan si è molto raffinata e addestrata in questi anni.
          E’ sempre stato un illusionista e la sua abilità è appunto vendere illusioni.

  11. Camillo Franchini ha detto:

    @Hortensio

    l’inglish ha buone possibilità di diventare la lingua mondiale del futuro

    Molto bello l’articolo di Francesca Nicola.
    Io mi sento un po’ dalla parte dei perdenti, perché sono particolarmente attratto dalla lingua francese. Pazienza, cercherò di praticare l’inglish alla meno peggio. Un’amica inglese di Oxford che conosce bene l’italiano una volta mi disse che la classe colta britannica studia con piacere l’italiano, considerato una lingua raffinata perché, tra le lingue europee, è la più prossima al latino.
    Tra cinquant’anni esisterà una sorta di koinè inglese che si parlerà in tutto il mondo.

  12. Hortensio ha detto:

    Tra cinquant’anni esisterà una sorta di koinè inglese che si parlerà in tutto il mondo
    Chi lo sa, da qui ad allora possono succedere tante cose.

    Camillo,
    diceva di proporre all’attenzione di questo blog pubblicazioni su reazioni LENR; volevo scovarne una bella tosta per arrotarmi i denti, ma non ne capisco un fico e così, girando a caso, mi sono imbattuto nel blog di Mats [1], “An Impossible Invention”; lì Mats scrive che il suo libro, “An Impossible Invention” anche quello, ha una quantità di recensioni positive, delle quali riporta quella di B. Josephson.
    Magic moment: B. Josephson, la pubblicazione sulla reazione LENR, la fornisce lui, rivogando come strong evidence of the production of anomalous heat … “Indication of anomalous heat energy production in a reactor device” [2], ed con questo ci ritroviamo -come al solito- alla casella di partenza, e doppiati, perché ora ci tocca anche leggere il libro di Mats:
    This fascinating book -dice BJ- provides the answers to many questions about the E-cat, and should be read by all skeptics.

    E’ così che si è formata e si accresce la Montagna di M, tonnellate di rumenta tutti i giorni prodotte clicchettando su una tastiera, rumenta che presto solidifica e poi ci vuole il piccone.

    H

    ————–
    1: https://animpossibleinvention.com/;
    2: http://arxiv.org/abs/1305.3913.

  13. CimPy ha detto:

    se non uscisse mai

    Uscirà, uscirà.
    Sarà un altro racconto di dati spacciato per i dati reali, che tanto nessuno esterno al giro potrà mai misurare davvero.

    Uscirà quando servirà una spinta in più per mantenere il gioco vivo – l’obiettivo è quello di fare in modo che tutti seguano le indicazioni di alcuni supporter e del boss stesso: attendere (possibilmente in trepidante attesa e con la speranza e la fede sempre accese nel cuore), che esca una prova provata.

    Una vera “prova provata” non arriverà, ma un racconto dela stessa “come se fosse” si puo sempre fare.
    Il report di Penon uscirà con solo un lieve ritardo di 3/6 mesi, come accadde per il TPR.

  14. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureati

    La fuf non morirà mai anche perché è impossibile morire per chi non nasce

    Ormai siamo in tanti a pensarlo. In molti considerano l’impresa Piantelli/Focardi/Rossi un fallimento, se non altro in considerazione del tempo trascorso dai tentativi di Piantelli/Focardi alla contesa giudiziaria Rossi/Darden, ma molti restano convinti che F&P abbiano scoperto le lenr, che da qualche parte in un certo momento usciranno come verità scientifica. E’ un danno sottile, ma molto subdolo perché ha coinvolto anche persone di indubbia formazione scientifica, anche se mai nucleare, per fortuna. L’idea si è insinuata perfino nel CICAP. A cercare nei vari blog si scoprirebbe una quantità di affermazioni compromettenti. Indubbiamente il mondo delle reazioni nucleari è alla portata solo di chi le ha studiate.
    Lei ha perfettamente ragione, le lenr sopravviveranno alla caduta di Rossi e compagnia. La scomparsa della F&P e della Piantelli/Focardi impongono però di scegliere qualche altra reazione. Per ora non ci sono proposte, anche se le ho sollecitate spesso.
    Quale sarà la prossima reazione?

    • E.Laureti ha detto:

      Lei ha perfettamente ragione, le lenr sopravviveranno alla caduta di Rossi e compagnia. La scomparsa della F&P e della Piantelli/Focardi impongono però di scegliere qualche altra reazione. Per ora non ci sono proposte, anche se le ho sollecitate spesso.

      Per me la strada delle lenr potrebbe (e sottolineo potrebbe) essere questa
      https://it.wikipedia.org/wiki/Fusore_di_Farnsworth-Hirsch
      tuttora studiata con minore interesse della sedicente e inesistente FF
      Ma ci vuole competenza e un pubblico di supporter decisamente diverso dai “bevitori esaltati di promesse” che la fuf ha prodotto

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        per lenr si intendono reazioni nucleari che non richiedono accelerazione di particelle cariche.
        Tenga presente che:
        Whereas 45 megakelvins is a very high temperature by any standard, the corresponding voltage is only 4 kV, a level commonly found in such devices as neon lights and televisions.
        Le lenr dovrebbero avvenire a temperature che possono essere affrontate da elementi strutturali metallici, tipo nickel. Dunque le energie in gioco corrispondono a frazioni di eV.
        Il fusore Farnsworth–Hirsch è un acceleratore. Acceleratori desktop per la produzione di neutroni sono in commercio da oltre mezzo secolo.

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini

          Acceleratori desktop per la produzione di neutroni sono in commercio da oltre mezzo secolo.

          premetto che i miei sono pensieri liberi essendo la mia esperienza in questo campo praticamente nulla….ecco io pensavo a una intersezione fra i fusori in scala più ridotta (meno potenti) e gli elementi che tu chiami “strutturali metallici” in modo da pompare più eV nelle notti senza alba delle sedicenti reazioni potenzialmente FF …non pensare però che creda che possa avvenire qualcosa a cui altri non abbiano già pensato. 🙂
          Alcune volte per ottenere qualcosa basta cambiare uno dei paradigmi nelle procedure e insistere almeno per un po a vedere quello che succede … mi spiego meglio anche se trovo la cosa più comica che razionale:
          passare dalla fusione fredda a quella semifredda 🙂

          saluti

  15. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti

    La fuf non morirà mai anche perché è impossibile morire per chi non nasce.

    Non so se segue la campagna di Elena Cattaneo preoccupata come noi per le modalità con cui vengono investiti i fondi statali destinati alla ricerca (disponendo di ben altri strumenti di persuasione rispetto a un blog). Soldi per le lenr ci saranno sempre, finché esisteranno accademici ff in grado di procurarsi un Realacci di qualsiasi partito disposto a fare da cinghia di trasmissione. Ci stanchiamo prima noi a mettere in guardia i politici malaccorti di loro ad accalappiarli.

  16. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti

    passare dalla fusione fredda a quella semifredda

    2000 °K corrispondono a un’energia di 0,17 eV; cosa cambia rispetto alla temperatura ambiente?
    5000°K corrispondono a 0,43 eV, sempre una miseria.
    Freddo e semifreddo sono la stessa cosa. Servirebbe un catalizzatore di straordinaria efficacia, ma in chimica nucleare non esistono catalizzatori. Tutte le reazioni nucleari avvengono per collisione diretta, particella contro particella. Esiste una catalisi muonica, che non offrirà altre risorse oltre quelle note. Del resto i ff non hanno mai cercato di farvi ricorso.
    Altre lenr oltre le due caparbiamente rivendicate ? L’acronimo è stato inventato per estendere il campo di azione di un fenomeno presunto, mai verificato, la reazione di F&P. Una reazione mai avvenuta avrebbe dovuto aprire la strada a reazioni mai riscontrate. Pura ambizione, senza un minimo supporto culturale. Una tempesta in un bicchiere d’acqua di cui resterà solo il ridicolo che già ricopre i protagonisti.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      Freddo e semifreddo sono la stessa cosa. Servirebbe un catalizzatore di straordinaria efficacia, ma in chimica nucleare non esistono catalizzatori. Tutte le reazioni nucleari avvengono per collisione diretta, particella contro particella.

      parole e verità sperimentali definitive che richiederebbe il coraggio di chiudere questo siparietto da avanspettacolo fuf definitivamente.
      Purtroppo i fans FF non sanno darsi pace per tutto il tempo perso e insistono a perderlo ancora aspettando un nuovo rifacitore seriale di favole che operi meglio di Rossi nel mantenere le aspettative.
      Invece di dedicarsi al lavoro difficile su quello che il normale nucleare può dare si costruiscono la favola fuf che spogliata di tutte le aspettative sistematicamente mancate si rivela per quello che è : un desiderio , anzi un desiderio ideologico.
      E contro i desideri ideologici gli scienziati non possono lottare ma solo aspettare che la morte sopraggiungendo separi definitivamente i contendenti oppure cercare di allontanarsi in silenzio da tutto questo teatro FF ormai demenziale . Impresa quasi impossibile dato che in Italia i manicomi sono stati aboliti.

      • Camillo Franchini ha detto:

        E.Laureti

        un desiderio , anzi un desiderio ideologico.

        sottoscrivo in pieno.
        Forse è anche meno di un desiderio ideologico. Nel caso di Passerini tutta la struttura filofuf è basata manifestamente sull’amicizia con Levi. Non ho idea del peso che abbia avuto il conforto di Passerini, ma lui ci ha speso un pezzo di vita; è sempre stato presente nei momenti topici dell’avventura Focardi/Rossi. E’ stato perfino intervistato come personaggio autorevole.
        Questa è la ff: questione di amicizia viscerale; fiducia nel proprio intuito; convinzione che tutto ciò che è auspicabile debba essere esperito. La conoscenza costa ben altra fatica di quella investita da Passerini e da Caggia. La ff mi ricorda gli slanci futuristi, apparentemente generosi, ma spesso ottusi e pericolosi per la comunità.

  17. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti

    c’è stranamente una massa di scettici che preferisce le ciarle teoriche alla verifica sperimentale

    Stranamente c’è una massa di scettici che preferiscono controllare in laboratorio i claims altrui, perdendo tempo e denaro. Piantelli/Focardi/Rossi non meritavano una verifica sperimentale, era sufficiente avere a disposizione buoni testi e saper interrogare convenientemente le banche dati nucleari. Il problema delle verifiche sperimentali è che non sono accettate da chi ha interesse a respingerle. Guardi il confronto tra Raman e Hermano Tobia, terminato per sfinimento di entrambi.
    La confutazione delle rivendicazioni del trio Piantelli/Focardi/Rossi può essere contenuta in tre snelle cartelle Libre Office Writer, diagrammi compresi. Un pomeriggio di lavoro e messa in rete: non serve altro. Sprecare tempo e denaro è l’ottavo peccato capitale. Bisogna applicare sempre il Principio del Minimo Sforzo. Dio perdona molti peccati a chi non perde tempo in verifiche sperimentali superflue.
    L’incidente più grave è occorso ai passeri, che hanno scommesso tutto sul test del 14 gennaio 2011. Si sono messi su un piano inclinato che non ha smesso di farli precipitare in basso, sempre più affannati a salvare il salvabile. Impressiona confrontare il possibilismo di oggi con le certezze granitiche espresse per cinque anni di fila. Hanno ritenuto che a Bologna esistessero conoscenze adeguate per avallare quel test. Avrebbero fatto meglio a studiare su buoni testi e farsi un’idea indipendente. Almeno quelli in possesso della laurea giusta.
    Saluti

  18. E.Laureti ha detto:

    @Franchini

    Stranamente c’è una massa di scettici che preferiscono controllare in laboratorio i claims altrui, perdendo tempo e denaro.

    Posso solo parlare per me … per chi conosce la fisica di base è possibile accertare se una scatola chiusa e alimentata esternamente viola il III di Newton. La mia differenza sostanziale da Rossi è che lascio fare agli scettici tutte le prove di spinta che vogliono. Non è necessario che io comunichi loro che c’è dentro. La stessa cosa poteva far fare Rossi anni fa con il suo mamozio e non saremmo con la fuf giunti a questo casino.

    . Il problema delle verifiche sperimentali è che non sono accettate da chi ha interesse a respingerle.

    Certamente d’accordo e lo verifico. Anzi aborrono che qualcosa funzioni senza che loro sappiano come funziona e lo sto sperimentando.
    In questo link http://www.asps.it/climatescientist.htm (pieno di mie parolacce) manifestando la pnn e identicamente l’emdrive una anomalia di spinta dopo la cessazione di erogazione di corrente riceve come spiegazione da parte di sedicente anonimo “imaclimatescientist” di EFFETTI TERMICI.
    Ok gli dico io vieni a verificare sperimentalmente questa spiegazione per la pnn sul mio pendolo balistico e porta tutti i dispositivi possibili che scaldandosi danno secondo te questa interpretazione.
    Manco per niente! messo alle strette “imaclimatescientist” cambia l’oggetto del contendere e converge sul fatto che vietandogli io test con il prototipo F242 solo in mano “sua/loro” ( e chi mi garantisce che non sbircino dentro non essendo brevettato e io presente ?) io sono nientepopodiche il dr. Mengele 🙂 [attribuzione di identità che ancora non capisco]
    Non mi stupisco più di tanto, anni fa uno che lavorava all’Alenia mi desse che se la pnn funzionava con certe spinte sarebbe stata un problema a livello economico per loro, perché certi prodotti debbono costare molto per dare un certo reddito.

    Saluti

    • E.Laureti ha detto:

      Scusa l’invasione OT Franchini ma voglio pubblicare questa nota fuori tema dato che c’è un blog americano della NASA spaceflight in cui chi scrive kazzate su di me può accedere e io no ….(la cosa è di ieri) … essendo in passato stato bannato 🙂

      Il mio prototipo pnn F242 è chiamato nel forum Nasa di spaceflight da alcuni “Italian EM drive” 🙂

      Notizia
      By SergioZ (aderente asps)

      In ogni caso ti riporto il testo del messaggio di Rodal:
      Quote from: rfmwguy on Today at 01:05 PM

      Hi Doc, this is enough of a unique device that it probably warrants its own thread, like the other one. That way, if it works out fine, if not, fine. Feel free to start it or I can when I get more time. We can then link to it here.
      Do you have information as to the details of PNN F242 to indicate that this is a unique device?

