fusionefredda4

E’ arrivato il momento di mettere in particolare evidenza alcuni errori di chimica nucleare che, se lasciati liberi in rete, possono dilagare e  generarne altri.

1. Reazione DD secondo Preparata.

Spesso si trova scritta in questo modo:

D + D —> 4He + calore

Anche se tutti i salmi finiscono in gloria e tutte le trasformazioni termodinamiche finiscono in calore, le equazioni nucleari possono contenere solo particelle. Quindi l’equazione deve essere scritta in questo modo:

D + D —> 4He + gamma (23,8 MeV)

Informazioni sulla reazione sono fornite, tra altri autori, da J. P. Langenbrunner,  Phys. Rev. 132, 751-754 (1963). L’andamento della sezione d’urto è riportato nella presentazione di fusionefredda1.

Il branching ratio è di 1 reazione di Preparata su 1 milione di reazioni che producono neutroni e protoni, metà e metà.

Il gamma non può essere termalizzato (significa che non aumenta la temperatura della materia che lo assorbe, non produce “calore sensibile”); l’energia di rinculo dell’atomo di 4He ammonta a pochi eV. Ne consegue che dalla reazione di Preparata non si può ricavare energia utile.

Curiosamente i ff hanno trovato calore in eccesso da una reazione che non produce “calore sensibile”. E’ il “quarto miracolo”?

2. Reazione di Carpinteri

56Fe —> 2 27Al + 2 neutroni

La reazione viene definita dagli AA “piezonuclear fission reaction”.

In questa reazione si accumulano diversi, pesanti errori concettuali.

a. Non viene rispettata la conservazione della massa/energia. A sinistra del segno di reazione dovrebbe essere aggiunta una massa di 42,3 MeV c^-2.

b. La reazione non può perciò essere definita una fissione (esoergica), ma una frantumazione (spallation), endoergica per almeno 423,5 MeV.

c. Una frantumazione porta a un grande numero di frammenti ogni volta diversi, quindi non ha senso indicare in elegante simmetria i due nuclei di alluminio.

d. Per la conservazione del numero barionico, la frantumazione dovrebbe essere provocata da un singolo gamma di energia superiore a 423,5 MeV. Un gamma dotato di energia così elevata non può esistere, perché la sua formazione è inibita dalla produzione di coppie elettrone/positrone.

Infatti una frantumazione (spallation) avviene solo per collisione di due nuclei, uno dei quali accelerato. E’ segnalata la reazione:

gamma + 56Fe —> 13 alfa + 4 n

che avviene sulle supernovae, ma qui in terra le ambizioni sono più modeste.

La reazione di Carpinteri denuncia una drammatica carenza di conoscenze nucleari da parte degli AA, per cui tutto l’articolo risulta inconsistente. Non c’è quindi da meravigliarsi se i tre autori non figurano negli elenchi degli Autori di articoli nelle banche dati nucleari del mondo.

3. Interazione debole.

La cattura elettronica del protone è rappresentata nel diagramma di Feynman sotto riportato.

Si tratta di una reazione a forza debole mai realizzata in Terra, di cui non si conosce nemmeno la sezione d’urto. Si sa solo che contribuisce solo per lo 0,24 % alla produzione di neutroni sulle stelle di idrogeno, come il Sole. La pp, la reazione che inizia il ciclo di Bethe, ha una sezione d’urto di 4.10^-25 b, per cui si può ragionevolmente considerare che la pep abbia una sezione d’urto di 9,6.10^-28 b. Sono valori infimi, ciononostante ogni secondo il Sole trasforma in neutroni 500 milioni di t di idrogeno!

La debolezza della reazione risulta evidente se si considera che il bosone vettore W- che la media ha una massa di 80,4 GeV.c^-2, la massa di un nucleo di ferro.

Gli sforzi di Widom e Larsen di moltiplicare per 10^28 questi valori o di trovare meccanismi diversi da quelli noti da oltre mezzo secolo, sono destinati al museo delle velleità scientifiche e dei Wunschgedanken.

Sembra addirittura che vogliano riscrivere la QED, dal momento che in nessuno dei loro articoli figurano diagrammi di Feynman e bosoni mediatori della forza debole. Evidentemente appartengono alla categoria dei fisici creativi.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

143 risposte a fusionefredda4

  1. Camillo ha detto:

    @Tutti

    Credo che il commento di Peter Thieberger, fisico del Brookhaven National Laboratory, a Peter Hagelstein, ingegnere elettrico del MIT, sia molto pertinente.
    http://blog.newenergytimes.com/2011/12/28/hagelstein-knew-its-not-fusion/
    Io ho stabilito un rapporto diretto con Thieberger; è persona molto disponibile se qualcuno ha bisogno di chiarimenti. Approfittatene, ne vale la pena.
    Come ha scritto Max Altana, se uno ha problemi a un dente, meglio andare dal dentista che dal ginecologo.
    Buona giornata a tutti.

    • Max Altana ha detto:

      “Coherent behavior of an ensemble means that the constituents are moving more in lockstep with each other than normal – not less. From a few eV room temperature electrons to 782 keV there is a factor well over 100,000. ”

      fondamentalmente quello che si era detto qui… Speriamo che Larsen replichi, sarebbe uno scambio di vedute interessante.

      • Camillo Franchini ha detto:

        Stessa cosa per la reazione di Preparata; una reazione che avviene una volta su un milione, diventa la reazione che ne sopprime due e si prende il 100 % degli eventi, anche se viola il principio di minima azione. Come direbbe il fisico Petrucci, si tratta di “fisica nuova”.
        E’ la solita abitudine di non tener conto dei numeri.
        Preferiscono fare filmati dimostrativi, come dovessero vendere concentrato di pomodoro. Ci sono perfino gli effetti speciali.

  2. Ugo Bardi ha detto:

    Buon anno a tutti, ragazzi. Con il relax delle feste, mi sono fatto un giretto sui vari blog che trattano di E-Cat. Volevo ringraziare Camillo per le molte cose che ci sta insegnando – ho imparato veramente moltissimo da lui in termini di fisica nucleare. Invece, da Passerini mi sembra che siano andati tutti discretamente fuori di testa – l’ultima fiammata di commenti di Valeria sull’evoluzione umana è stata veramente istruttiva; intendo dire in termini di patologie mentali. Anche Krivit mi sembra stia andando leggermente fuori dalla tangente, per non parlare di quelli che hanno dato di “cultista scientifico” al mio collega Antonio Turiel. La fusione fredda sembra avere qualcosa in comune col “Necronomicon”, il libro inventato da Howard Lovecraft che fa impazzire chiunque lo legga.

    Fra le altre cose, vi può incuriosire che per natale ho ricevuto una gradita lettera di un mio vecchio amico del tempo quando ero post-doc a Berkeley, e con il quale avevo perso contatto da una trentina di anni. Si chiama Kirk Shanahan, oggi lavora al DOE a Savannah e ha finito anche lui per occuparsi di fusione fredda, arrivando alle stesse conclusioni alle quali sono arrivato io. Non si è occupato del bollitore elettrico di Rossi, ma ha avuto duri scontri con Krivit e con Storm. Anche lui, in effetti, ha un background di chimica fisica piuttosto rigoroso e non sopporta la faciloneria di certa gente.