      Not sure about that. I was told by somebody in the Aerospace Industry (that wants to remain anonymous) that this PNN F242 may also be a resonant cavity thruster, as it was described -not by the inventor- in that closed conference as the “Italian EM Drive”, and they gave other information, that I don’t recall.

      Also notice its performance is similar to experimentally reported performance for other EM Drives (in terms of force, input Power, and in terms of force/InputPower), the inventor chose to join “the other EM Drive forum”, and the inventor wears a metal shield, as if as to protect himself from escaping (microwave ?) radiation.

      If it is a resonant cavity thruster, and it is “the Italian EM Drive” it seems logical that it should be discussed in this thread, just like the Cannae device is being discussed in this thread (actually the Cannae device shape may be more different from Shawyer’s truncated cone, than this device).

      Of course, unless the inventor discloses whether this device is a resonant (closed or partially open) cavity thruster, or an electromagnetic Q thruster, and further details, there is not enough material to justify any further discussion either here or on its own thread (and yes, NSF members are always free to start other threads).

      IMHO discussion is moot unless the inventor joins NSF and is willing to share technical details.
      « Last Edit: Today at 02:01 PM by Rodal »

      cmq..cmq…. fanno dei casini terrificanti che ora non ho tempo e la possibilità di dipanare
      E’ cosa ultracomica in passato in quel forum (molto esclusivo) sono stato bannato proprio per aver parlato della PNN 🙂

      Così che chi ora costruisce kazzate e invenzioni su di me può accedere mentre io no 🙂

      Un po di fuffa da Italian Emdrive per voi (dai miei contatori di visitatori)

      Intel Corporation (192.55.54.43) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Santa Clara, California, United States

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.0

      28 Apr 22:55:37 ASPS WEB 1

      Intel Corporation (192.55.54.40) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Santa Clara, California, United States

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.0

      28 Apr 22:54:30 ASPS WEB 1

      Intel Corporation (134.134.139.74) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Santa Clara, California, United States

      (No referring link)
      28 Apr 22:54:30 Unknown

      National Aeronautics And Space Administration (198.119.213.77) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Cocoa, Florida, United States

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.0

      28 Apr 22:29:20 ASPS WEB 1

      Nss S.a. (190.2.4.25) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Buenos Aires, Distrito Federal, Argentina

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.0

      28 Apr 22:23:49 ASPS WEB 1

      Wwz Telekom Ag Cabletv Customers (158.181.99.82) [Label IP Address] (0 returning visits)
      Aettenschwil, Aargau, Switzerland

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=39772.1700

      28 Apr 21:36:52 ASPS WEB 1

      Comcast Business Communications (173.11.9.229) [Label IP Address] (0 returning visits)
      Portland, Oregon, United States

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.0

      28 Apr 21:25:29 ASPS WEB 1

      Powercom (125.177.10.155) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Seoul, Seoul-t’ukpyolsi, Korea, Republic Of

      search.naver.com — ASPS

      28 Apr 21:08:41 ASPS WEB 1

      T-mobile (uk) Limited (178.108.31.61) [Label IP Address] (0 returning visits)

      United Kingdom

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.0

      28 Apr 20:48:57 ASPS WEB 1

      Telus Communications (207.216.11.86) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Duncan, British Columbia, Canada

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?PHPSESSID=cj199vihjb94lqkatsbpdfkfb5&topic=39772.msg1525296

      28 Apr 19:34:06 ASPS WEB 1

      Montgomery College. (160.253.0.56) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Derwood, Maryland, United States

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=39772.1700

      28 Apr 18:59:48 ASPS WEB 1

      Telekom Austria (194.166.31.100) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Vienna, Wien, Austria

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=39772.1700

      28 Apr 18:55:44 ASPS WEB 1

      Teliasonera Finland Oyj (84.251.70.19) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Oulu, Finland

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.msg1525315

      28 Apr 18:49:17 ASPS WEB 1

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.msg1525315

      28 Apr 18:50:57 ASPS WEB 1

      Rcp (204.138.85.12) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Brampton, Ontario, Canada

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.msg1525315

      28 Apr 18:44:24 ASPS WEB 1

      Time Warner Cable (74.142.117.50) [Label IP Address] (0 returning visits)

      United States

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=39772.1720

      28 Apr 18:29:57 ASPS WEB 1

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=39772.1720

      28 Apr 18:37:30 ASPS WEB 1

      Deutsche Telekom Ag (217.232.193.211) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Germany

      (No referring link)
      28 Apr 18:33:05 ASPS WEB 1

      Windstream Communications (174.130.241.2) [Label IP Address] (0 returning visits)
      Chardon, Ohio, United States

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=39772.1720

      28 Apr 18:25:42 ASPS WEB 1

      Sfr (77.201.203.162) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Jury, Lorraine, France

      (No referring link)
      28 Apr 16:52:48 ASPS WEB 1

      (No referring link)
      28 Apr 17:04:39 ASPS WEB 1

      At&t U-verse (99.31.225.213) [Label IP Address] (0 returning visits)

      Agoura Hills, California, United States

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=39772.1700

      28 Apr 16:46:24 ASPS WEB 1

      Time Warner Cable (107.15.64.112) [Label IP Address] (3 returning visits)

      Raleigh, North Carolina, United States

      (No referring link)
      26 Apr 17:10:44 ASPS WEB 1

      forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=39772.msg1525199

      28 Apr 16:08:20 ASPS WEB 1

      Automattic (192.0.112.178) [Label IP Address] (0 returning visits)

      San Francisco, California, United States

      (No referring link)

  19. Camillo Franchini ha detto:

    @Silvio Caggia
    Salve, mi sono imbattuto in una Sua riflessione:

    Io penso che le cose esistano o meno di proprio, poi tu le puoi scoprire, riprodurre, spiegare. Ma non ti chiedono il permesso di esistere.
    Rifletti un attimo su quale sarebbe la conseguenza se tutti pensassero come te che le cose non dimostrate non esistessero, e che ovviamente nessuno si occupasse di cose che non esistono. La ruota chi l’avrebbe inventata?
    Gli alieni?

    Qua c’è da scomodare addirittura Hegel:
    Ciò che è razionale, è reale; ciò che è reale, è razionale.
    Se la fusione fredda ha basi razionali, esiste; se esistono esperimenti di fusione fredda, esistono le motivazioni teoriche.
    Per la ff mi pare che le due proposizioni restino insoddisfatte: le basi razionali mancano, a meno di accettare gli argomenti di Emilio Del Giudice o di Focardi RIP; mancano anche gli esperimenti critici riproducibili da sperimentatori diversi in tempi e luoghi diversi.
    Evidentemente Barney è un seguace di Hegel:
    Io affermo che – per esistere – una cosa deve essere dimostrata, riproducibile e magari anche spiegabile.
    Come si può non essere d’accordo?
    Bisogna dubitare dell’esistenza di realtà che non hanno la giustificazione delle loro esistenza.

  20. H ha detto:

    Camillo,
    come va nell’orto? Qua finiti baccelli e carciofi, ma fagioli e insalate, girasole e granturco, pomodori e patate, zucchini, agretti e strigoli*, rabarbaro, melanzane e peperoni, cipolle porri scalogni e agli, cavoli rape lenticchie ceci et al. vogliono cure e carezze; dandoci dentro di zappa, è facile che i pensieri si susseguano incessanti, e mi è venuto in mente che tempo fa un utente di questo blog -forse “solo di passaggio”- si prese la briga di quantificare per me in termini classici la forza di repulsione coulombiana tra protone ed elettrone; con i limiti di tale trasposizione, la stimò pari a circa centomila tonnellate appoggiate sulla punta di uno spillo.

    Mentre cesellavo le zolle, mi è sembrato di poter descrivere classicamente anche il fatto che una energia trasportata da radiazioni (diciamo raggi gamma), quando colpisce un bersaglio è molto più distruttiva della stessa energia trasferita mediante, diciamo, raggi infrarossi.
    Dunque, prendiamo un materasso di un mezzo quintale e lanciamolo su un bersaglio, diciamo un muro di mattoni, alla velocità di un metro al secondo; non gli fa un baffo.
    Ora prendiamo una palla di piombo di cinquanta grammi, acceleriamola a mille metri al secondo e mandiamola a sbattere contro lo stesso muro di prima: il muro si sfonda, e vengono lanciati in giro un sacco di frammenti.
    L’energia era la stessa, ma è stata trasferita con una potenza molto più grande che tramite il materasso, perché scaricata in una zona più ristretta e in un tempo più breve.

    Che ne dice Camillo, è calzante questa analogia, o fa pena?

    Saluti.

    H
    ———————
    *strìgoli: detti anche Bubbolini, Schioppettine, Schioppetti, Verzuli, Erba del cucco, Crepaterra, Mazzettone minuto. Per intenderci, Silene Vulgaris …

    • Camillo Franchini ha detto:

      @H

      come va nell’orto?

      Intendiamoci, io non sono vincolato all’orto, sarei matto. Lo faccio al posto della palestra. L’orto fa bene alla spina dorsale. Chi lavora in un orto non soffre mai di mal di schiena. Come impegno fisso mi basta mettere, terra, acqua, elettricità, tasse.
      Poi mi piace stare in compagnia di belle ortolane.
      IMG_0536
      B. G., studentessa di Scienze dei Beni Culturali, volontaria per dare una mano a giovani che hanno variamente bisogno. Persona che ammiro per la dolce bellezza da etrusca e la generosità d’animo. Alla sua età si potrebbe passare il tempo libero in modi meno faticosi.
      Visto il macello da Mats? Sembrano ranocchi di uno stagno dove sia stato gettato un sasso. Si dice di tutto, salvo entrare nel merito. Nessuno che abbia il coraggio di dire che nickel e idrogeno non possono interagire come pretendeva Focardi e pretende Piantelli. In Svezia è in grado di farlo solo Stefan Pomp a quanto pare.
      Più si agitano, più la delusione sarà cocente. Mats farebbe meglio a fare la vecchia come sta cercando di fare Passerini. Non mi meraviglierei che tanto materiale scritto a partire da gennaio 2011 finisca per scomparire. Come la Salamandra di Francesco I Grand Nez quei personaggi riescono a passare indenni attraverso il fuoco.

    • Camillo Franchini ha detto:

      @H

      è calzante questa analogia, o fa pena?

      E’ calzante. Mi ricordo che a scuola si imparava che una radiazione elettromagnetica può interagire con un nucleo solo se la sua lunghezza d’onda ha dimensioni paragonabili a quelle del nucleo. Considerazione qualitativa ma efficace. Nei reattori nucleari sono importanti le fotofissioni, fissioni provocate dai gamma dei prodotti di fissione. Se ne deve tener conto quando un reattore è riattivato dopo un arresto. Rendono l’avvio più smooth.
      Anche l’effetto fotoelettrico richiede la concentrazione dell’energia e il raggiungimento di una soglia.

      strìgoli

      Tra le erbe spontanee alimentari mi piace in modo particolare il raperonzolo, un po’ difficile da trovare. Ha sapore di mandorla.
      Saluti

  21. Hortensio ha detto:

    Nei reattori nucleari sono importanti le fotofissioni, fissioni provocate dai gamma dei prodotti di fissione. Se ne deve tener conto quando un reattore è riattivato dopo un arresto“.

    Putroppo -causa il referendum che disgraziatamente (per disciplina di appartenenza) ho firmato anche io- per quanto ne so i reattori in Italia sono tutti fermi e non verranno riattivati; intanto che aspettiamo gli sviluppi della saga Ecat, le va di accennare qualche generalità su cosa succede dentro a un reattore (“nucleare” è giusto, o è meglio dire “atomico”?). Nel caso, in parole tanto semplici da poter essere capite da uno che paragona raggi gamma a materassi

    Mats secondo me è un marpione, e i marpioni, si sa, stanno sempre a galla; Pssrn, poveretto, non vale una sua -di Mats- càccola, ma ora ci dà dentro di meditazione Vipassana (?) e spero che ne avrà giovamento.

    Saluti.

    H

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Hortensio

      per quanto ne so i reattori in Italia sono tutti fermi e non verranno riattivati;

      Non intendevo i reattori di potenza, che restano accesi per anni, intendevo i reattori a uranio arricchito al 95% usati per irraggiamenti neutronici. In quei reattori il calore è un prodotto nocivo da scaricare in atmosfera sotto forma di vapore acqueo; sono accesi e spenti con notevole frequenza per modificare la struttura del nocciolo e ottener un burn up uniforme di tutto il combustibile. Un minuscolo reattore da irraggiamento Triga Mark III funziona ancora a Pavia. Ma anche la produzione di radioisotopi beta-meno emittenti, un tempo importanti presso la SORIN, è cessata in Italia. Forse producono ancora gli emettitori beta-più a Frascati perché si fanno in acceleratore; non sono al corrente. Secondo me oggi i radioisotopi si comprano tutti ad Amersham, invece di produrceli in casa.
      Descrivere un reattore nucleare ha oggi poco senso, perché in Italia non ne esistono più.

      Pssrn, poveretto, non vale una sua -di Mats- càccola,

      Molto meglio Pssrn di Mats, perché Pssrn non ha mai preteso di intendersi di reazioni nucleari, come invece fa Mats, il quale, prima di concludere la sua parabola di nucleare di scorta, ha voluto proporre la sua Summa ff. Ora si lamenta di avere poco tempo, poveretto, sai, il gagne-pain, i bambini, il cane da portare a spasso, la signora che comincia ad averne piene le balle, Ny Teknik pure.
      Pssrn è un tifoso puro come Pagnini, del tutto innocuo, oltre battere le mani non fa altro; è un amico affezionato di Levi e ha cercato di dargli un mano con il solo mezzo che ha a disposizione, il PC, di cui usa Word. I primi tempi girava di qua e di là per assistere a conferenze e dimostrazioni per scattare foto di celebrità ff. Possibile che abbia assistito anche a qualche prova piezo. Sarà stato compensato per le spese sostenute? Ora ha rinunciato anche agli spostamenti.