    Insomma, così è passato il 2011 – credo che in Cina sia stato “l’anno del coniglio”, qui da noi forse lo potremmo chiamare “l’anno della bufala” per via di certi eventi che si sono verificati. Per il 2012, speriamo bene, perché potremmo avere problemi ben più seri, come accenno nell’ultimo post sul mio blog a http://cassandralegacy.blogspot.com/2012/01/happy-new-year-from-cassandra.html

    E quindi, buon anno di nuovo a tutti, sperando in bene

    • Camillo ha detto:

      Grazie per i complimenti.
      Io sono avvilito perché ho ordinato il tuo libro un mese fa, quando l’hai segnalato ma non era ancora in libreria a Pisa; l’ho pagato in anticipo e non mi è ancora arrivato. Spero che il ritardo dipenda dalle poste, pessime a Tirrenia.
      L’argomento mi interessa e desidero aggiornarmi.
      Buon anno a te e a tutti.

    • Valeria ha detto:

      Malato mentale sarà LEI, caro Bardi…
      Confuti, invece di sghignazzare, se ci riesce!

      • Valeria ha detto:

        Un meraviglioso screenshot con riferimenti opportuni che inserirò tra i Preferiti di Chrome, come del resto tutti quelli qui in cui mi si calunnia e mi si prende a bersaglio.
        Il gioco sporco non mi piace.

        • Camillo Franchini ha detto:

          Non si fa gioco sporco; Lei può replicare quando è direttamente chiamata in causa; cerchiamo semplicemente di evitare la moltiplicazione di messaggi brevissimi, come si trattasse di SMS. Non è un contributo alla discussione, diventa uno scambio di messaggi personali.
          Non ce lo possiamo permettere.
          Per quanto mi riguarda, farò finta che non esista, per evitare recriminazioni e successivi aggiustamenti. Mi accontenterò di leggere i Suoi contributi su 22passi.

    • Camillo ha detto:

      Ogni tanto bisogna dare spazio anche a Valeria la pasionaria.
      Si diventa tolleranti dopo averla vista; con quelle gambe può dire quello che vuole (non solo gambe).

  3. Marco DL ha detto:

    Auguri Franchini!
    Penso che il nido di passeri vada capito meglio dal punto di vista psicologico/motivazionale.
    Il loro riferimento culturale è questo http://umaniindivenire.grou.ps/ (riferimento censurato più volte nel nido, quindi certificato): guai a parlarne!
    E’ praticamente una nuova religione fondata da un signore che dichiarava di essere visitato nottetempo dagli alieni (aquilasenzanido / pietro tamburella / http://sentistoria.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=7244293&p=4).
    Valeria ne è la Vestale
    La fisica quantistica è il loro pezzo forte, ne consiglio lettura.
    Non so, con un bravo psicologo, si potrebbe fare fusione fredda5 su cosa muove ed aggrega questa nuova religione.
    Sono bravi nella comunicazione (immagini e musiche scelte con cura), un’esca perfetta per i passerini.
    Saluti

    • Camillo ha detto:

      Valeria è schietta e tutto quello che scrive si inquadra bene in quel mondo di visionari.
      Spero che questo commento non la induca a tentare di rompere il veto che le ho imposto. La lascio filtrare solo se è ragionevole.
      Come è riuscito a trovare quel materiale? E’ veramente impressionante e ora le cose si vedono dall’angolatura giusta. Era difficile capire le invettive e gli entusiasmi estremi di Passerini. Ora è tutto più chiaro.

    • Valeria ha detto:

      Anche questo merita un bello “scatto” a futura memoria.

    • Daniele 22passi ha detto:

      Finché qui dentro tu e quant’altri sparate ca**ate su sessi angelici et similia, non merita nessuna replica visto che si tratta della vostra evidente quanto infantile prassi. È mesi che ho capito che ignorare questo “antro” di egocentricità è la cosa più saggia ed è per questo che ho sorvolato su un numero n tendente all’infinito di chiamate in causa a sproposito del sottoscritto. Ma vedermi ora accomunato, come fosse evidenza scientifica, a qualcosa di cui non so nulla, è talmente ridicolo da meritare una replica: caro Shine (mi pare che ti firmi così dalle mie parti), è più probabile che tu appartenga a Scientology che io al gruppo/movimento/setta o quel che sia che descrivi!
      Per quel che riguarda la new age in generale, l’unico aspetto positivo che le attribuisco è l’avere reso potenzialmente accessibili a tutti conoscenze prima strettamente esoteriche quindi, per definizione, per pochi. Ma per trovare le “perle” chi non ha una buona cultura alle spalle rischia facilmente di perdersi in un oceano di paccottaglia commerciale e/o ciarlatanesca. Per quanto riguarda tutto ciò che ha a che fare con “senso della vita”, puoi accomunarmi volentieri e correttamente ai filoni sviluppatesi dall’opera di Jung, non alla new age; quest’ultima è un contenitore così vasto e confuso da non definire più quasi niente. Grazie.
      Che il 2012 porti a te e a tutto il Franchinistan un po’ di sano buon senso e banale EDUCAZIONE.

  4. Ugo Bardi ha detto:

    Beh, mi dispiace per il ritardo nel libro. Spero che ti arrivi quanto prima

  5. Andrea ha detto:

    Riprendo qui anche per agganciarmi con le notifiche al nuovo post.
    Il bello dei blog è che si sommano le competenze di molte persone della più varia formazione; ne risulta un “prodotto” che è più ricco della somma dei singoli addendi.
    Camillo, mi permetta una facile battuta:
    Nei blog capitano purtroppo anche dei commenti che sono frutto di “incompetenze” 🙂
    In questi casi l’addendo dà contributo nullo o negativo ? Il secondo caso sarebbe molto dannoso per la qalità del prodotto finale 🙂
    Buon anno !

    • Camillo Franchini ha detto:

      Secondo me servono anche le incompetenze.
      Gli interventi di Rampado non avrebbero consentito di occuparci del n. 2 Reazione di Carpinteri dell’articolo di testa di fusionefredda4.
      Soprattutto le incompetenze, se incalzate con competenza, servono a mettere in guardia l’Amministrazione contro investimenti pubblici concessi senza la necessaria prudenza. Servono blog più importanti di questo, ma bisogna pure cominciare.
      Buon anno!

      • Andrea Rampado ha detto:

        Parte 1:

      • Andrea Rampado ha detto:

        Parte 2:

        • Camillo Franchini ha detto:

          @ Andrea Rampado

          A botta calda posso solo dire che si tratta di “nuova fisica”, come ammette alla fine Petrucci, la quale rivoluzionerebbe la scienza nota e consolidata da oltre un secolo, che ha manifestato una tenuta senza flessioni. Ci vuole coraggio a proporre una “fisica nuova”.
          Dovrete fare molta fatica per fare accettare l’idea che dal nucleo di ferro si possano spremere neutroni e che le caratteristiche nucleari del torio possano essere modificate attraverso sollecitazioni meccaniche.
          Credo che nemmeno il credulone più candido vi seguirà.
          Quali sono le reazioni nucleari che secondo voi avvengono? Bisogna partire da lì.
          Oltre ai video pubblicitari, avete delle pubblicazioni scientifiche recensite?
          Si può fare come con Carpinteri, leggo qualche articolo e fornisco la mia opinione come chimico.
          Senza impegno, alla buona.