  22. Camillo Franchini ha detto:

    @Passerini

    Perché dovete sfogare su 22passi la FRUSTRAZIONE che né Levi né nessuno degli altri firmatari dei TPR vi caga manco di striscio???

    Daniele, è semplice: è utile che anche su 22 passi risultino le critiche al mamozio di Rossi e ai TPR che ne sono derivati. E’ bene che anche i tifosi puri di 22 passi siano messi al corrente di come si sta sfasciando il carrozzone. Senza Massa e Barney, i fedeli del tuo blog sarebbero ancora seduti sulla sponda del fiume. Ce lo vedi Pagnini cercare informazioni fuori sede?
    I firmatari del TPR non risposero semplicemente perché non erano in grado di farlo; oppure gli conveniva mantenere le critiche in un ambito ristretto. Tu ne parli come se fossero personaggi autorevoli. Anni fa potevi crederlo, ma ora?
    Fin dalle prime battute della commedia ho sostenuto che per demolire il mamozio di Focardi sarebbe bastato fare una misura di radioattività gamma. Nessuno ne ha tenuto conto, perché a tutti conveniva fare misure calorimetriche, più facili da confondere per quelli del TPR, più coinvolgenti per gli ingegneri dello GSVIT. Il polverone calorimetrico turbina ancora, finché HT non molla. Anche questo avevo previsto.

    se potessi tornare indietro ai primi di gennaio del 2011, non andrei al test dell’E-Cat a Bologna in via dell’Elettricista… ringrazierei Giuseppe dell’invito, ma m’inventerei una scusa.

    L’evento era interessante nel suo genere, soprattutto perché era ben frequentato, diversi accademici di UniBO. Il tuo problema era l’inadeguatezza culturale. Avresti dovuto limitarti a fare l’osservatore incuriosito. Hai preferito diventare tifoso di una parte. Ora sei costretto ad arrabbiarti ogni volta che Barney e Massa scrivono un commento. Mettono il dito in una piaga vecchia di cinque anni, che hai avuto cura di mantenere dolorante. Ti sarebbe bastato uscire dal giro entro giugno 2011; non sei stato capace di mangiare la foglia, dimostrando di essere più poeta che divulgatore scientifico.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini
      Ora sei costretto ad arrabbiarti ogni volta che Barney e Massa scrivono un commento. Mettono il dito in una piaga vecchia di cinque anni, che hai avuto cura di mantenere dolorante. Ti sarebbe bastato uscire dal giro entro giugno 2011; non sei stato capace di mangiare la foglia, dimostrando di essere più poeta che divulgatore scientifico.

      Quello che dici mi fa ricordare un aspetto della questione per cui ancora imbufalisco. Non ricordo quante volte ho chiesto nel blog di Passerini (una volta ci scrivevo) di far fare i test di calorimetria del mamozio a uno scettico come Massa o ad altri parimenti scettici.
      E ripeto: test a scatola chiusa in cui mister Rossi non perdeva NESSUN KNOW-HOW!
      Tutti hanno lasciato cadere la cosa come “inessenziale” seguendo il piffero incantatore di Rossi.
      Lo chiesi per email pure a Rossi e mi rispose quasi piccato che non serviva 🙂
      Ecco il punto di svolta in cui io non distinguo più la dabbenaggine dei passeracei dalla colpevole negligenza. E credo che questo non lo abbiano ancora capito e NON LO VOGLIANO CAPIRE.
      Come si può mettere l’amicizia davanti a un danno causato alla conoscenza e buona fede di molti. Danno che ricadrà alla fine pure su loro stessi quando suon di delusioni si accorgeranno che tutta la storia fuf a cui si sono dedicati con passione era basata su un elementare errore di impostazione. E qui giungo a una conclusione ancora più drastica.
      Parlare di scienza dovrebbe essere vietato a chi ha una impostazione umanistica e filosofica perché probabilmente mancano dei più elementari criteri di distinzione e verifica tra il vero e il falso. E la scienza per loro non diventa la ricerca del vero ma la ricerca dell’emozione.

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        Parlare di scienza dovrebbe essere vietato a chi ha una impostazione umanistica e filosofica perché probabilmente mancano dei più elementari criteri di distinzione e verifica tra il vero e il falso. E la scienza per loro non diventa la ricerca del vero ma la ricerca dell’emozione.

        Pssrn non si stizzisce perché considera i commenti di Massa, di Barney, di AleD scientificamente scorretti o irrilevanti; molto peggio, per lui sono elementi estranei all’armonia del blog che deve contenere esclusivamente tifo da stadio. Un tempo si riunivano tra loro per festeggiare i successi di questo o quel ff, come si fa nei club di tifosi; mancava solo il gagliardetto.
        Ora la delusione deve essere davvero bruciante, perché nessuno è contento di avere puntato su un ronzino bolso quando tutti lo sapevano ed erano stati avvertiti. Personalmente apro 22 passi solo per vedere come sfogano la loro delusione. Per adesso non c’è nemmeno il diversivo Penon; c’è solo da ragionare sul confronto giudiziario di due furboni, o di un furbone e un fesso. O di due fessi. Ora sono contenti se possono prevedere che comunque Quinlan la farà franca ancora una volta. Una soddisfazione da poveracci. Puntavano su ben altri successi.
        Non possono dire che non erano stati avvertiti.

        • CimPy ha detto:

          È uno sbandamento momentaneo, torneranno in forma dopo il patteggiamento tra Rossi e IH, nonappena il vecchio Enterpreneur o uno nuovo annunceranno che il momento della salvezza è vicino. Tra 6/12/18 mesi.
          Più verso i 18, in questo caso.

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        Parlare di scienza dovrebbe essere vietato a chi ha una impostazione umanistica e filosofica perché probabilmente mancano dei più elementari criteri di distinzione e verifica tra il vero e il falso.

        Tutti possono parlare di tutto, ci mancherebbe, avendo però cura di presentarsi e di mantenersi nella nicchia di autorevolezza determinata dagli studi fatti; l’Ilaria Ventura del Resto del Carlino era certamente convinta di presentare un’invenzione importante quando si occupò di Rossi a Bologna; stessa cosa per la Vessela Nikolova che desidera solo essere una giornalista che ha scelto Quinlan come hobby horse. Le due simpatiche signore si mantengono nell’ambito del giornalismo; tutti le consideriamo tali e siamo felici di conoscerle, dato un gradevolissmo profilo professionale e altro.
        Diverso il caso di Jed Rothwell, BA degree from Cornell U. in Japanese language and literature. Presenta se stesso come autorevole esponente del mondo nucleare, con la stessa credibilità che potrei esibire io se presentassi un progetto del ponte di Messina.
        J.R. provoca impunemente danno alla conoscenza e buona fede di molti.
        Ma a questo ormai la rete ci ha abituati; gli esperti da navigazione in rete ormai pullulano. Qualche giorno fa la TV ha presentato l’immagine di 12 studenti chini su tablet o smartphone seduti di fronte alla Ronda di notte al Rijksmuseum di Amsterdam. Non uno guardava il dipinto.
        Non lamentiamoci, Pssrn è ancora tra i modesti, dal momento che chiede solo di essere considerato tifoso da curva. Non ha mai scritto un post di contenuto scientifico, bisogna dargliene atto. E’ solo un selettore di pros e cons. Non si è mai presentato come esperto nucleare, ma come poeta. La sua impresa più nota è di avere concesso a Celani l’uso del blog come cassa di risonanza delle sue invenzioni.

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini

          J.R. provoca impunemente danno alla conoscenza e buona fede di molti.

          e per me il danno è ancora più profondo : ammesso per astratto che la FF abbia mai avuto un quantità molto piccola di fondamento scientifico questo è stato sommerso e distrutto ormai definitivamente da una montagna di kazzate , truffe , incompetenza e balle e raggiri di tutti i tipi. La “quantità molto piccola di fondamento scientifico” non è più l’ago nel pagliaio , ma l’ago in un mare di merda.

  23. Camillo Franchini ha detto:

    @Antitrader

    Quelli di IH la perdita se la meritano tutta, si son dimostrati dei veri somari.

    Negli Stati Uniti Quinlan ha avuto gioco facile, perché evidentemente gli avventurieri come lui passano con facilità attraverso le maglie della legge. In Italia sarebbe stato tampinato molto più da presso, come è capitato quando era in coppia con Focardi. Insieme hanno rimediato delle figuracce storiche, messe in evidenza da Krivit con crudele sarcasmo. Storica l’intervista che fece a Focardi con Rossi interprete. Che letterati sono i nostri accademici. Colpa di Krivit che se la cava male con il dialetto bolognese. In quelle condizioni Quinlan avrebbe perso ogni credibilità anche presso gli appassionati di calorimetria.
    In casi come questi, è fortunato chi i soldi li ha ricevuti, cioè Quinlan. L’antagonista non vedrà un centesimo dei soldi che ha versato, quasi dieci milioni di dollari dicono. In queste contese il vantaggio sta sempre dalla parte di chi ha incassato. Ben gli sta, era stato avvisato, bastava incaricare una segretaria di dragare la rete e su Quinlan avrebbe avuto tutte le informazioni utili per svegliarsi.

  24. Camillo Franchini ha detto:

    @CimPy

    È uno sbandamento momentaneo

    Possibile. Passerini in fondo è uomo di poche pretese. Gli basta considerare e far considerare Levi un grande scienziato nucleare e ogni tanto leggere che Quinlan rassicura l’utenza che l’ultimo mamozio funziona da dio, a differenza di quello precedente che aveva qualche difetto. E’ come l’altalena, una volta avviata basta una piccola spinta per farla dondolare.
    Preoccupano un poco i segni di stanchezza di Mats e di Daniele. Staranno mica invecchiando? A volte sono le mogli a rompersi; non si può promettere uno scaldacqua per anni e non procurarlo mai. A casa continuiamo a usare il metano e il solare termico. Non abbiamo fatto scorta di nickel.

  25. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti

    La “quantità molto piccola di fondamento scientifico” non è più l’ago nel pagliaio , ma l’ago in un mare di merda.

    La vicenda era cominciata bene. L’annuncio di F&P aveva destato enorme curiosità e per sei mesi in tutto il mondo si sono buttati nelle riproduzione del fenomeno. Non è stato trovato nulla e tutto si è calmato… tranne in alcuni blog che, per logiche per me misteriose, hanno voluto mantenere in vita la ff, attratti dal miraggio di energia abbondante e pulita.
    Quello che vediamo è il risultato. Pssrn e compagnia hanno buttato in vacca una ricerca che era cominciata in modo onorevole e con mezzi in uomini e strumenti più che adeguati. Si sa che gli amici sono più dannosi dei nemici. La sfiga passerina ha imperversato implacabile; ora però non sa più a chi rivolgere la sua attenzione. Mi sa che ormai lo sfigato sia lo stesso poeta, dato che accetta solo la compagnia dei suoi fidi.

  26. Luca ha detto:

    Ma non ne parla nessuno?

    “Andrea Rossi
    May 2, 2016 at 8:55 PM

    Tom Conover:
    The QuarkX will be a tremendous surprise, for everybody. I am not sure that it will be positive to F8, but if it will, that will be a revolution that nobody expects.
    Warm Regards,
    A.R.”

    Sempre secondo A.R., il nuovo E-Cat QuarkX è in grado di produrre calore, luce ed elettricità. L’unica cosa che (ancora) non riesce a produrre è il sale, da mettere nella zuccona dei suoi followers.

    • susangipp ha detto:

      Caro Luca
      Che vuole? Non sia severo. A.R. Ci ha talmente abituato a così numerosi e sempre più performanti mamozi che ormai passano quasi inosservati (ma l’ultimo modello non produceva anche spinta inerziale?)
      S.G.

    • CimPy ha detto:

      E che c’è da dire? Aspetteranno tutti il modello successivo, che sarà ancora più bello. Tra altri 3/6/18 mesi dopo i 3/6/18 mesi che mancano a questo, litigation con IH permettendo, sennò anche un po’ più in là.

      L’importante (per alcuni) è che (altri) aspettino con fiducia – ma anche senza, basta che aspettino. Un po’ come la scienza sconosciuta dell’acqua fresca: basta aspettare, e si vedranno le facce incredule dei sopravvissuti al bicentenario – una soddisfazione imperdibile…

    • Barney Panofsky ha detto:

      Ma tutti si dimenticano che l’E-CatQuarkX produrra’ anche SPINTA, sempre according to A.R.

      Un concentrato di sparate, sembra d’essere agli ultimi botti di uno spettacolo pirotecnico, dove si da fuoco a tutte le micce contemporaneamente.

      • CimPy ha detto:

        l’E-CatQuarkX produrra’ anche SPINTA

        Un po’ come l’Hyperion produceva i Tesla…

        se sai per certo che qualcuno è stato imbrogliato da Rocchi, che cosa aspetti a denunciarlo da buon cittadino?

        Qualcuno dovrebbe proprio spiegarglielo per bene, al Pubblico Ufficiale d’importazione: non funziona così, non si è certo all’asilo dove il compagno può denunciare il bullo alla maestra perché protegga lei l’amichetto bastonato – è l’imbrogliato (e solo lui, a meno che non sia un interdetto) che può sporgere denuncia.

        Gli spettatori al massimo possono divulgare la notizia agli altri spettatori e all’imbrogliato stesso. Ci trovasse un compratore autentico (e non una spalla o un secret customer -che, per definizione, non si fa trovare – né uno che lo sapeva benissimo ma sperava di cavalcare il business e uscirne per tempo più ricco di prima), lo si andrebbe a trovare per aiutarlo (se possibile). Ma parliamo di professionisti, mica li incastri così (o un Keshe, per dire, sarebbe in galera da tempo insieme ad un Rossi e a tanti atri – e invece “è tempo perso”).

        Pubblicità per la fuffa (e anche gratis). Bravo, mr. Karma.

      • Camillo Franchini ha detto:

        @Barney Panofsky

        l’E-CatQuarkX produrra’ anche SPINTA

        Che cosa “spara” per produrre spinta? Dato che il mamozio è una sorta di boiler, immagino si tratti di vapor d’acqua.

        • susangipp ha detto:

          “Balle”? Data la quantità che ne esce dal JoNP chissà non abbiano davvero un effetto balistico.

        • Barney Panofsky ha detto:

          Boh? Rossi ha sparato che ai tratta di un sistema tipo jet, sarà sicuramente un propulsore elettrotermico tipo resistogetto.

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini

          finalmente una cosa di natura PNN ma non OT

          Un mobile sottoposto a forza derivante dalla violazione del principio
          di azione e reazione sembra essere un convertitore perfetto di energia ,
          da energia in forma di massa a energia meccanica secondo la realazione E=mc2
          e tutto ciò senza uso di materiali nucleari o alchimine sperimentalmente
          inesistenti basate sulla fusione fredda. La conversione in energia meccanica
          del lavoro di una forza di tipo PNN può essere applicata alla rotazione dell’asse
          di una dinamo per avere direttamente energia elettrica. Detto in parole povere per
          chi capisce la cosa un cop>>1 di tipo elettrico.
          Dettaglierò di questo maggiormente in futuro quando ne avrò tempo.

          saluti

  27. Camillo Franchini ha detto:

    @Piergiorgio Varrone

    Molti dovrebbero ormai aver capito che le reazioni LENR sono un fenomeno da sempre presente in natura, che ci aiuteranno a comprendere meglio il mondo in cui viviamo e l’universo intero.

    Lei ha un tono serafico disarmante, non fa arrabbiare. Non so in che pianeta viva, ma da queste parti le reazioni nucleari sono tutte raccolte in banche dati; la IAEA ne mette a disposizione una, tra le più importanti, scrupolosamente aggiornata; gli esperimenti considerati sono per ora 21224. Ultimo aggiornamenento: 1° aprile 2016.
    https://www-nds.iaea.org/exfor/exfor.htm
    Ce ne sono molte altre; quella della Cina ha questo indirizzo:
    China Nuclear Data Center, Beijing, China
    In nessuna banca dati figura una lenr. Quindi, di cosa parliamo?
    Non la prenda come una sfida, ma Le chiedo di interrogarne una e isolare una decina di lenr fornendoci i relativi riferimenti bibliografici. Anzi, per il momento ne bastano due, la F&P e la Piantelli/Focardi/Rossi.
    Non vorrei che Lei considerasse banca dati la raccolta di Jed Rothwell, esperto di lingua e letteratura giapponese e, a tempo perso, appassionato di lenr. JR capisce di reazioni nucleari come io di giapponese. Al massimo le ha studiate alle serali.
    Non esiste una travaso da JR a una banca dati; sono mondi paralleli, il mondo della fantasia e il mondo della scienza.
    Conosce il sostantivo Wunschgedanken? Mi sembra che siamo a quel livello.
    Saluti.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      In nessuna banca dati figura una lenr. Quindi, di cosa parliamo?

      ma che vuoi che gliene freghi alla platea di deliranti in mamozi progressivi e amanti delle truffe poetiche . Loro gettano sempre il cuore oltre l’ostacolo.
      E poi mi suona comicissima quella evidenza sperimentale del Varrone presentata come una “legge fisica”.

      “Molti dovrebbero ormai aver capito che le reazioni LENR sono un fenomeno da sempre presente in natura, che ci aiuteranno a comprendere meglio il mondo in cui viviamo e l’universo intero.”

      Ehi questo ci da pure le spiegazioni delle crisi finanziarie, della disoccupazione ….della guerra in medio oriente e so on 🙂
      Il Passerini può essere ben fiero di aver allevato un club di esseri farneticanti in realtà che non esistono e di assuefatti alle dosi quotidiane di kazzate che si presentano sempre bene e politicamente corrette cioè : pacifiche remissive e comprensive. 🙂

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        violazione del principio di azione e reazione

        Preferisco considerarlo come principio di conservazione della quantità di moto.
        Ieri sono stato a visitare VIRGO. Molto impressionante, un bel gruppo di persone, gentili e disponibili. Molti sono giovanissimi. Hanno a disposizione apparecchiature e strumenti straordinari. Dispongono anche di un’ottima mensa!
        Denari bene spesi, perché destinati a dimostrare teorie molto robuste. Non dubito che presto o tardi registreranno un evento come quello di LIGO. La cosa mi riempie di intima soddisfazione perché alcuni sconsiderati manifestano verso Einstein una diffidenza razzista, non diversamente da Stark, fisico che era fiero di essere ariano.
        Se ho capito bene, Lei si considera in grado di violare il principio della conservazione della quantità di moto? Non sono abbastanza al corrente di quello che sta facendo, mi scusi. Che cos’è PNN?

        IMG_0565

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini


          Se ho capito bene, Lei si considera in grado di violare il principio della conservazione della quantità di moto? Non sono abbastanza al corrente di quello che sta facendo, mi scusi. Che cos’è PNN?

          PNN (Propulsione Non Newtoniana)
          Periodicamente in Usenet si sviluppano lunghe discussioni sulla non validità del terzo di Newton che si concludono con un nulla di fatto perché la procedura sperimentale di violabilità del III è ignota ( a loro 🙂 ) .
          esempio: https://groups.google.com/forum/?hl=IT#!topic/free.it.scienza.fisica/eUUCW9P6NVA
          parlo anch’io li e perkulo appunto perché per anni sono stato preso in giro sulla NON validità del principio di azione e reazione in elettrodinamica.
          Questo per capire di che pasta farisaica sono fatti alcuni alcuni miei opponenti (E.Fabri).
          http://www.asps.it/contesto.htm
          Per farla breve violare il III non significa violare la qdm .
          Questo è importante e va capito.
          Qui lo dice chiaramente Moretti http://www.asps.it/azione.htm
          (prego non confondere pnn e Crociate!) e lo ribadisce il mio avversario cattedratico E.Fabri che il III NON E’ INVIOLABILE.
          Di più recentemente la PNN è sbarcata (non attraverso di me) su Nasaspaceflight
          http://forum.nasaspaceflight.com/index.php?topic=40170.0
          dove c’è un mio lungo report allegato (che mi avevano richiesto) sulla storia dell’Asps e della PNN. Titolo:
          Note about PNN for NASA spaceflight forum
          Franchini non sono mai stato uno stinco di santo e siccome mi hanno perculato per decenni alcuni italiani su questa storia della violabilità del III (NOTA DA SECOLI!) ora è giunto il momento che paghino tutto (te lo ricordi il “pagherete tutto” della contestazione 🙂 ).
          Insomma insistendo e sbagliando per anni e anni ho capito (mi ha aiutato anche la fortuna) qual è la procedura sperimentale per violare il III. E la posso dimostrare a chiunque a scatola chiusa.
          In più il III violato comporta una nuova legge di inerzia e una forza diversa da F=ma per il dispositivo che la viola. E ho recentemente notato che l’aumento dell’energia meccanica della PNN , in accordo alla relazione massa energia einsteniana, trasforma appunto la massa del mobile (una piccolissima parte) in energia meccanica (non solo cinetica).
          E con l’energia meccanica posso far ruotare anche l’asse di una dinamo.
          Ma , ripeto, tutto passa attraverso la disponibilità di una nuova forza (derivante dal III violato) che NON è F=ma.
          Senza una forza di tipo pnn non si può avere nessun cop elettrico >1 o >>1
          Ora non h tempo per dedicarmi a questa “dinamo pnn”….lo farò in futuro

  28. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti

    trasforma appunto la massa del mobile (una piccolissima parte) in energia meccanica (non solo cinetica).

    Non so che cosa abbia inventato, ma ci sono quantità che debbono essere conservate, tra cui la quantità di moto e il momento angolare. Aggiungo per chi avesse dubbi che le leggi di conservazione valgono anche in campo nucleare; in particolare è rispettata la prima legge della termodinamica, conservazione della massa/energia.
    In tempi recenti Emmy Noether (Ebrea!) ha dato un’autorevole conferma a queste leggi, dimostrando che sono applicabili a tutto l’universo. Qua mi fermo perché si tratta di fisica.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      ci sono quantità che debbono essere conservate, tra cui la quantità di moto e il momento angolare. Aggiungo per chi avesse dubbi che le leggi di conservazione valgono anche in campo nucleare; in particolare è rispettata la prima legge della termodinamica, conservazione della massa/energia.


      posso solo ripeterti che nella pnn si conserva sia l’energia che la qdm (e il momento angolare) … e che ciò che veramente non ha senso è purtroppo il principio di azione e reazione formulato da Newton quando ancora non si conosceva l’elettrodinamica…. e è strano che si trascuri questa mancanza di conoscenza del povero Newton

      Ti riincollo pari pari quello che dice “….” V.Moretti poiché coincide con quanto penso:

      “…In meccanica newtoniana il terzo principio e’ cosi’ enunciato. “In riferimento ad un sisitema inerziale, assegnati due corpi A e B, se A esercita su B una forza F allora B, nello stesso istante, esercita su A una forza -F”
      F e -F sono vettori
      In forma piu’ forte forte, il terzo principio afferma anche che se A e B sono corpi puntuali le forze F e -F giacciono lungo la congiungente i due corpi.
      Ora in elettrodinamica se i due corpi sono cariche, proprio per l’effetto di ritardo che tu citi dovuto alla mediazione del campo elettromagnetico, il terzo principio come l’ho enunciato sopra non vale. Il campo EM non puo’ essere considerato un corpo per vari motivi (nemmeno in teoria dei continui essenzialmente perche’ non definisce un campo di velocita’…) per cui il terzo principio non puo’ nemmeno essere formulato per il sistema cariche + campo EM.
      E Moretti (fisico teorico http://www.science.unitn.it/~moretti/home.html ) aggiunge ……Mentre per l’elettrodinamica il terzo principio non vale oppure e’ informulabile a seconda dei gusti, la conservazione dell’impulso totale( qdm) , se includi nel sistema anche il campo EM, continua a valere…. ” From http://www.asps.it/azione.htm

      quanto alla verifica di quello che asserisco circa la violabilità del III mi affido sempre alla verifica sperimentale paziente fatta principalmente da fisici che non ci credono e
      per tutte le volte che si riterrà necessario… con F242 sempre in scatola chiusa…

  29. Camillo Franchini ha detto:

    @Barney Panofsky
    Aspettando che spiova, navigo a caso; mi sono imbattuto in questo post di Daniele di cui non mi ricordavo più, dato che risale al 1° novembre 2011, quando a Bondeno il mamozio scaldava i corpi e gli animi.
    http://22passi.blogspot.it/2011/11/camillo-franchini-peer-reviewed.html
    Un bell’omaggio alla scienza GA, non c’è che dire. Daniele ha fatto la faticaccia di trascrivere un’intervista sulla ff interpretata in chiave GAS. Allora aveva più tempo, ora non lo farebbe.
    Più tardi darò un’occhiata ai commenti, che immagino interessanti, specie quelli di provenienza tifosa, forse tutti, data la sede.
    Buona giornata

  30. Camillo Franchini ha detto:

    @Radagast

    nell’ultimo mio commento ho omesso di stigmatizzare il pestifero blog-crossing

    Io invece credo che il blog-crossing dovrebbe essere promosso, per evidenziare commenti interessanti letti da altre parti e per agevolare lo scambio di idee. Io accolgo volentieri anche certi evidenti fuori tema di E.Laureti. Si lanciano idee che possono essere sviluppate o respinte. Non dobbiamo chiuderci in formalismi. I bloggers sono clerici vagantes moderni, devono essere lasciati liberi finché non si trasformano in trolls.

  31. Camillo Franchini ha detto:

    @Barney Panofsky
    Daniele era molto convinto del fatto suo:

    Immagino sia lo stesso Diego che tiene testa alla banda Franchini-Varalta-Guglielmi sul monoblog… non mi ci voglio più mischiare: esaltati pieni di ego [linguaggio professionale]. Auguro con tutto il cuore a Guglielmi che le sue ricerche abbiano in futuro le grandi ricadute sull’informatica che dice… ma se ci prende come per l’E-Cat stiamo freschi! Fino a prova contraria – e ripeto gli auguro tutto il successo che merita la bontà della sua ricerca, se ha la bontà che lui dice – per me è un blasonatissimo accademico con l’hobby del mitomane [cavolo, è proprio indignato]. Sarò felicissimo di essere smentito.

    Per anni Daniele ha impostato il suo blog come un monoblog al servizio di Celani, Focardi, Levi, Rossi. Per anni ha scommesso sulla ff.
    Dubito che sia felicissimo di essere stato smentito. Oppure, dopo cinque anni di lotta continua, spera ancora di scaldare casa sua con un mamozio domestico il prossimo Natale. Non mi meraviglierei, per certa gente la scienza è questione di fedeltà, come in politica. Si procede per scelta di campo come nello sport. Come con le donne, vince chi tiene duro.

    • CimPy ha detto:

      Dopo 5 anni, invece:
      ” (… )se un giorno riuscirai a dimostrarmi che invece hai colto nel segno, non avrò nessun problema a riconoscerlo. La stessa cosa che farò quando qualcuno mi convincerà che l’E-Cat non funziona… (….)… ma finché qualcuno non riesce a dimostrare (…) né che l’E-Cat non funziona né che l’E-Cat funziona, sarei decisamente incoerente ad abbandonare il campo, non ti pare?”

  32. Camillo Franchini ha detto:

    @CimPy

    ma finché qualcuno non riesce a dimostrare (…) né che l’E-Cat non funziona né che l’E-Cat funziona

    Divertente la pretesa che si dimostri che il mamozio non funziona. Come se dovessi dimostrare che non so volare come i merli che in gran numero cercano lombrichi in giardino. Per uno che si esprime come uno psicologo professionista (esaltati pieni di ego) è una bella scivolata. Ma tanto si rivolge a persone come Pagnini e Bertoldo, che non fanno certo caso a queste finezze logiche.
    Daniele non è comunque solo: altri hanno scritto che siccome le dimostrazione pro e contro il mamozio sono in numero equivalente, the show must go on. Vedrai che si arriverà alla richiesta dell’experimentum crucis, come nel medioevo.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      Divertente la pretesa che si dimostri che il mamozio non funziona.