        • Giugual ha detto:

          Chimici Nucleari , da sempre pronti a gettare il cuore oltre l’ostacolo!!

          La fissione del nucleo di uranio.
          Si era di fatto creata una vera e propria caccia per la identificazione del nuovo elemento, agone quasi sportivo in cui al posto della medaglia d�oro olimpica sarebbe arrivato il Premio Nobel. Le teste di serie della disputa scientifca erano due donne, Lise Meitner e Ir�ne Joliot-Curie (figlia della famosa Madame Curie), per anni rivali acerrime. La Meitner aveva lavorato in un sodalizio durato 30 anni con il chimico Otto Hahn, presso l�Emil Fischer Institute di Berlino. La collaborazione dur� fino al 1938 quando Lise Meitner, che era israelita, fu costretta a lasciare Berlino e fuggire in Olanda: per non tornare mai pi� in Germania. Tuttavia Hahn continu� i suoi raffinati esperimenti di separazione chimica dei materiali radioattivi che risultavano dal bombardamento neutronico: in collaborazione con un nuovo collega F. Strassman. Nella lunga (per molte ragioni) estate del 1938 un fisico del talento di Ernest Lawrence, l�inventore del ciclotrone, annunciava che era del tutto non realistico aspettare energia utilizzabile dal nucleo dell�atomo cos� come poteva esserlo il raffreddamento delle acque marine e la conseguente estrazione di calore per usi pratici. Einstein, Planck, Bohr – le teste di serie della lista mondiale dei fisici – credevano fermamente che la fissione fosse impossibile in circostanze comuni. Eppure alla fine di quell�anno Hahn e Strassman trovarono che, mescolate con l�uranio irradiato con neutroni, si distinguevano chiaramente minute quantit� di bario: un elemento che pesa poco pi� della met� dell�uranio. Era la prova che il nucleo di uranio poteva frammentarsi in due parti, invece di formare un elemento pi� pesante dell�uranio stesso. Poco prima del Natale 1938, Hahn e Strassman prepararono un articolo, pubblicato dalla rivista Naturwissenschaften del gennaio 1939: erano talmente riluttanti nell�opporsi alle dottrine prevalenti di grandi della fisica che, malgrado l�incontrovertibile evidenza, si rifiutavano di trarre conclusione dalla loro scoperta. Ecco che cosa scrivono: Come chimici garantiamo la presenza del bario. Come chimici nucleari, e quindi associati da vicino ai problemi della fisica, non siamo in grado di decidere se intraprendere o meno questo passo in contraddizione con tutti gli esperimenti precedenti della fisica nucleare.

  6. Camillo Franchini ha detto:

    @Valeria

    Non si arrabbi, ma non posso proprio lascia passare i suoi commenti di protesta. Trovi il modo di esprimerli senza offendere nessuno.
    Però non ho capito: è autrice del video proposto da Marco DL o lo disconosce?

  7. tia ha detto:

    Bellissimo come nel blog di 22 passi si minaccino azioni legali. Soprattutto da parte di Valeria: che il suo primo intervento nei miei confronti è stato un entusiasmante “ma TIA sta per transient ischemic attack? ahahah”
    Passerini: che oltre alla caterva di insulti personali mi ha anche imputato d’avere qualche interesse personale nel dare contro Rossi, ora batte i pugni minacciando azioni legali perchè qualcuno lo associa a quel sito?
    Mapperfavore.

    • Valeria ha detto:

      Hai cominciato subito nel darmi della minorata mentale…il TIA non è irreversibile, almeno.
      Tu molla che mollo anche io…Impara il rispetto, se lo pretendi dagli altri!

      • Camillo Franchini ha detto:

        Bravi, molliamo tutti e divertiamoci a fondere a temperatura gelida; siamo qui per questo. Il gelo mi ha strinato i finocchi e i peperoni tardivi, altro che fusione fredda. Resiste bene il cavolo nero, per fortuna.

      • tia ha detto:

        No cara mia, non fuggire nelle tue fantasie. Prima del “TIA” non t’avevo mai rivolto la parola, anche perchè non intervenivi. Il “TIA” è stato uno dei tuoi primi interventi.

      • tia ha detto:

        >Impara il rispetto, se lo pretendi dagli altri!

        Qui l’unica che è partita in quarta insultando il sottoscritto sei stata tu ad inizio novembre, quindi direi di iniziare a guardarsi allo specchio prima di accusare gli altri.

      • tia ha detto:

        Pubblico un vecchio messaggio che ho inviato su un altro forum:

        Accuse di valeria su 22passi

        Purtroppo non posso nemmeno difendermi dalle accuse, comunque ti faccio vedere quanto quell’ambiente è pieno di ballonari.
        ————————————————-
        Valeria ha detto:

        @Endymion
        io sono stata accusata da Tia, nell’ordine ( sono qui “live” dal 29 ottobre 2011):

        – di essere un troll
        – di essere un uomo
        – di essere un’ignorante
        – di essere una “scorreggia” (cit)
        ——————————————————-
        Il primo messaggio di Valeria, rivolto a me, è un insulto, e notare che io non gli ho scritto mai.
        ——————————————————
        Valeria ha detto…

        Ma @TIA sta per “transient ischemic attack” ?!

        Evento ischemico transitorio?!
        31 ottobre 2011 22:19
        —————————————————–
        Quindi direi che l’inizio è da troll. Comunque la ‘discussione’ la trovi nel vecchio post.
        Poi, uno dei miei messaggi verso di lei era:

        ————————————————————
        >Sai quanto ci divertiamo dopo?!

        Non preoccuparti: gia so che quando l’e-cat svanira come una scoreggia nell’aria, tu ti sarai già dileguata, cara la mia Valeria Sticazzi.
        ———————————————————–
        Quindi hai gia capito che non ho dato a lei della ‘scoreggia’.
        ALtro mio messaggio:
        —————————————————————-
        Primo: Valeria è al 99% (cit) un uomo.
        Secondo: il primo messaggio di Valeria, nell’altro post, senza che io mi sia mai rivolto a LUI è stato: [… messaggio del attacco ischemico, gia postato]
        ——————————————————–

        L’accusa di essere una ‘ignorante’ non me la ricordo e non l’ho trovata: se l’è inventata di sana pianta.
        Occhio quindi che in quell’ambiente si inventano gli insulti e poi insultano (sul serio) te.

    • Luca ha detto:

      Bellissimo davvero. La “web-novela” sta prendendo contorni sempre più divertenti ma di puro gossip. Leggere il JoNP ormai non dà più nessuno stimolo, sempre le solite ripetitive lappate di fondoschiena al Rossi. Anche krivit ultimamente sta annoiando ed il resto della stampa non ha proprio più nulla da scrivere.
      Finita l’epoca del giornalismo investigativo? Qualche fronticino ancora da esplorare ci sarebbe, tipo scovare dal suo buco il misterioso Ingegnere dei tortellini bolognesi o tarchiare il prof di Padova che ha fatto le spettrografie alle polverine nel 2010, ma temo che si tratti di un altro caso Bianchini, usa e getta, per mettere su la baracca.
      Rossi ormai si è saldamente arroccato nella fortezza del customer segreto alzando una imponente barricata fatta di NDA e undisclosed. Nemmeno il brevetto gli interessa più. Dagli spalti continua a lanciare al popolo affamato che continua a bussare i suoi warm regards, cercando di farsi dimenticare il più velocemente possibile e far respirare la sua famiglia.
      Per le querele mi sono perso qualcosa ? Ma cos’è che ha fatto tanto irritare D22 e la Valeria ? Per questi casi mi sentirei di consigliare Lionel Hutz, dicono che è bravissimo.