      E’ impossiile dimostrare che non funziona ciò che non esiste.
      Purtroppo a me il blog di Passerini sembra diventato un reparto pazienti di una casa di cura di igene mentale.
      Distorcono tutto per poter mantenere una emozione.
      Forse c’è un virus che li ha contagiati e di cui Massa e Barney sono immuni 🙂
      E peggio dopo intervalli fissi ripetono sempre le stesse cose.
      Sono una ruota tibetana di cui 3/6/12 sono il conteggio dei radianti 🙂

  33. Barney Panofsky ha detto:

    A certe puttanate (francesismo, la mi sia ‘honsentito almeno una volta) ho smesso di rispondere. Se non e’ condiviso che l’onere della prova e’ di chi grida al miracolo e non di chi prende i pomodori e li tira in faccia al miracolante, possiamo smettere di parlare di scienZa. Come d’altra parte da Daniele e’ avvenuto gia’ da 5 anni a questa parte…

  34. Camillo Franchini ha detto:

    @Barney, CimPy, Laureti

    Vorresti dire che per te anche Focardi, Stremmenos, Levi, Ferrari, Bianchini, io, Mats Lewan, Sterling Allans, Domenico Fioravanti… siamo tutti osti?

    Daniele ci ha fornito graziosamente l’elenco degli osti attivi nel novembre 2011. Per fare numero ha messo anche se stesso; credo si consideri testimonio oculare di un evento storico. Non proprio oste, ma sommelier. Per anni non ha mancato a una manifestazione, sempre impegnato a fotografare e farsi fotografare. Attore virtuale della ff.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      Daniele ci ha fornito graziosamente l’elenco degli osti attivi nel novembre 2011.

      premesso che come dice Barney osti e bevitori incalliti di metanolo fuf se ne fregano alla grande del principio che l’onere della prova spetta a chi grida al miracolo io guarderei più in profondità per vedere quale è il vero motore profondo della paranoia fuf.
      Il motivo per me è solo ideologico. Diviso il nucleare in buono e cattivo e fatto fuori ideologicamente il nucleare cattivo in Italia con i referendum resta solo quello buono con il piccolo osceno e inaccetabile dettaglio che quello buono “non c’è”.
      Purtroppo questo è il paese in cui un gruppo paranoidale ideologizzato ha fatto chiudere le centrali nucleari italiane perché ne era scoppiata una in Russia. Questo è il paese in cui si è vinto il referendum contro il nucleare perché a una massa isterica che non distingue “fisica” da “educazione fisica” si è fatto credere che il latte e l’insalata con le centrali nucleari in azione non sarebbe stata più mangiabile.
      Che voglio dire? che per me alla base della fuf c’è lo stesso delirio ideologico adattatosi per l’occasione a volere ad ogni costo la distruzione e l’annientamento mondiale dell’orco ideologico chiamato “nucleare cattivo” per altre vie. Solo che la natura è beffarda e per certi aspetti vendicativa sui desideri umani e applica il motto di ao Tze:
      ciò che è vero non è bello, ciò che è bello non è vero

    • CimPy ha detto:

      La lista, col senno di poi, andrebbe rivista – qualcuno si è guadagnato uno stipendio e se n’è andato, qualcun altro resta finché può giocare al “domani è la volta buona”, anticipando già ora che, se il gioco diverrà davvero insostenibile, dirà solo “ops!” e chiuderà il capitolo. In quel caso, nemmeno “pizza e birra” ( o forse “feretro”), ma bisogna capirlo: lui non ha preso 11/17 milioni di euro (o di dollari) solo per sostenere con convinzione che una vaporella fonde a freddo, quindi ci sta che gli basti chiudere il libro (e buonanotte a suonatori e suonati)

      • Camillo Franchini ha detto:

        @CimPy

        La lista, col senno di poi, andrebbe rivista

        Mancano per esempio gli Svedesi Essén e Kullander. Manca perfino Piantelli. Daniele ha scelto una compagnia ridotta e selezionata per far risaltare la sua presenza. Un perugino operatore comunale in campo sociale che si intende di reazioni nucleari non si incontra spesso. Un vero colpo da poeta.
        Fioravanti è il cliente privilegiato prendi due paghi uno? E’ un po’ che non si parla di lui. Forse si è rivolto alla concorrenza.

        • CimPy ha detto:

          Prendi uno paghi due
          Alcuni di noi monelli sono convinti che il Fioravanti “attore” non sia lo stesso del “Cures” scrittore. Però concordiamo più o meno tutti che in ogni caso si tratti di una comparsa a cottimo – è sparito nel nulla da un giorno all’altro senza un vero perché, ma siamo confidenti che creda in S Anna, la Regina delle Acque (lasci, è una battuta per pochi)

      • Radagast ha detto:

        Sono molto soddisfatto di vedere che la mia ripulsa [3] del blog-crossing -incomprensibile usanza- è stata di esempio anche qui, detto questo informo che Sterling Allan ha un po’ tirato i remi in barca, in attesa di vedere ‘ndo’ ‘la da: http://freeenergyscams.com/breaking-news-sterling-d-allan-pleads-guilty-to-molesting-underage-girls/ (per argute disincantate considerazioni sull’attività di Peswiki e sulla personalità del reo di S.A. vedasi [2]).

        Peccato, perché S.A. è un potente CercAttrattore di fuffa, tanto è vero che riporta [1] un bugiardino sulla Biokavitus, an Italian company founded by Andrea Rampado, che in un video (purtroppo “privato”) ivi linkato proudly shows off the Bedini electromagnetic device he built, which he says achieved 2.5x overunity.

        Nel rinnovare i sensi del mio compiacimento per il deciso rifuto del blog-crossing, inspiegabile usanza, qui praticato, segnalo [0] che i 22 se lasciati a sé stessi rifondano, dopo aver rifuso la fisica la chimica e l’itagliano, anche la medicina.

        Saluti.

        R

        ————-
        3: https://fusionefredda.wordpress.com/2016/04/18/mats-lewan/#comment-55726;
        2: http://www.moletrap.co.uk/forum/comments.php?DiscussionID=2028&page=382, prec. e succ;
        1: http://peswiki.com/index.php/Directory:Biokavitus;
        0: http://22passi.blogspot.com/2016/05/andrea-rossi-kiss.html?showComment=1463151963971&m=1#c1376732902219937676.

        • Camillo Franchini ha detto:

          Nel rinnovare i sensi del mio compiacimento per il deciso rifuto del blog-crossing, inspiegabile usanza, qui praticato

          Inspiegabile usanza? Tecnica da introdurre per stanare i conformisti che amano conversare amabilmente in gruppi omogenei, secondo la filosofia di Daniele, che non ama affaticarsi a leggere testi eretici. La possibilità di commentare un commento di Radagast, Raman, Nevanlinna in un sito diverso e lontano serve egregiamente a diffondere le idee, scopo di esistenza di qualsiasi blog. Incoraggiamo la libertà contro gli schematismi. Personalmente non scriverei mai su cobraf, però certi commenti servono da spunto per riflessioni.

        • CimPy ha detto:

          Radagast combatte l’ “inspiegabile usanza” facendone uso abbondante – è chiaramente un riferimento (velato, eh?!) alla raccomandazione di qualcuno di non portargli in casa commenti sgraditi presi da altri blog.
          Diciamola tutta: in tanti si segue l’esempio di Radagast, crossbloggando a manetta, com’è giusto che sia.
          Ad esempio:
          “mercoledì 21 dicembre 2011
          Mr Kilowatt finisce in bellezza
          Il contagio del blog 22 passi si espande a macchia d’olio…
          (…)
          stasera alle ore 21 su Radio24, Maurizio Melis fornirà il suo aggiornamento sulla vicenda E-Cat con nuovissime interviste ad Andrea Rossi e Mats Lewan (…)”

          Profetico: mr Kilowatt ha proprio chiuso per un bel pezzo:
          http://www.radio24.ilsole24ore.com/main.php?articolo=energy-catalizer-andrea-rossi-caldaia-fusione-fredda

          OppssTutta colpa del cross-blogging!

        • Radagast ha detto:

          Tecnica [ii blog-crossing] da introdurre per stanare i conformisti che amano conversare amabilmente in gruppi omogenei

          Tecnica da guastatori vorrà dire, quelli sono là che conversano amabilmente [e poi, amabilmente un corno. Tra minacce di azione legale e minacce di azione diretta, camionate di medaglie da idiota e triturazione della logica, è una conversazione amabile quanto un gatto putrefatto] e arriva lei il suo CimPy a fargli il blog-crossing, ma chi vi dà il diritto? E’ come se io mi permettessi di citare D22 e il suo ohm buddista [1] così, tanto per dargli fastidio. Ma si può? leggere tali stupidaggini, dico:
          “Quando tra qualche secolo sarà chiaro il fatto che è il “Pensiero” (non i pensieri della mente! ma quello che la Bibbia chiama Logos, Verbo, l’ohm buddista ecc.) a creare il mondo e non viceversa”.
          Cavolo! In questo modo el momiento de la verdad viene posticipato di secoli alla volta, va bene tre-sei-dodici ma qui stiamo esagerando e io non lo permetterò, perbacco! a costo di dar la caccia al blog-crossing fino al Polo Nord!

          Saluti determinati.

          R
          ———–
          1: http://22passi.blogspot.it/2016/05/andrea-rossi-kiss.html?showComment=1463207924063#c5013985894789919563

  35. Camillo Franchini ha detto:

    @Andrea Rampado

    creare confusione, diatribe e infinite discussioni servano a tenere l’attenzione su di lui e sulla sua presunta “leadership”

    E’ una tecnica vecchia come il cucco, alla base delle vecchie e sempre efficaci catene di Sant’Antonio. Più Quinlan rimanda la καταστροφή della sceneggiata, più guadagna. Però il gioco si fa sempre più difficile; non è escluso che faccia la fine di Madoff. A scherzare con gli avvocati alla fine ci si rimette. Gli avvocati sono sempre più furbi dei clienti.

  36. Camillo Franchini ha detto:

    @CimPy

    Mr Kilowatt finisce in bellezza

    Non si può certo dire che Melis sia un giornalista spericolato: non ha mai sentito il bisogno di mettere a confronto diretto un ff con un rappresentante del GAS. Sulla ff ha sempre usato toni ridicolmente trionfalistici. Daniele, pubblicando la mia intervista, si è dimostrato più disponibile al confronto di Melis che, peraltro, è un giornalista professionista, a differenza di Daniele.

  37. E.Laureti ha detto:

    @Radagast

    “Quando tra qualche secolo sarà chiaro il fatto che è il “Pensiero” (non i pensieri della mente! ma quello che la Bibbia chiama Logos, Verbo, l’ohm buddista ecc.)
    a creare il mondo e non viceversa”.

    trovo sublime questa citazione di Passerini nel senso che potrei pure essere d’accordo se NON vivessi in questo mondo. Passerini parla e sparla da un altra dimensione e aiuta in questa dimensione quello che si sta sempre più rivelando un truffatore incompetente o un incompetente + truffatore. Vorrei solo vedere capo passero a riparare in questa dimensione un amplificatore rotto o adattare una impedenza con il logos 🙂
    A me il girone mentale dantesco D22 comincia a dare segnali di tentativo disperato di salvare un po di kulo dalla marea di kazzate che hanno disseminato da circa 5 anni in rete con la fuf

    • CimPy ha detto:

      Vorrei solo vedere capo passero a riparare in questa dimensione un amplificatore rotto o adattare una impedenza con il logos

      Facciamo che, grazie ad acqua ricordarella, ti fa passare un’influenza in 3/5 (max 7) giorni? Oppure potrebbe prevenire l’insorgenza di mali peggiori di quelli che si manifesteranno da qui a 10 anni grazie alla potenza dei semi di lino – un po’ come faceva Ighina con le sue girandole in cortile che tenevano lontani terremoti peggiori di quelli che altrimenti certamente si sarebbero verificati nel suo paese e limitrofi.

      A me il girone mentale dantesco D22 comincia a dare segnali di tentativo disperato di salvare un po di kulo dalla marea di kazzate 

      Macchè, dài tempo a uno qualunque dei fusionisti freddi di annunciare con sufficiente convinzione che la FF è realtà, e vedrai come ti torna alla carica con richieste di mettere ai ceppi l’Oca e sui carboni ardenti Giancarlo. Che sono 5 anni che lo si piglia per i fondelli e non vede l’ora di farla pagare a tutti quant – Massa si salverà solo se accetterà umiliazioni pubbliche e fornirà dichiarazione firmata che l’unico metodo scientifico valido risiede in youtube, e una cosa è vera se la sostiene un amico suo (del Capo, non di Massa).

      Poi ce ne sono altri un po’ più furbi che puntano a seguire The Money (non è dato sapere se sognano davvero di agguantarne anche un po’) – quelli chectra IH e Rossi non si capisce bene cosa tifino, ma pare non sia Rossi.
      Tutta colpa del Cross-Blogging

  38. Camillo Franchini ha detto:

    @Daniele Passerini

    Ma finché gli unbe’ sono costituiti in maggioranza da cimpy, oche, barnei, ramani, onanisti vari, me ne resto volentieri dove sto. 🙂

    Non dovresti disprezzare l’avversario; nessuno di quei signori si riconosce nella definizione di unbé. Non è mica una gara tra Allah e Dio. Si tratta di persone che fanno affidamento sul GAS, dove non c’è spazio per la ff, versione F&P o Focardi. Siccome ff diverse da quelle due non sono mai state presentate, la partita si chiude qui.

  39. Radagast ha detto:

    Non dovresti disprezzare l’avversario
    Bravo Camillo! Glielo avrei detto io stesso, magari su cobraf, ma capirà, data la mia posizione anti-blogcrossing mi sarei trovato in imbarazzo.

    persone che fanno affidamento sul GAS
    Ma non è questo è il loro difetto più grande; non ci si confronta perché tanto non li convincerà mai di avere in garage una coppia di unicorni rosa che stanno

    ehm

    che stanno -diciamo- facendo razza.

    la partita si chiude qui
    Non credo; se dipendeva dalla GAS, si era chiusa ancor prima di aprirsi. Già me lo immagino, in sala mensa lì a Pisa

    —#—#—#—#—#—#—
    oh raga, avete sentito di F&P? ganzo eh! dài si fa anche noi, il Palladio ci s’ha, l’acqua pesante anche, icché s’aspè -toh, ecco lì il Direttore. Direttore, oh Direttore, ce lo fa’ fa’ ‘sto ‘sperimento?

    Toh, ve lo volevo dire io, ma capirete, nella mia posizione … secondo me si fa un buco nell’acqua, comunque vabbene, aggiornatemi tra una settimana.

    [una settimana dopo]
    Allora raga, l’avete trovati i neutroni?
    No
    E i gamma?
    Neanche
    Trasmutazioni?
    Nemmen’ una

    E mi pareva strano infatti; vai, riportate l’acqua pesante e il Palladio in magazzino, e tornate ai vostri impé -ah, mi passava di mente: fate un rapportino, alle volte servisse.
    –#—#—#—#—#—#—

    Ecco, si è chiusa la partita? No che non si è chiusa.

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Radagast

      il Palladio ci s’ha, l’acqua pesante anche

      Esattamente quello che capitò al CAMEN nel 1989. Poi si apprese velocemente che il calore non era accompagnato dai segni della reazione dd, cioè produzione di neutroni, e si rimise tutto a modino negli scaffali del magazzino dei materiali chimici. Il gruppo di lavoro venne sciolto. La curiosità non durò più di tre mesi. Immagino che il plot si sia ripetuto in migliaia di laboratori di tutto il mondo.

      • Radagast ha detto:

        si apprese velocemente che il calore non era accompagnato dai segni della reazione dd

        Quale calore, scusi, c’era del calore di cui indagare l’origine? O non fu misurato proprio?
        Eh, perché se non l’avete misurato, può sempre uscire un passero a cinguettare: “magari c’era per davvero nonostante la mancanza dei prodotti attesi … non si può dire che non c’era, solo perché non ci doveva essere” …

        • Camillo Franchini ha detto:

          @Radagast

          Quale calore, scusi, c’era del calore di cui indagare l’origine? O non fu misurato proprio?

          Fin dall’inizio tutti i ff si sono buttati sulla produzione di calore. Chi tentava di protestare su quel metodo unilaterale veniva zittito facendo appello alla massaia rurale che è più interessata a scaldare la casa d’inverno che a capire che cosa succede nel tubo di Rossi/Passerini o nella cella di F&P.
          Chi ci capiva sapeva che la semplificazione a favore della massaia non poteva essere accettata. Mi ricordo di avere avuto uno scambio vivace su questo argomento, credo con Ascoli 65. Anche Mario Massa non è molto convinto, visto che nei suoi rapporti non fa mai riferimento a misure nucleari.
          Segni nucleari specifici sono i neutroni nella F&P e i gamma nella Piantelli/Focardi.
          Se non si trovano quei segni si può tranquillamente affermare che i dati sono stati falsificato o raccolti con imperizia chimica e/o nucleare.

  40. Camillo Franchini ha detto:

    @Passerini

    Alan Smith e Sam Hansson hanno aperto insieme, all’inizio dello scorso mese di marzo, Looking For Heat, il primo shop on line di attrezzatura LENR del mondo.

    Non è una novità; i più anziani di noi ricorderanno il kit ff messo in vendita nel 1992 dalla NTT giapponese. Si poteva solo praticare la F&P, ma era completo in ogni dettaglio come una scatola IKEA. Non ho idea se l’iniziativa abbia avuto successo commerciale.
    Ma che senso ha fare delle ff fuori dai normali centri di ricerca? Immagino che sia l’enormità della posta in gioco e la convinzione che chaque soldat porte dans sa giberne un bâton de maréchal d’empire. Con un colpo di genio e un kit acquistato da Amazon all’insaputa della fidanzata il mio barbiere Luca potrebbe risolvere il problema energetico dell’umanità. Come si fa a resistere a simile seduzione?

  41. Camillo Franchini ha detto:

    @Ragazzi
    Avete notato che la ff è fondamentalmente attività per maschi, anche nei blog? Non sarà mica perché le donne sono più furbe di noi?

    • Radagast ha detto:

      S’è notato, sì.
      Addirittura ogni tanto qualcuno si fa passare per femmina, così, tanto per fare ammuina*.

      ——————–
      *: All’ordine “Facite Ammuina [1] tutti chilli che stanno a prora, vann’ a poppa e chilli che stann’ a poppa vann’ a prora; chilli che stann’ a dritta vann’ a sinistra e chilli che stanno a sinistra vann’ a dritta; tutti chilli che stanno abbascio vann’ coppa e chilli che stanno ‘ncoppa vann’ abbascio, tutti passanno p’ ‘o stesso pertuso. Chi nun tiene nient’a ffa, s’aremeni a ’cca e a ‘lla”.
      Da usare in occasione di visite a bordo delle alte autorità del Regno.

      ———–
      1: http://www.labandadeisei.it/curiosita/edittofranceschiello.htm, modif.

  42. Camillo Franchini ha detto:

    @ocasapiens

    Manca solo il patrocinio del Presidente del Consiglio che in Giappone ripeteva una vecchia bufala sul bombo, ribattezzandolo calabrone.

    Non so a che episodio ti riferisci, ma bombo e calabrone non fanno parte della terminologia scientifica e sono variamente intercambiabili secondo le regioni. Sarebbe come dire che “Il volo del calabrone” è scientificamente scorretto. Se dai un’occhiata al Battaglia, troverai che molti noti scrittori italiani definiscono calabrone l’insetto nero dal volo rumoroso. A Tirrenia tutti chiamano scoiattoli i ghiri che mangiano i pinoli. E’ un errore? Certamente, ma è linguaggio parlato che non puoi correggere ogni volta, se non vuoi apparire pedante.
    Come italiana di adozione non dovresti essere puntigliosa come Marco DL. In Italia la lingua toscana è di riferimento, quindi ci andrei cauto a criticare le espressioni toscane. Fossero quelli i problemi di Renzi.
    Ho notato che i calabroni tra tutti i fiori a disposizione prediligono i papaveri. Questo è il loro momento; il loro ronzio mi affascina.
    Siamo tutti d’accordo che la bestia nera si chiama Xylocopa violacea, no?

  43. Camillo Franchini ha detto:

    @Daniele Passerini

    Prendo atto che anche tu consideri normale che Barney possa entrare in un blog “chiuso” e comportarsi come se fosse ancora aperto ai commenti.
    Da oggi non ribatterò mai più alle persone con cui mi sento in evidente disaccordo, nemmeno se è del tutto evidente, come nel caso di Giovanni Cesaretti, che viene qui dentro solo ed esclusivamente per prenderci per il culo e gonfiare il suo ego.

    Mica per criticare, ma a cosa serve un blog chiuso, se non a “gonfiare l’ego” dell’amministratore del blog?
    Io credo che il confronto che c’è stato qui con Silvio Caggia sia servito a chiarire un pezzo di chimica che altrimenti non sarebbe mai emerso. Anche quello più recente con Giancarlo è servito per fornire informazioni sul sistema palladio/idrogeno, a prescindere da chi abbia ragione.
    Credo che, se fossi stato aperto al confronto, non ti saresti compromesso così pesantemente nelle pittoresche vicende ff. Ora ti tocca raccogliere i cocci di una situazione manifestamente insostenibile che tu stesso hai contribuito a creare.

  44. Camillo Franchini ha detto:

    @Lo_Spinoso

    Rossi showed that he is a scammer

    Bel merito scrivere ora che Quinlan è uno scammer. Oggi è in grado di farlo anche Passerini. Se l’avesse scritto subito dopo il 14 gennaio 2011, come ho fatto io, non gli avremmo riconosciuto capacità di analisi scientifica, ma almeno fiuto.
    Poteva comunque andare peggio, perché Quinlan ha giocato solo con il denaro di privati ignoranti come capre e ricchi come Creso. Ormai anche le interrogazioni parlamentari saranno dimenticate, quindi i danni restano solo quelli provocati all’INFN e all’ENEA con le loro ricerche ff dissennate protratte per tempi inverosimili. Possibile che Violante ci lavori ancora. Danni materiali e di immagine.
    A me stanno sul gozzo i fondi versati dalla Regione Toscana a Nichenergy, ma cosa posso farci. Io ho predicato più che ho potuto fin dall’inizio della commedia ff. Che proprio i Toscani ci siano caduti rompe. Piantelli non poteva rivolgersi alla Regione Lazio?

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      A me stanno sul gozzo i fondi versati dalla Regione Toscana a Nichenergy, ma cosa posso farci. Io ho predicato più che ho potuto fin dall’inizio della commedia ff. Che proprio i Toscani ci siano caduti rompe.

      a me quel che rompe è che un ciarlatano come Rossi l’abbia sostanzialmente fatta franca e che altri continuino a parlarne ancora come affetti da sindrome di Stoccolma.
      Non c’è più nulla da dire se non sperare che qualche forma di giustizia si attui verso di lui e verso tutti i passerotti che ancora si cibano delle kazzate che continua a distribuire per chi è capace ,malgrado tutto, di abboccare 😦

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        un ciarlatano come R***i l’abbia sostanzialmente fatta franca.

        Molto più grave che padrini dell’avventura di Quinlan siano stati due stimati proff dell’Università di Siena e di Bologna. E’ chiaro che, avendo lanciato un’idea sostanzialmente semplice ma rivoluzionaria, ci sarebbe stato l’avventuriero che l’avrebbe colta.
        Negli anni si sono succeduti TPR e test su commissione; sarebbe stato molto più elegante se fin dall’inizio si fosse preso atto che, in base alla scienza nota sulle reazioni nucleari, le reazioni Piantelli e Focardi non possono essere prese in considerazione. Purtroppo è prevalso lo sperimentalismo degli ingegneri, che porta a risultati mai universalmente condivisi e a contese interminabili. Il cambiamento di posizione di JR è arrivato dopo 6 anni di certezze orgogliosamente diffuse nel suo blog. Affidandosi allo sperimentalismo, ha dovuto patire per 6 anni filati: forse il tapino ha patito anche per la F&P.
        Jed, che Quinlan e i suoi soci accademici fossero scammer si poteva capire leggendo i loro scritti. Lavoro a tavolino, giudizio immediato. Pochi l’hanno fatto; tra i pochi Pomp e Burke.

  45. Camillo Franchini ha detto:

    @HT

    Gli uomini di scienza intellettualmente onesti verificano ogni fenomeno scientifico anomalo con cura e con rigore

    Anche quelli disonesti verrebbe voglia di dire. Chi per la prima volta ha trovato una pulsar o vernici trasparenti con proprietà polarizzanti o funghi che ammazzano microbi, difficile che non sia rimasto incuriosito e non abbia cercato di capirne di più, indipendentemente dal suo livello di onestà intellettuale. Allo stesso tempo si deve evitare di considerare “anomalo” un fenomeno che si spiega semplicemente leggendo il trattato giusto. Nella maggior parte dei casi serve la laurea giusta. Ormai sappiamo che tutta la vicenda ff è passata attraverso una rete dalle maglie larghe. La “incompetence” denunciata fin dai primi approcci si è mantenuta fino a Quinlan, che ha promesso mirabilia cui nessun esperto di reazioni nucleari ha mai prestato attenzione.
    Si è mai chiesto perché in Germania non abbiano riprodotto il mamozio di Focardi?
    Si è mai chiesto perché in Italia la ff abbia coinvolto solo enti caravanserraglio come l’INFN e l’ENEA e non le università?

  46. Camillo Franchini ha detto:

    @HT

    attribuire ad un presunto fenomeno anomalo A una spiegazione sbagliata / fantasiosa / farlocca

    Non funziona.
    Un fenomeno anomalo non può essere presunto. Se oltre a essere anomalo è anche presunto, siamo in Nacht u. Nebel. Stiamo nella ff. F&P sostennero che nella loro cella si produceva calore in quantità tale da dover ipotizzare la reazione DD. La eccezionale produzione di calore è il fenomeno anomalo. Sappiamo che la reazione DD è accompagnata da produzione di neutroni (e protoni). E’ una spiegazione sbagliata/fantasiosa/farlocca? No, è la sola che abbiamo a disposizione, provata da oltre sessant’anni (v. banche dati).
    Produzione di calore e produzione di neutroni sono fenomeni strettamente correlati, per cui possiamo affermare che l’assenza di neutroni significa assenza di calore.
    Come vede, non è necessario rivolgersi a Mario Massa; basta una cultura nucleare modesta. Rivolgersi allo sperimentale quando non serve è una sorta di ipertrofia mentale. Nella maggior parte dei casi l’intervento dell’ingegnere è pleonastico. Se ne rende conto se l’ingegnere fosse pagato dalla comunità, cioè anche da Lei.
    Dovremo mobilitare gli ingegneri anche per considerare l’invenzione di Luigi Vantangoli? Spero non venga in mente a qualcuno.

  47. Camillo Franchini ha detto:

    @HT

    Caso opposto: Barry Masrhall (medico australiano) sostiene che l’ulcera è provocata da un batterio e non dallo stress. Derisione, insulti, rifiuto di pubblicazioni ed ovviamente nessuna verifica sperimentale.

    Quanto tempo durò lo scetticismo? Tra i primi approcci all’Helicobacter Pylori, 1982, e il premio Nobel, 2005, trascorsero 23 anni. Si tratta di inizio degli studi e premio Nobel, un bell’arco di tempo e un cambio di atteggiamento che cominciò ben prima del 2005. E’ come se F&P avessero ricevuto il premio Nobel nel 2002. I ff non vogliono considerare che il tempo è uno spietato galantuomo. Dagli esordi di F&P sono trascorsi 27 anni; non solo il Nobel non è mai stato minacciato, ma nemmeno il consenso della comunità scientifica è mai arrivato. Nelle banche dati nessuna presenza di lavori ff.

  48. Camillo Franchini ha detto:

    @Nevanlinna

    Incidentalmente, la fusione fredda è dell’89, cioè ha diciotto anni di meno. Se poi la cerca la gente che conosciamo, possiamo aspettare altri cento anni e saremo sempre lì. E non perché il fenomeno non esiste …

    .
    Dove ha letto che la ff esiste? E’ dal 1989 che si cerca un articolo archiviato in qualsiasi banca dati nucleari del mondo dotato di una sezione dedicata a esperimenti ff. Per banca dati intendo enti statali, nazionali o internazionali. Affermare in un blog che il fenomeno ff esiste è autorevole quanto scrivere sulla sabbia del mare in burrasca “Beatrice ti amo”.