      • Caracolla ha detto:

        Vorrei proprio vedere la signora andare da un giudice a frignare.
        Come si puo` minacciare di azioni legali quando ci si firma con un semplice nome senza nemmeno il cognome? La diffamazione sarebbe ai danni di chi? La magistratura ha poche risorse e cose piu` importanti a cui pensare. Anzi ci sarebbe da comminare una pesante sanzione economica a chi tenta di far perdere tempo ai giudici con sciocchezze simili.

  8. Camillo Franchini ha detto:

    @Valeria

    Prendo doverosamente atto che Lei dichiara di non essere la Valeria del video che ci ha proposto Marco DL (che non è Shine). Invito Marco DL a fare altrettanto e la chiudiamo lì.
    In fondo che male ci sarebbe se Lei fosse Valeriabzzz? Non è la prima volta che leggo messaggi del genere. Anzi, conosco una coppia molto simpatica che orbita in quell’area. Ci stimiamo, insieme produciamo aceto balsamico.
    Marco e Valeria datevi la mano, per cominciare bene l’anno.
    Valeria, se resta in tema di ff leggeremo con interesse i Suoi interventi.

  9. mW ha detto:

    dott. Franchini,
    quale è la sua opinione circa questo report di ricerche svolte in Amoco e pubblicato da New Energy Times?
    mW

  10. Luca ha detto:

    Chiedo scusa, ma questo sconcertante e rivoluzionario documento ha almeno una firma ? E’ lecito sapere nome e cognome di chi l’ha partorito? Non è simpatico lasciare nell’anonimato geni di tale portata e nemmeno, si possono lanciare tali macigni e nascondere la mano (qui per la verità, ci vorrebbe la catapulta che hanno usato per abbattere le mura di Gerusalemme). Hic !

  11. Camillo Franchini ha detto:

    @Valeria

    Non si rende conto che se vuole essere letta in questo blog deve usare espressioni urbane? Altro messaggio bloccato.

  12. Marco DL ha detto:

    Il sito che ho riportato sistematizza tutte le panzane che vengono quotidianamente riversate dalla nostra scienziata new age, dal mondo olografico alla MQ passando per gli attacchi alla evoluzione e le proposte di nuove forme di energia free.
    Se lei afferma di non farne parte, questo non è rilevante per capire la weltanschauung di chi crede in queste cose. Membro o non membro quello è il substrato di riferimento.
    Personalmente sono rimasto stupito nell’osservare la complessità di questa nuova “cultura”.
    Per chi in quelle cose ci crede, non vedo dove sia l’offesa. E’ come se io venissi attaccato con l’epiteto di Russeliano, Einsteniano o Feynmanniano (la peggiore!), risponderei “grazie per il complimento”, di certo non minaccerei querela.
    Viceversa, si sono sprecati da mesi gli insulti gratuiti anticipati verso tutti quelli che non credono in queste cose, ragionevolmente, nessuno ha minacciato ridicole querele per offesa ad un nickname.
    Riguardo le azioni legali: quelle vere non andrebbero mai anticipate, si fanno e basta. Il resto serve solo ad intimidire i volatili per mandarli su un altro campo.
    Ci sono limiti di decenza che non andrebbero oltrepassati. Se continuiamo a distogliere lo sguardo ci ritroveremo con i nostri nipoti a studiare queste stupidaggini (alternative alla evoluzione…) sui libri di testo scolastici come è successo in USA. La libertà di poter guardare in faccia la verità ce la siamo guadagnata con il sangue e non siamo più al tempo di Giordano Bruno, almeno in Europa. L’impegno attivo di Franchini in questo senso è esemplare e di stimolo a non lasciar correre.
    In altri posti del mondo (es.: Turchia) si rischia il posto di lavoro a parlare di evoluzione.
    Riguardo D22: spero di non turbarlo, ma il mio messaggio si riferiva alla fauna starnazzante che popola il suo sito. Non si riferiva a lui (prego rileggere con attenzione). A lui piace molto dare regole ferree per tutti, da far trasgredire in modo plateale solo alla sua amica. E’ l’ebbrezza del potere che dispensa punizioni e privilegi e non basta certo mettere faccine per non esserne contagiati, alcuni umani sono disarmati di fronte a questo fenomeno, capo di stato o portinaia che sia http://www.youtube.com/watch?v=iJu4dhHHymY .
    Ho scritto queste due righe anche su di lui giusto per non farlo sentire solo, dal suo intervento (a sproposito) si capisce che ne ha bisogno.

    • Camillo Franchini ha detto:

      Per chi in quelle cose ci crede, non vedo dove sia l’offesa. E’ come se io venissi attaccato con l’epiteto di Russeliano, Einsteniano o Feynmanniano (la peggiore!), risponderei “grazie per il complimento”, di certo non minaccerei querela.

      E’ quello che non capisco di quella donna. E’ come se il Papa si offendesse se viene definito cristiano. Perché si è arrabbiata come una erinni, minacciando addirittura querele?
      Anch’io mi considero Russelliano, ma anche Darwiniano. Einsteiniano e Feynmaniano per quello che posso capirci. Piacere.
      Darwin mi sembra sia uno degli obiettivi della nostra amica, sia o non sia sacerdotessa New Age.

      • Valeria ha detto:

        STAI ANCORA PARLANDO DI ME, IMPEDENDOMI DI REPLICARE?
        Ti nascondi dietro il presunto turpiloquio da me utilizzato per cancellare i miei post?
        Io sono stata inscritta da quell’idiota patentato (al quale consenti anche di caricare ulteriormente) in un forum di UFO Abducted…E’ stato detto che lo coordino addirittura!
        Tu dovevi cancellare quello schifosissimo post e invece lo lasci in bella mostra e continui per giunta, vigliaccamente, a girare intorno all’argomento..Troverò il modo di screditarti ove possibile MA CON LE PROVE non appena si profilerà l’occasione di farlo
        Ti ritengo assolutamente inqualificabile e privo si qualsiasi traccia di correttezza.

        • Camillo ha detto:

          @Valeria
          Insomma Valeria, è Lei la persona del video?

          @Tia, Marco DL
          Aspettiamo la risposta della Valeria, dopodiché la lasciamo perdere per sempre, perché non ha niente da dire sulla ff. Riesce solo a fare tifo. E’ superflua.

    • Andrea Rampado ha detto:
  13. claudio puosi ha detto:

    Camillo scrive:
    dicembre 22, 2011 alle 7:04 pm

    @claudio puosi

    E’ sempre la solita storia ripetuta mille volte da Mr Kilowatt. Non c’è assolutamente niente di nuovo, tranne la conferma che sono proprio dei coatti. Una volta è Bushnell, un’altra è Fralick. Sono sempre gli stessi personaggi, oggi è toccato a Celani, Del Giudice, Fralick, domani saranno Del Giudice, Bushnell, Celani.
    Sembra il gioco dei bussolotti.
    Ma Mr Kilowatt non si stanca mai?
    Il pericolo è sempre lo stesso: che il governo tecnico cada nella trappola e gli venga voglia di finanziare la ff italiana.
    Sentito come ha fatto Celani? ha trovato il documento in rete per sbaglio. Che tipi.
    ———————————————————————————————————————–
    http://22passi.blogspot.com/
    Da quello che si legge mi sembra che” del pittoresco mondo della fusione fredda” se ne occupino istituzioni “di un certo livello”
    Vedo con piacere che il “coatto” Prof. Francesco Celani è l’unico Italiano ad essere presente tra i relatori di questa conferenza alla quale, evidentemente, partecipano non solo “avieri in libera uscita”
    Una curiosità,fra i lettori di questo blog c’è qualche illustre esperto di tematiche energetiche che sia stato invitato ad assistere?

    • Camillo Franchini ha detto:

      fra i lettori di questo blog c’è qualche illustre esperto di tematiche energetiche che sia stato invitato ad assistere?

      Per esempio Ugo Bardi.
      La possibilità di partecipare era aperta a tutti; non mi pare servisse il tesserino dell’associazione. Chiunque avrebbe potuto iscriversi per una comunicazione. Mi pare che qualsiasi tipo di comunicazione sarebbe andato bene.
      Conoscendo da anni di che cosa si tratta, confermo la mia opinione che la presenza del Prof. Campanella era fuori luogo, dal momento che in qualche modo rappresenta i chimici d’Italia. Secondo me sarebbe stato meglio se si fosse presentato a titolo personale e lo avesse specificato.
      Coherence è un ambiente che è tutt’altro che neutro, se conosce Vincenzo Valenzi.
      Per me è molto importante che Ugo Bardi non abbia partecipato. Si è sottratto a un abbraccio pericoloso.

    • Andrea Rampado ha detto:

      Si io sono stato invitato, avevo chiesto al prof. Franchini e al sig. Alessio Gugliemini se sono stati invitati nel post precedente a questo, ma non hanno risposto.

      • Camillo ha detto:

        avevo chiesto al prof. Franchini e al sig. Alessio Gugliemini se sono stati invitati nel post precedente a questo, ma non hanno risposto.

        Non mi sembrava importante. (Gugliemini? In ogni caso è professore a Bath).
        Io ricevo regolarmente posta da Valenzi, che non manca di comunicarmi le sue iniziative; ci conosciamo da anni, forse dieci, anche se non ci siamo mai incontrati.
        Ripeto, chiunque di noi avrebbe potuto proporre un intervento, anche critico.
        E’ importante avere o non avere partecipato a Coherence 2011? Non mi sembra una manifestazione cult.
        Personalmente non mi scomoderei.
        Claudio Puosi ha un parere diverso, forse c’è andato.

        • Andrea Rampado ha detto:

          Sta facendo ancora confusione, l’invito che le ho chiesto se lo ha ricevuto è per la stessa conferenza che le ha postato il sig. Claudio Puosi.
          Gli lo ho chiesto la stessa cosa anche anche la settimana scorsa, ma probabilmente legge con disattenzione.
          Deve fare più attenzione prof., anche il documento che ha postato sul piezonucleare, ma da dove salta fuori, nessun nome e nessun cognome, un ente o società a cui è riferito, ma non si è accorto che è palesemente una cavolata?

  14. ulixes ha detto:

    “…Per me è molto importante che Ugo Bardi non abbia partecipato. Si è sottratto a un abbraccio pericoloso.”

    Perchè “pericoloso”?

    • Camillo ha detto:

      Pericoloso per la stessa ragione per cui, secondo me, altri la penseranno diversamente, la presenza del Prof. Campanella non mi è sembrata opportuna.
      Bardi appartiene al corpo docente dell’Università di Firenze e la sua presenza in quell’ambiente avrebbe fatto credere che guarda con interesse alla cQED di Preparata, che si applica alla ff, alla memoria dell’acqua, alla medicina omeopatica, per citare solo ciò che ricordo immediatamente. Dia una scorsa all’elenco dei partecipanti e si renderà conto dell’atmosfera ideologica di Coherence. Del resto il riferimento a Preparata è immediato e si è mantenuto negli anni. E’ un’iniziativa nata per commemorarne la memoria.
      Ugo Bardi non poteva andarci come privato, perché si presenta con nome e cognome. Meglio stare a casa come ha fatto.

  15. claudio puosi ha detto:

    @Camillo
    Non mi riferivo alla conferenza Coherence 2011 ma a questa
    http://www.22passi.it/downloads/WSEC%20agenda.pdf

  16. Andrea Rampado ha detto:

    E’ la seconda volta in meno di 10 giorni che vedo una caduta di stile imperdonabile prof. Franchini.
    Da dove esce questo documento?
    Lo ha scritto Lei?

    • Camillo ha detto:

      Cancello il documento finché non so con certezza chi l’ha emesso. Si tratta di un documento non firmato, quindi può essere un falso.
      Immagino però che scomparirà dalla circolazione in rete entro oggi.
      Non credo però di essere stato il solo ad averlo intercettato.
      Per me è come se non esistesse, dato che manca di firma.
      Mi scuso con Lei se in qualche modo si sente coinvolto.

      • Andrea Rampado ha detto:

        Accetto le scuse, dovrebbe stare più attento a queste cose, si può sapere se non è stato lei a scriverlo da dove arriva?
        Chi glielo ha inviato?
        Con quale spiegazione e perchè?

        • Camillo ha detto:

          Chi glielo ha inviato?
          Mi lasci fare un’indagine, poi Le risponderò.
          Piacerebbe anche a me sapere chi l’ha scritto.
          Tutti quei neutroni spremuti dal ferro sono sconvolgenti. Roba da Archimede Pitagorico.
          Spero sinceramente che sia un falso, tanto il documento appare grottesco.

        • Luca ha detto:

          Se non vado errato, l’aveva scovato Livio Varalta nel sito di un azienda lombarda che si occupa di apparecchiature a ultrasuoni. Dove se ne era parlato ? Su quese pagine o sul blog di query on line ?
          Da parte mia faccio qualche ricerca all’indietro ma forse Livio potrà essere più veloce a ripescarne i termini.
          P.S. Cosa c’entrano le cadute di stile ? Mi pare che lo scivolone l’abbia fatto chi ha messo in rete, e sul sito della propria azienda, quel documento.

        • Luca ha detto:

          Ch cerca trova
          Non era Livio ma Gwon che segnalava in un post del 3-giugno-2011 in https://fusionefredda.wordpress.com/2011/03/29/hello-world/
          L’azienda è ls startec srl e il link in questione è http://www.startecultrasuoni.com/tagged/Reattore
          Da escludere quindi sia opera di Camillo.
          Vediamo quanto tempo resiste questro link 😉

        • Luca ha detto:

          Camillo
          ho trovato il documento ma il commento è stato bloccato per via della presenza di 2 link.

        • Camillo ha detto:

          Grazie Luca, mi hai tolto dal più nero imbarazzo. Ora mi piacerebbe chiedere a Rampado che cos’è la Startec e come mai ha potuto emettere un documento così singolare.

        • Andrea Rampado ha detto:

          Ho già risposto.