    • CimPy ha detto:

      Nevanlinna esiste come nick per supportare il dubbio (di più proprio non può fare) per aiutare amici di partito a raccattare fondi – o così pare da qualche scambio in quel luogo strano che è Cobraf.

      Lui data la FF come certa dal 1989 – F&P certi? Solo come collettori di fondi (e per una decade, almeno Pons – per molto di più considerando gli eredi).

      Squallido è il minimo.

      • Camillo Franchini ha detto:

        @CimPy
        Se poi la cerca la gente che conosciamo, possiamo aspettare altri cento anni e saremo sempre lì. E non perché il fenomeno non esiste …
        Attribuire a imperizia la mancanza di risultati in ff è come lamentarsi che gli ingegneri del mondo non abbiano ancora inventato un motore che, con opportune modifiche, usa acqua al posto della benzina. Nevanlinna non si rende conto che imperizia sperimentale e mancanza di dottrina sono presenti negli stessi personaggi. Tipica fu la descrizione del fisico giapponese Yasuhiro Iwamura di una elettrodeposizione di cesio e stronzio da ambiente acquoso. Eppure il lavoro fu pubblicato nel 2002 dal Japanese Journal of Applied Physics; trattandosi di elettrochimica, evidentemente i revisori fisici ritennero che tali elettrodeposizioni fossero possibili.
        Lino Daddi mi prestò un libro pieno di errori scritto da Mizuno e tradotto da Gedeone Rothwell, da sempre servizievole nei confronti dei ff.
        Conoscenze superficiali diventano fatalmente sperimentazioni superficiali.
        Nessun problema, finché chi lavora in ff lo fa a sue spese o a spese dei babbei come sta facendo Quinlan. Il problema si presenta in forma grave quando parlamentari noti come Realacci e Di Maio vogliono investirci soldi nostri. L’ignoranza è pericolosa quando mobilita parlamentari, molti dei quali avvocati che non saprebbero distinguere un neutrone da un neurone.

      • Kleinecke ha detto:

        @Cimpy
        per aiutare amici di partito a raccattare fondi

        Ha le prove di quanto che afferma ?
        Di che partito o “partito” si tratta ?

        • CimPy ha detto:

          Lo scrive lui direttamente:

          “Cosa cercare e come è SEMPRE una scelta ideologico-politica, perché si tratta di decidere dove mettere i soldi”

          Con ciò pensando di affermare che l’opposizione alla FF di personaggi come Raman sia motivata da interesse materiale.

          Peccato che invece a tali personaggi basti il divertimento, mentre un discorso di interesse materiale si applichi meglio e più direttamente a chi da anni alimenta il dubbio che valga la pena investire denari (oh, ma guarda un po’ il lato materiale dove sta) per cercare la polvere di fata nei pressi dei costumi da Peter Pan sparsi per il mondo perché, se si trovasse, sai come si diventerebbe tutti più ricchi…

          Il “parito” è quello dei ricercatori fuffari a sovvenzione non importa da dove purché arrivi

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      Dove ha letto che la ff esiste? E’ dal 1989 che si cerca un articolo archiviato in qualsiasi banca dati nucleari del mondo dotato di una sezione dedicata a esperimenti ff. Per banca dati intendo enti statali, nazionali o internazionali.

      ecco disvelata in pieno la parte più presentabile delle truppe cammellate a sostegno della fuf.
      Per il Neva Rossi è solo un incidente di percorso , dissolto il quale la fuf riprenderà la marcia trionfale che farà più grande e più bella che pria
      più grande e più bella che pria
      più gran …(bravo!..grazie!) 🙂
      Fra un po per resuscitare il morto linkerà l’ennesimo link che
      adombra e prospetta che ci sia qualcosa ..ma che poi non porta a un sostanziale
      e specifico kazzo…
      Sono 5 anni che usa questa tattica con l’arzigogolo e giochi di ombre di chi vuol sembrare oggettivo e super partes 🙂
      No! Neva è ideologicamente di parte
      e ovviamente non scende mai fino in fondo a quei luridi dettagli scientificamente e faticosamente operativi che rendono la fuf la più grande cagata di questo millennio

      • Camillo Franchini ha detto:

        E.Laureti

        ecco disvelata in pieno la parte più presentabile delle truppe cammellate a sostegno della fuf.
        Per il Neva Rossi è solo un incidente di percorso , dissolto il quale la fuf riprenderà la marcia trionfale che farà più grande e più bella che pria…

        Che per Neva il Rossi sia un incidente di percorso è pacifico, al punto in cui siamo arrivati, ma Neva non deve dimenticare che dietro Rossi ci sono Piantelli e Focardi. Focardi ha scritto un lavoro con Rossi, gli ha prestato strutture del laboratorio di fisica di Bologna. Allora la cosa acquista una dimensione più importante che riguarda nientemeno la rispettabilità scientifica del DF di Bologna. Neva non ha difficoltà a sbarazzarsi del dilettante Quinlan, ma che giudizio riserva ai bolognesi? Ha il coraggio di coinvolgere quantomeno Focardi, Levi, Ferrari, Campari, Villa, Bonetti, Zoccoli, tutti ff della prima ora?

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini

          Neva non ha difficoltà a sbarazzarsi del dilettante Quinlan, ma che giudizio riserva ai bolognesi?

          il loro silenzio (escludo necessariamente Focardi) è indice di colpevolezza.
          Potrebbero ammettere di essersi sbagliati cosa che accade in ogni ricerca.
          Ma non lo fanno e quindi per me le strade sono due
          1) O sperano , per presunzione, alla lunga di tacitare le acque come se niente fosse
          2) O peggio sperano in futuro le cose cambino e si possa (mi scuso per la terminologia) rimagnare nel piatto in cui hanno già (poco) magnato… specifico: Rossi ha incassato e loro disgraziatamente no in termini meramente quantitativi. 🙂
          La fine comica della fuf targata Rossi non implica necessariamente la scomparsa di tutti i possibili polli che potrebbero in futuro finanziare nuove riverniciate fuffate

  49. Camillo Franchini ha detto:

    @Camillo

    Il fenomeno bizzarro c’è, come possono comparire nuovi elementi non presenti prima?

    Affermazione pesante. Dove sono le analisi chimiche? Quale chimico le ha fatte?
    Se Lei parte dalla convinzione che il “fenomeno bizzarro c’è”, si comporta come Nevanlinna, che dà per scontate le lenr, anche se non sono mai state trovate per imperizia degli operatori. Come dire, esistono perché se ne parla tanto. Faccia un esame della letteratura ff e riporti un esperimento registrato in una banca dati autorevole, non dall’ineffabile Jed Rothwell, che si è accorto che Quinlan è uno scammer solo pochi giorni fa. Veloce come un bradipo, hanno dovuto tirarlo per la barba.
    Attento alle analisi chimiche riportate da non esperti. Anche il nostro ingegnere Carpenter esibiva quantità di analisi chimiche, poi si è visto come è finita.

  50. Camillo Franchini ha detto:

    @Nevanlinna

    Le cercano dal ’71, ho qui davanti il numero del giornaletto della Max Planck Forschung 1.2016 coi tre contributi “Das Kosmos bebt”, “Das Signal stach sofort in Auge” e “Die Suche nach dem zarten Zittern” che raccontano proprio quella storia.

    Il giornaletto conferma che i soldi destinati alla ricerca delle onde gravitazionali sono stati spesi bene, cosa vuole di più. Si tratta di misurare variazioni di lunghezza mille volte inferiori al diametro di un protone su una lunghzza di tre km. Sono state messe a punto tecniche che potranno avere altre applicazioni.
    In Germania stanno montando un impianto Virgo/Lido di dimensioni più modeste. I tedeschi sono poco propensi a spendere soldi senza un ritorno.

    Cosa cercare e come è SEMPRE una scelta ideologico-politica, perché si tratta di decidere dove mettere i soldi.

    L’investimento in ricerca pura è certamente una scelta ideologica. Mi pare però una scelta corretta. La scoperta dei bosoni di Rubbia serve a completare le nostre conoscenze sulla forza debole. Si dovevano cercare. Forse sapere che il gravitone esiste non ha un impatto così diretto, ma la conferma delle teorie di Relatività Generale di Einstein è zart per chiunque ami la scienza.
    Diversa la cosa per la ff, che non ha né capo né coda teorica, anzi, contrasta goffamente la GAS. Dieci euro messi lì sono spesi male. La ff manca di frisson intellettuale, non stimola la nostra curiosità, al massimo stimola quella di Pagnini. Spendere in ff è come far bere un infuso di sterco di gallina e ali secche di pipistrello a un malato ricoverato in un ospedale moderno, sperando che guarisca.

    La sua [di Raman] Weltanschauung è elementare AND interessata

    Mi sembra una cattiveria gratuita. Raman cerca di guadagnare soldi con la ff? Ha fatto proposte di ricerca ff? Non mi risulta. Forse qualcosa di più sa CimPy.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      Diversa la cosa per la ff, che non ha né capo né coda teorica, anzi, contrasta goffamente la GAS.

      ma che vuoi che importi ai filosofi e ai sopraffatti dalle emozioni …. importante è lo slancio ideologico per un mondo migliore (sempre per loro) che non c’è.
      Forse una cosa la dimostra la fuf : è che malgrado in decine di anni non sia stata in grado di produrre uno straccio di prova ci sono mandrie di credenti furiosi con il dettaglio essenziale che alcuni hanno anche tanti $$$$. Pensi che questo sia un dettaglio da sottovalutare in un mondo pieno di Rossi di Keshe e di simil UniBo ? 🙂

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        alcuni hanno anche tanti $$$$.

        La circostanza è stata utilizzata come argomento a favore della ff: se uno capace di guadagnare dollari investe in ff deve avere avuto delle buone dritte. Si disse anche di Bill Gates quando incontrò Violante; se Gates avesse investito su Violante la ff sarebbe stata più credibile. Da Passerini ci sperarono tanto; ci hanno sofferto parecchio.

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini

          La circostanza è stata utilizzata come argomento a favore della ff: se uno capace di guadagnare dollari investe in ff deve avere avuto delle buone dritte.

          le “buone dritte” sono un ingrediente essenziale delle più grandiose sòle 🙂

    • Shine ha detto:

      Franchini visto che lei si occupa di ricerca pubblica, le segnalo che il sito

      http://www.hydrobetatron.org/index.html

      è stato aggiornato di recente. A me ‘sta cosa che i ragazzini di 2a superiore fanno FuF non piace per niente, ma è solo un parere come un altro. Saluti

      • Camillo Franchini ha detto:

        @Shine

        A me ‘sta cosa che i ragazzini di 2a superiore fanno FuF non piace per niente

        A UniBO sono arrivati ad assegnare tesi ff. Docenti che approfittano della loro posizione per condurre ricerche strampalate è uno degli aspetti più tristi della nostra scuola. E’ anche deplorevole che non esista una tradizione di autocontrollo. Che fanno gli altri prof, pensano al prossimo concorso? Tutta gente che si ama appassionatamente a danno degli studenti.

  51. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti

    le “buone dritte” sono un ingrediente essenziale delle più grandiose sòle

    Non si può non pensare a Passerini, che è certamente stato erudito in ff da Levi. Magari solo indirettamente. Era tanta la stima per quel compagno che per anni si è fatto megafono entusiasta delle sue imprese scientifiche.
    Passerini è il più tipico esempio di sfiga passerina. Da poeta affermato si è trasformato in nucleare di supporto. Ora sarà dura ricominciare a poetare.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini


      Non si può non pensare a Passerini, che è certamente stato erudito in ff da Levi.

      se la fuf by Rossi è diventata quella montagna di me*** che è si deve purtroppo quasi totalmente all’avallo , anni fa, di alcuni all’UniBo.
      Potevano Levi et als incidere decisamente in questo affaire anni fa e NON l’hanno fatto!!
      E tu mi dici che ci sono ancora tesi di laurea a base di fuf ….
      Non so , ma provo un certo skifo a pensare che questi in sostanza sono purtroppo gli eredi di Galileo e “insegnano”
      ok …… mi aspetto che pure il mago Otelma si cimenti al riguardo

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        se la fuf by Rossi è diventata quella montagna di me*** che è si deve purtroppo quasi totalmente all’avallo , anni fa, di alcuni all’UniBo.

        Sono anni che facciamo gli stercorari (ora le dune sono piene di questi simpatici insetti, ti mando la foto di un bel soggetto) ma, mentre riusciamo ad accettare che la dinamica volpi e pollaccioni esiste da quando esiste il mondo, più difficile è accettare che molti accademici insegnino spazzatura. Non spazzatura filosofica, che può essere anche questione di opinione, ma spazzatura scientifica. Sarà tipica intolleranza da vecchio, ma questo mi manda fuori dai tangheri. Le tesi di laurea ff sono esaminate da un corpo accademico in sede di laurea, possibile che qualcuno non sollevi un dubbio di legittimità? Appena ho tempo ti spedisco l’elenco di alcune tesi ff. Ho paura che l’andazzo ff della fisica bolognese si incontri in altri luoghi e in altre facoltà. Ocasapiens scopre altarini in tutto il mondo in tutte le facoltà.
        Per oppormi concretamente non dò il mio contributo alla ricerca, finché non esistono codici etici scritti, sottoscritti e rispettati. Deve essere possibile licenziare proff manifestamente ciarlatani; quantomeno ridurne il contatto con gli studenti. L’idea che un mio nipote impari fisica dall’amico bolognese del capopasseri mi sconvolgerebbe.
        Questo è un ruzzolamerda coatto; noi lo siamo solo un po’ meno.