        • Camillo ha detto:

          Allora anche altri hanno visto quel documento :-). Credevo proprio di essere stato messo di mezzo da qualche bontempone. Spero davvero che si possa risalire a chi l’ha prodotto, fosse anche per gioco. Escluderei che venga dal giro di Rampado, troppo vicino a UniTO perché un documento simile sia lasciato passare.
          C’è da scommettere che anche Livio l’ha scaricato.
          Poi dice che i blog si sono ammosciati.

        • Andrea Rampado ha detto:

          La caduta di stile era riferita al fatto che il prof. mi aveva menzionato nella presentazione di questo documento, documento dal quale, per i contenuti espressi, mi dissocio totalmente.
          Conosco i titolari della Startech ma non sapevo avessero prodotto un documento simile, gli avrei certamente dato qualche consiglio, provo a sentirli.

        • Camillo ha detto:

          La caduta di stile era riferita al fatto che il Dr mi aveva menzionato nella presentazione di questo documento.
          Dobbiamo essere contenti che tutto sia stato chiarito.
          Per quanto sia prudente, leggere di ultrasuoni applicati al nucleare mi ha portato diritto a Lei, che è il solo in Italia a percorrere questa strada.
          Non ho considerato che il documento porta tratti evidenti di cialtroneria.
          Mi scuso per averLa coinvolto. Forse la Startec produce i generatori della Biokavitus e si è presa un po’ di libertà. Voleva fare il salto di qualità alle Sue spalle.
          Infatti nella homepage c’è anche un “reattore piezonucleare”. Ho chiesto informazioni, speriamo che rispondano.

        • Andrea Rampado ha detto:

          La Startech produce reattori ultrasonici per diverse applicazioni, abbiamo alcune collaborazioni in corso con la mia società, applicazioni molto serie, ma non avevo capito sinceramente che quel documento fosse loro.
          Io produco altri tipi di reattori, idrodinamici soprattutto.
          Ho avuto modo di analizzare alcuni loro campioni al SEM, abbiamo riscontrato diversi prodotti sia di fissione che di fusione; in ogni prova che ha prodotto questi campioni sono stati misurati neutroni.
          Recentemente abbiamo analizzato dei campioni prodotti con un altro sistema; con una pressa sono state sinterizzate delle piastrine di Ni+idruro di Ni e altri materiali e dalle analisi sono risultati sia dei prodotti di fissione sia dei prodotti di fusione in percentuali talmente elevate da escludere una possibile contaminazione dei materiali utilizzati.
          Sono felice anch’io che ci siamo chiariti, ho notato che ha corretto il prof. con Dr., le chiedo scusa era convinto che Lei fosse anche professore.

        • Camillo ha detto:

          La Startech produce reattori ultrasonici

          Conosce poco la Startec, perché ha scritto Startech.

          abbiamo alcune collaborazioni in corso con la mia società, applicazioni molto serie, ma non avevo capito sinceramente che quel documento fosse loro.
          … dalle analisi sono risultati sia dei prodotti di fissione sia dei prodotti di fusione.

          Insomma, anche la Startec fa piezonucleare; credevo che fosse roba da specialisti.

        • Andrea Rampado ha detto:

          In verità non sono l’unico, ma sono l’unico bauscia a scrivere qui.
          🙂

        • Camillo ha detto:

          Scusi l’ignoranza, ma chi è un bauscia, un pistola?
          OT, ma il termine è stato lanciato e ampiamente utilizzato da Lei e da Guglielmi.
          Abbiamo il diritto di saperne di più.
          Può essere utile alla ragazzona per arricchire il suo patrimonio di improperi, che finora non l’ha usato, forse per razzismo.

        • Andrea Rampado ha detto:

          C’è un sito che funge da motore di ricerca, una specie di database mondiale, si chiama google, deve scrivere bauscia e troverà la spiegazione.
          Il termine bauscia mi è stato dato dal sig. Alessio Gugliemini ed è solo mio a questo punto e la prego di non rivenderlo a qualcun’altro, grazie.
          In merito all’h finale della parola startec, mi è sfuggita, ho fatto confusione con un’altra società che conosco.

        • Marco DL ha detto:

          Vediamo se riesco ad oltrepassare la “Barriera Rampado”….
          Rossi ha rilasciato una lunga intervista al sito “Cold Fusion Now”, anche l’audio è disponibile.
          Dice che il dispositivo è sicuro sulla base delle migliaia di test fatti con gli specialisti della università di Bologna (3/4 dell’intervista).
          http://coldfusionnow.wordpress.com/2012/01/02/andrea-rossi-interview-on-cah-flow-i-translate-pressure-as-responsibility/

  17. claudio puosi ha detto:

    Camillo scrive:
    gennaio 3, 2012 alle 11:06 am

    Celani è entrato in un Gruppo di Lavoro. Si sa qualcosa di più?
    Ha lasciato traccia scritta del suo intervento?
    ——————————————————————————————-
    Si può scaricare l’abstract dell’intervento che il Prof. Francesco Celani terrà alla conferenza di Ginevra dal blog del Sig. Daniele Passerini ” ventidue passi ”
    Potete scaricarlo da questo link: Progress, in the Condensed Matter Nuclear Science, on excess energy production: towards practical applications?, abstract di Francesco Celani (.doc, 1 pagina, 157KB).

  18. Camillo Franchini ha detto:

    @Andrea Rampado

    Sta facendo ancora confusione, l’invito che le ho chiesto se lo ha ricevuto è per la stessa conferenza che le ha postato il sig. Claudio Puosi.

    Non potevano invitarmi personalmente, dato che non sono affatto esperto di problemi energetici. Leggo solo quello altri fanno. Cerco di stare documentato, come tutti.
    In ogni caso cerco di limitarmi al tema ff.
    Spero di ricevere il libro di Bardi, disperso in qualche magazzino delle Poste. Credo che anche lì si tratterà di energia.

    Deve fare più attenzione prof., anche il documento che ha postato sul piezonucleare, ma da dove salta fuori, nessun nome e nessun cognome, un ente o società a cui è riferito, ma non si è accorto che è palesemente una cavolata?

    Che sia una cavolata avrei dovuto capirlo dalle prime righe, dove si parla di neutroni fatti schizzare fuori dal ferro.
    Comunque, la mancanza di un luogo di emissione, di una data, di una firma toglie valore al documento. Per questo l’ho tolto.
    Chiedo se qualcun altro l’ha recuperato dalla rete. Forse Livio, che in queste cose è abilissimo.
    Oltretutto gli ho cambiato titolo, quindi non posso cercarlo per vie ordinarie.
    In ogni caso penso che sia già stato tolto di giro. Spero sia solo un incubo.

  19. Andrea Rampado ha detto:

    Trovato:
    http://www.startecultrasuoni.com/tagged/Reattore
    http://www.itiseinstein.it/conferenze/Startec_Piezo_Nucleare.pdf

    p.s. la caduta di stile è nei miei confronti, visto che ha associato alla mia persona questo documento.