        IMG_0758

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini
          Sono anni che facciamo gli stercorari (ora le dune sono piene di questi simpatici insetti, ti mando la foto di un bel soggetto) ma, mentre riusciamo ad accettare che la dinamica volpi e pollaccioni esiste da quando esiste il mondo, più difficile è accettare che molti accademici insegnino spazzatura. Non spazzatura filosofica, che può essere anche questione di opinione, ma spazzatura scientifica. Sarà tipica intolleranza da vecchio, ma questo mi manda fuori dai tangheri. Le tesi di laurea ff sono esaminate da un corpo accademico in sede di laurea, possibile che qualcuno non sollevi un dubbio di legittimità? Appena ho tempo ti spedisco l’elenco di alcune tesi ff. Ho paura che l’andazzo ff della fisica bolognese si incontri in altri luoghi e in altre facoltà. Ocasapiens scopre altarini in tutto il mondo in tutte le facoltà.

          egregio
          per me la spiegazione è che hanno mollato sul metodo galileiano.
          La rete amplifica le kazzate e il desiderio di fama , successo , $$$$ e prospettive di nobel prize fa il resto.
          Chi controlla i presunti controllori a livello universitario? Nessuno!
          Ed è questo il dramma!
          E quindi la montagna di sterco fuf può solo aumentare.
          La cosa più comica che mi hai fatto ricordare è che anche a me anni fa hanno chiesto di fare tesi di laurea sulla pnn 🙂
          Li ho mandati con altre parole a ca*are perché per me sono essenziali e dirimenti le verifiche sperimentali di chi non crede a qualunque innovazione si presenti.
          Per altri no …. perché credono che la verità scientifica sia soggetta a plebiscito ovvero al numero di mentecatti che ne parlano oppure al numero di $$$$ che altri scemi ci mettono.
          Pensi che Passerini e altri fuf sappiano cosa è il metodo galileiano?
          Per loro è roba sorpassata e che va ignorata perchè si oppone ai desiderata delle masse raglianti 🙂

  52. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti

    Chi controlla i presunti controllori a livello universitario? Nessuno!

    Possiamo confortarci considerando che il fenomeno è universale. Hagelstein, ingegnere elettrotecnico del MIT, scrive:

    Schermata del 2016-05-29 03:42:42
    Credo che qualsiasi studente italiano di qualsiasi materia scientifica sappia che quelle reazioni non sono mai state ottenute sulla Terra, nemmeno in posti attrezzati come il CERN. Eppure Hagelstein è stato in grado di diffondere nel mondo scemate del genere senza che nessuno glielo abbia impedito a livello di revisione o banalmente a livello di colleghi che incontra in mensa. Più o meno tutto il mondo è paese. Perfino la Cina ha i suoi cancres. Noi ci teniamo i nostri, gli altri si godano i loro.
    Dopo avere tentato invano di riprodurre gli esperimenti di Piantelli e Focardi, un prof scrive:
    La nostra stima nei colleghi di Firenze e di Siena è rimasta naturalmente immutata.
    E’ inutile, tra loro non si fanno male. La dichiarazione era superflua, ma il prof ha sentito il bisogno di rassicurare i colleghi, che non se ne avessero a male. Todos caballeros.
    In queste condizioni passa la voglia di destinare il 5 per mille nella ricerca. Se Realacci e Di Maio avessero più potere sappiamo dove investirebbero.

  53. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti

    I ferocissimi ingegneri certi della truffa, o i Napoleoni delle banche dati, o i geni del calcolo parallelo, o la coorte dei deficienti yéyé, hanno sempre voluto vedersi solo la punta del naso.
    Una domandina oltre alle bastonate a prescindere non se la sono mai posta – gli piace troppo bastonare.

    Come i ramarri non demordono proprio, passano da un’illusione a un’altra, una specie di staffetta. Quando sembra che i giochi siano fatti, c’è un tizio che rilancia, meglio se dal Kazachistan, ovviamente con un brevetto perché nessun ff è mai stato in grado di fare scienza e di entrare in una banca dati nucleari. I brevetti tengono il ferro caldo per una certa fauna, scaldano gli animi e rafforzano il desiderio di solidarietà. Si dice che Quinlan ne abbia messi insieme un bel po’ a questo scopo.
    Finché si divertono tra loro senza chiedere soldi allo Stato, ci divertiamo anche noi.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini


      Come i ramarri non demordono proprio, passano da un’illusione a un’altra, una specie di staffetta.

      il Nieva si sta disvelando un ciarlatano di ordine superiore a Rossi ma pur sempre tale.
      Chi gli oppone le banche dati alle sue kazzate arzigogolate diventa Napoleone 🙂
      Certo lavorerebbe meglio a spargere menzogne e sopposizioni fuf senza le fastidiose banche date nucleari che a differenza di lui raccontano fatti e non farneticazioni. 🙂
      Poi ha la puzza sotto il naso tant’è che in quel blog chi lo percula ottiene o meglio otteneva richiami al moderatore.
      Forse il moderatore stesso si è accorto at the end che razza di ciarlatano impenitente e smoderato sia il rinturcinatissimo e anonimissimo e ORA comicissimo Nevanlinna.
      Comicissimo perché è impegnato a seguire e segnalare ossessivamente tutti i presunti movimenti di denaro e brevetti (esche) che i fuf sparano disperatamente ad alzo zero per nascondere il NULLA sperimentale della FF.
      Tutti fuf accumunati dalla sindrome che si potrebbe chiamare “funziona e basta!” oppure “non può essere che la fuf è una ca*ata pazzesca”.
      Continua Nieva e facce ride

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        Chi gli oppone le banche dati alle sue kazzate arzigogolate diventa Napoleone.

        Al mondo ci sono almeno cinquanta persone orgogliosamente convinte come Nevanlinna che la ff è una scienza carbonara che non si studia a scuola e non viene riportata nei trattati e nelle pubblicazioni contenute nelle banche dati a causa dell’opposizione proterva esercitata dalle forze demomassogiudoplutocratiche che governano il mondo dall’anno zero dell’Evo Moderno. Stati Uniti in testa che si rifiutano di brevettare ritrovati ff. Forse avranno più soddisfazioni se vince Trump.

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini

          Al mondo ci sono almeno cinquanta persone orgogliosamente convinte come Nevanlinna che la ff è una scienza carbonara che non si studia a scuola e non viene riportata nei trattati e nelle pubblicazioni contenute nelle banche dati a causa dell’opposizione proterva esercitata dalle forze demomassogiudoplutocratiche che governano il mondo dall’anno zero dell’Evo Moderno.

          così me lo fai diventare più paranoico di quello che appare.
          Il soggetto è narcisistimente involuto e chiosante a 360 gradi dello scibile umano.
          Recentemente s’è inkazzato (con plonk conseguente) con uno che su Cobraf dopo l’ennesimo carpiato indecifrabile sul mamozio di quinlan gli chiedeva spazientito : ma insomma per te funziona o no?
          Al Nieva le convergenze parallele fanno un baffo, lui vuole suonare il suo spartito all’infinito certo che le banche dati nucleari ostacolanti i suoi desiderata un giorno radioso crolleranno e che magari morto un Rossi subito se ne trova un altro.
          Per me dato l’elevata capacità affubolatoria sembra non possedere nessuna laurea scientifica dato che per lui il “metodo galileiano” è una moda o una congettura come tante altre.

  54. Camillo Franchini ha detto:

    @Raman

    Due galli nello stesso pollaio: uno bravo e sconosciuto; l’altro meno bravo ma ricco, famoso e favorito dal padrone del pollaio che gli riserva il mangime migliore.

    Decisamente criptico; questa non la capisce nemmeno CimPy.
    Il gallo ricco potrebbe essere Quinlan. Chi è il gallo povero bravo che gli fa da antagonista? De Bellis Giuseppe? Le sembra più bravo di Quinlan per via del brevetto? Nessuno è più bravo di Quinlan nel gioco del sinite simplices ad me venire. Tutti gli altri sono personaggetti. Il trucco del brevetto non è più efficace. Poteva funzionare ai tempi dei Traci.

    • CimPy ha detto:

      i due galli…e se fossero Focardi e Zichichi?

      • Camillo Franchini ha detto:

        @CimPy

        i due galli…e se fossero Focardi e Zichichi?

        Non ci siamo. Raman è un arzigogolatore emerito, ma non credo abbia pensato di mettere in ballo Z., di cui non si è mai parlato da alcuna parte in ff, anche se fa parte di quelli che vogliono sperimentare a tutti i costi, purché i costi siano a carico dello Stato. Far parlare di sé in un’occasione di notevole impatto mediatico fa sempre molto comodo. Ci sono fisici pavone che le pensano tutte purché si parli di loro e della loro creatività.
        Raman è vispo, fa certamente riferimento a persone ricordate spesso nei vari blog ff.

        • CimPy ha detto:

          Eppure:
          “Un giorno arriva una faina e invece di mangiare galli e galline si allea con uno di loro…”

          Rossi? E con chi si è alleato?

  55. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti

    Per me dato l’elevata capacità affubolatoria sembra non possedere nessuna laurea scientifica.

    Sì, affabula e non sa fare molto altro. Questo è in accordo con il circolo che intrattiene e lo intrattiene. Nel complesso cobraf è un gruppo omogeneo. Io mi diverto parecchio a scorrerlo. E’ un curioso blog senza post. Se si perde un commento non c’è più modo di ritrovarlo. Uno mi interessava perché riguardava il calore sensibile prodotto da raggi gamma. Perso di vista, non lo rintraccerò mai più.

  56. Camillo Franchini ha detto:

    @CimPy

    Rossi? E con chi si è alleato?

    Mi arrendo. Gli arzigogoli di Nevanlinna e di Raman non meritano attenzione. Se hanno qualcosa da farci sapere lo scrivano apertis verbis, senza strafighismi.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini


      Gli arzigogoli di Nevanlinna e di Raman non meritano attenzione.

      più uno non ha niente da dire oppure non sa che dire , più si affida all’arzigogolo 🙂

  57. Camillo Franchini ha detto:

    @E.Laureti
    Ptorr segnala il commento del bloguer (belga?) Vincent Verschoore, cursus technique et commercial

    http://www.agoravox.fr/actualites/technologies/article/e-cat-fusion-froide-magouilles-et-181257

    Dopo avere descritto a modo suo la contesa Rossi – IH, VV esce con l’ormai classico
    Si tant de gens s’intéressent au LENR c’est sans doute qu’il y a quelque chose là-dedans.
    Una considerazione che ha la forza logica dell’altrettanto classico invito di Marcello Marchesi:
    Mangiate merda, milioni di mosche non possono sbagliare.
    VV ha anche individuato le difficoltà che Rossi deve superare:
    le E-Cat fonctionne, mais il y a tellement d’intérêts stratégiques et financiers en jeu que Rossi ne parvient pas à mettre en place le schéma de production qu’il désire.
    Le pauvre! Se l’e-gatto fosse stata un’invenzione meno geniale, Rossi avrebbe potuto lavorare in pace al suo perfezionamento. Invece è oppresso da tanta attenzione che non sa più che pesci pigliare e fa in modo che siano altri a prendere il pesce.
    Ad avere tempo a disposizione come Mistero e Hermano Tobia si troverebbe in rete tanto materiale ff da convincere la Giannini a farci investimenti importanti. Ma la Prof non mi sembra una polla, come non lo era la Carrozza.

    • E.Laureti ha detto:

      @Franchini

      Una cosa definitiva bisogna capire della fuf secondo me.
      Ormai è ideologia consolidata. Non farai cambiar parere ai loro credenti comunque si smascherino tutte le stron*ate che dicono e fanno.
      Il metodo galileiano per loro è una congettura e non c’è prova scientifica che valga contro i loro smaniosi desiderata.
      Chi ci crede resterà convinto finchè morte non sopraggiunga e sparirà solo quando i nuovi fuf non integreranno le perdite.
      Una cosa però mi fa piacere supporre dei fuf : hanno votato al 100% contro al referendum sul nucleare e quindi il cetriolo fuf NULLO SULLO SCAFFALE che si ritrovano ossessivamente a maneggiare rappresenta la giusta vendetta della fisica nucleare consolidata.

      • Camillo Franchini ha detto:

        @E.Laureti

        il cetriolo fuf NULLO SULLO SCAFFALE che si ritrovano ossessivamente a maneggiare rappresenta la giusta vendetta della fisica nucleare consolidata.

        La situazione è divertente finché si tratta di Rossi, un abile giocatore che si rivolge esclusivamente al privato. Al massimo mette di mezzo il DoD che se lo merita, come si è meritato Hagelstein. Meno divertente se qualche ente pubblico italiano intende rilanciare Celani e il suo team.
        Io ho sempre in mente le interrogazioni parlamentari, incombenti come la spada di Damocle. Se 5* vince, la ff viene rilanciata alla grande, è pacifico. Sono ragazzotti di nessuna cultura scientifica e non credo che abbiano grande seguito presso gli accademici. Però se raggiungono il potere vanno dove li porta il cuore.

        • E.Laureti ha detto:

          @Franchini

          Però se raggiungono il potere vanno dove li porta il cuore.

          mala tempora cucurrunt … assisteremo ad una rifondazione della fisica con le leggi fisiche che verranno verificate a maggioranza 😦

  58. Camillo Franchini ha detto:

    @Hermano Tobia

    Mah, considerando la storia della bombolina [nella quale io e Raman eravamo “dalla stessa parte”] non sono molto d’accordo.

    Si è visto con quali risultati:
    Nell’esperimento di Mario non c’è nessun effetto di asimmetria.
    Mario:
    Che la compressione in cella chiusa permetta di raggiungere pressioni grandi a piacere semplicemente aumentando la ddp mentre quello di Arata, basandosi su una asimmetria ha un limite che non si sa qual’è (presumibilmente non stratosferico) e da cosa dipenda esattamente, concordo pienamente.
    Poche volte come con la bombolina è stata fatta disinformazione. Non è nemmeno stato riconosciuto il significato delle diverse pressioni di equilibrio raggiunte nei due esperimenti di Celani e in quello di Mario. E’ stata diffusa l’opinione che la pressione di equilibrio fosse una sorta di costante indipendente dallo spessore della cella. Di peggio non si poteva fare e scrivere.
    Ma non importa, va tutto bene finché lo GSVIT si autofinanzia. L’importante è che non riceva commesse di Stato.

  59. Camillo Franchini ha detto:

    @Tutti
    E’ arrivato il momento di cambiare argomento. Scorrendo cobraf ho letto di un certo De Bellis che si aggiunge alla schiera dei brevettatori ff. Mi è sembrato un brevetto ff tipico, quindi gli dedicato un breve post.
    Buona giornata a tutti, in particolar modo ai mattinieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...