  20. Camillo Franchini ha detto:

    @Luca, Rampado,

    Ore che il busillis è stato brillantemente chiarito da Luca, possiamo goderci di nuovo il documento Startec, perché questo esempio di scienza fatta con generatori di ultrasuoni merita di essere goduto in tutta la sua sfrontatezza (da bauscia?). La prosa sarebbe piaciuta a Totò; Peppino De Filippo avrebbe arrotondato la spesa dello Stato a un milione di euro.
    Ma cosa facciamo con tutti quei neutroni spremuti dal ferro, li facciamo assorbire dal Boro? Facciamo catture radiative? Analisi per attivazione? Radiografia con neutroni freddi? Produciamo plutonio per fare qualche bombetta?
    Caro Andrea Rampado, Lei si è allevato la vipera in seno. Quelli di Startec Le faranno le scarpe, sono molto avanti. E intanto Lei si occupa di pesci e ortaggi.

    • Andrea Rampado ha detto:

      Caro Franchini, nessuna vipera, certo la fantasia non le manca.
      Per Lei è praticamente impossibile fare una analisi senza scadere nelle illazioni.
      Come ho già scritto parecchie volte non mi occupo nello specifico di reazioni piezonucleari, ma di tutto ciò che accade prima della soglia nucleare a seguito della cavitazione.
      La mia vicinanza con le reazioni nucleari deriva da una profonda curiosità scientifica e da una visione a medio e lungo periodo in ambito imprenditoriale.
      Visione che per ovvi motivi non posso specificare in questa sede, ci sono investitori e investimenti da tutelare, posso però fornire alcune indicazioni.
      Non mi occupo solo di pesci ed ortaggi, ma di rigenerazione, smaltimento definitivo, reazioni chimico-fisiche, sterilizzazione e molto altro; che cosa succederebbe tra 5 anni, dopo che abbiamo venduto centinaia se non migliaia (me lo auguro) d’impianti di cavitazione, “se” nuove leggi e decreti legge prodotti a seguito di un importante riconoscimento scientifico, imponessero una certificazione su tutti i sistemi a cavitazione in uso industriale in merito alla sicurezza e la non emissione ad esempio di neutroni?
      Non esiste oggi questo tipo di certificazione per la cavitazione, certo, ma il principio di precauzione m’impone di non attendere ma di anticipare, per questo motivo ogni nostro cavitatore viene verificato in centri specializzati per essere certi che lavorino al meglio e al di sotto della soglia delle reazioni nucleari.
      Questo tipo di attività ha un duplice vantaggio, il primo è quello di avere dei prodotti già testati e qualificati per operare in sicurezza, il secondo è l’individuazione di sistemi che con maggiore o minore efficienza sono in grado di produrre nuove reazioni nucleari.
      Per finire, sono profondamente convinto che l’utilizzo di questi sistemi nell’immediato futuro comporterà una sostanziale riduzione dei costi energetici industriali con conseguente aumento della competitività delle imprese, ma l’aspetto più significativo sarà evitare di costruire nuove centrali per la produzione di energia, quelle che abbiamo bastano e avanzano e verranno gradualmente integrate e sostituite con fonti rinnovabili.
      Perchè produrre nuove centrali nucleari, siano esse piezonucleari, rossiane o tradizionali, quando possiamo sostanzialmente e drammaticamente ridurre i consumi energetici?
      Da oltre 10 anni sono un sostenitore della delocalizzazione delle centrali energetiche, della diffusione capillare e della differenziazione di fonti rinnovabili e credo di aver trovato nella cavitazione la soluzione immediata e futura per la riduzione dei consumi energetici industriali e civili, per la riduzione delle emissioni e dell’impatto ambientale.
      Lei continua ossessivamente a ricordarmi che sono un bauscia e la ringrazio per questo, fino a che continuerò a darLe retta e a scrivere qui dentro non posso che darLe ragione.
      Guardi questo bauscia che riceve un piccolo riconoscimento per l’impegno e la dedizione in ambito ambientale, una piccola soddisfazione, ma ce ne saranno molte altre:

  21. Camillo Franchini ha detto:

    @Andrea Rampado

    Se la produzioni di neutroni è all’altezza della Startec, che a occhio e croce non mi sembra così tecnologicamente avanzata, perché servono tanti soldi per fare della sonofusione? Basta comperare i diritti dalla Startec o assorbirla e il gioco è fatto.
    Secondo Lei sono bauscia millantatori o sono già riusciti a produrre campioni di neutroni? E’ un caso che un documento del genere sia uscito da una ditta con cui Lei è in rapporto d’affari?

  22. Camillo Franchini ha detto:

    @Andrea Rampado

    Da dove esce questo documento?
    Lo ha scritto Lei?

    Mi sembrano domande retoriche, caro Rampado.
    Lei conosce i dirigenti della Startec, al punto da deplorare che non si siano rivolti a Lei prima di mettere in rete quel documento, dove si scrive di ferro e di neutroni, la Sua specialità. La Sua Ditta collabora con la Startec.
    Come faccio a essere così buono da credere che Lei non sappia nulla?

  23. Caracolla ha detto:

    Questi (Startec Ultrasuoni) fanno piezonucleare da almeno 2 anni.
    Ecco un report con tanto di misure, nomi e cognomi (trovato con Google):
    http://files.splinder.com/a365a3b448c2cb4092b6d63d01285db0.pdf

  24. renato ha detto:

    Non sarà Startech, ma come assurdità non invidia niente a nessuno:
    http://www.mednat.org/new_scienza/cimatica2.htm
    per il “reattore piezonucleare” vedere qui: http://www.mednat.org/new_scienza/fusione_fredda0.htm

    occhio che ci vuole stomaco forte.
    Chiedo scusa e perdono per citare queste schifezze, ma … esistono!

    R

    • Camillo ha detto:

      @Renato

      Benvenuto a bordo.
      Hai visto? L’intestazione è MedNat, come medicina naturale. Proprio questa mattina ho segnalato a Claudio Puosi che Preparata è il capostipite di tutte le stravaganze di cui ci occupiamo: ff nelle sue forme variopinte e puntigliosamente definite e altrettanto puntigliosamente rivendicate con acronimi per tutti i gusti, medicina naturale, omeopatia, memoria dell’acqua, spiritualismi assortiti. Hanno riconosciuto dei loro anche Cardone, di cui mi sto occupando proprio ora.
      Ormai la ff è diventata una scelta di stile di vita.
      Nel suo genere quel sito è un capolavoro; è una sinossi del preparatismo.
      Grazie molte per la segnalazione.

  25. Livio Varalta ha detto:

    Scusate, per fortuna è tornato un po’ di lavoro, e quindi mi farò vedere più raramente.
    A suo tempo avevo fatto notare questa coincidenza…

    http://www.startecultrasuoni.com/tagged/prodotti
    http://www.eurosonic.de/e/hand_held_welding/

    chi è il costruttore e chi il rivenditore?

    • Luca ha detto:

      Rampado sicuramente lo sa visto che ha detto di aver avuto contatti diretti con la prima ma, da profano, dando un occhiata al sito dell’aziena tedesca, quest’ultima sembrerebbe quella che produce.
      Potrebbe anche essere che l’azienda di Cornate sia una sussidiaria o un partner commerciale, ma nel sito avrebbe douto comparire un riferimento alla prima.
      Non c’è traccia però nel sito tedesco del documento sul piezonucleare.
      Altra pesantissima stranezza. Il documento è in formato immagine e non testo o PDF. In questo modo non può essere rintracciato dai consueti motori di ricerca, oppure è risultato di uno scan di un documento cartaceo.
      Altra stranezza, avete notato che il documento è ospitato su un sito pubblico di hosting di immagini http://www.tumblr.com/photo/1280/11348678479/1/tumblr_lsy2r5eLEo1r3p8un
      Perchè ? Puzzava o scottava troppo per ospitarlo dirattamente sul sito aziendale ?
      Mi sembra di sentire il coro dei nanetti della pubblicità del WCNET (Puza, puza, puza …)

      Scusate se ho detto qualche scemenza.

      • Camillo ha detto:

        @Luca

        Rampado sicuramente lo sa visto che ha detto di aver avuto contatti diretti con la prima.

        Ho capito subito che Rampado voleva incastrarmi con la sua serie incalzante di domande, di richieste di chiarimenti. Se bauscia significa furbo matricolato, Rampado può vantarsi di essere un bauscia.
        Il documento era davvero ben nascosto e se non fosse stato per il tuo aiuto, Rampado avrebbe scritto ripetutamente che me l’ero inventato. Una trappola in piena regola; basta vedere la successione dei messaggi. E’ chiaro che Rampado ne era a conoscenza e ha voluto approfittare della situazione. Quello che non è chiaro è perché fosse in quel sito, perché l’abbiano reso non rintracciabile e a chi fosse (sia) destinato. Se era per spillare soldi allo Stato l’avrebbero scritto meglio. Un testo così viene discriminato immediatamente.
        Mistero, come direbbe Andrea Rampado.
        Mi piacerebbe sapere come sei arrivato all’indirizzo:
        http://www.tumblr.com/photo/1280/11348678479/1/tumblr_lsy2r5eLEo1r3p8un
        Anche tu devi essere un bel volpino.

        • Luca ha detto:

          Caro Camillo, non serve nessuna dote volpina 🙂 Basta osservare con attenzione il proprio browser cosa mostra nella barra indirizzi quando si va sopra un link. Io modestamente bazzico la rete da quando non esisteva ancora il protocollo HTTP ma era limitata alla connessione di mainfeames IBM, VAX e C. di grosse aziende e università. Ci si accontentava del telnet, ftp e il rudimentale sistema di chat inventato dai tecnici IBM e della DIGITAL per far chiaccherare gli amministratori di sistema in giro per il mondo 🙂
          Io invece Le invidio la Sua competenza in chimica nucleare che Le permette di mettere a nudo tutte queste “invenzioni del secolo”. Personalmente, se mi spremo a fondo le meningi riesco a malapena a fare un bilancio elettrochimico ripescando gli stralci sfilacciati dell’esame di Chimica del burbero e intransigente prof. Caronna al Poli di Milano.
          A tal proposito, non ho mai capito perchè, per uno studente, una parentesi, un simbolo od un segno sbagliato, comportavano una vergognosa e impietosa bocciatura mentre, quando si accede all’Olimpo di una cattedra, scrivere assurdità, come KW/h, diventa una dote di licenza poetica e segno di elegante fantasia ed elasticità scientifica. Noblesse oblige ? Perdoni la divagazione ma era un pensiero che voleva a tutti i costi saltar fuori.

        • Andrea Rampado ha detto:

          Franchini se lo lasci ripetere, deve stare più attento con illazioni e favoleggiamenti, Lei continua sistematicamente ad avere un atteggiamento “complottista”, non le fa certo onore, non conoscevo il documento in questione, quando ho letto da parte di Luca che probabilmente era stato segnalato in questo blog prontamente ho fatto una ricerca e ho riportato quanto ho trovato:
          Andrea Rampado scrive:
          gennaio 3, 2012 alle 11:55 am
          Trovato:
          xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
          xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
          p.s. la caduta di stile è nei miei confronti, visto che ha associato alla mia persona questo documento.

          Questa mia risposta era rimasta in moderazione a causa dei due link riportati, che ovviamente ora ho sostituito con delle x.
          Vede lei ora mi da del furbo, e con illazione mi accusa di volerLa incastrare, ma non avrei scritto l’intervento del 3 gennaio alle ore 11:55 se avessi voluto fare questo non le pare?
          Mi sembra invece che stava per accadere il contrario, visto che quando ha riportato il documento la prima volta:

          http://imageshack.us/photo/my-images/20/schermata20120103a10525.png/

          ha subito menzionato il mio nome associandolo a questo documento, intervento che Lei prontamente ha cancellato visti i commenti che ne sono nati a seguito e che ha prontamente riportato nel momento in cui ha avuto un po più di chiarezza sull’origine del documento, riproponendo nuovamente illazioni e accuse di vario tipo, cosa che premeditatamente aveva già intenzione di fare….ha fatto tutto da solo caro Franchini, e aggiungo; Excusatio non petita, accusatio manifesta, come ho scritto al sig. Alessio Gugliemi, è più furbo il furbo o chi lo scopre?
          Mi ero dimenticato che i Cojoni sono sempre in coppia.. 🙂

      • Andrea Rampado ha detto:

        http://files.splinder.com/b71bec46d5c814ba46ff4c474a090e03.pdf

        Domanda di brevetto e verbale di deposito, la Startec produce anche sistemi suoi, nessuna stranezza.

      • Andrea Rampado ha detto:

        Basta andare qui, c’è tutto sul piezonucleare:
        http://nuovonucleare.altervista.org/

    • Luca ha detto:

      Bisogna dire cha a Brugherio, alle aziende in viale Lombardia 148 e limiitrofi, o manca la fantasia o si avvalgono dello stesso grafico creativo. Questo logo Star(stella)xxx diventa un pochino inflazionato. http://imageshack.us/photo/my-images/576/startrade.jpg
      Di certo in comune hanno che si occupano di materie plastiche. Il salto agli ultrasuoni e alla cavitazione fino a generare neutroni e sparare cifre a 8 zeri di euro è molto breve.
      Mi chiedo: il prof Cardone, quanto è “aware” di tutto ciò ?
      P.S. In brianza non si usa poi tanto il termine “bauscia”. Troppo generico. In ambito industriale/commerciale é più molto più gettonato “spakamigliun” (Spacca milioni)

    • Camillo ha detto:

      Mi fa piacere che sia tornato il lavoro. E’ bel segno se non trovi il tempo per intervenire. Hai già fatto molto in questo blog, per esempio incalzando bologna (mortadella o università? la seconda che ho detto).
      E’ probabile che Eurosonic sia il costruttore e Startec una sorta di agente in Italia.
      Buon 2012

  26. ulixes ha detto:

    @Camillo:
    “…medicina naturale, omeopatia, memoria dell’acqua, spiritualismi assortiti…”

    Il mondo è ampio e vario signor Franchini. Libero di andarne alla scoperta.
    Mi consenta di suggerirle una tappa fra tante, qualora avesse il desiderio di allargare i propri confini:
    http://www.grandepa.it/files/cv/lissoni.p.pdf
    http://lotus-xe.com/psico1.pdf

    • Camillo ha detto:

      @ulixes

      Sì sono al corrente di questi fenomeni; il più vistoso è lo “sdoppiamento” di Brian Josephson, che crede nella realtà dei fenomeni parapsicologici. La sua homepage fa davvero impressione.
      Mia moglie è medico e spesso parliamo di questi argomenti. A leggere certi testi di Preparata e di Del Giudice, vengono le vertigini.
      Io sono un ruspante di campagna molto lontano dagli spiritualismi.

  27. Camillo ha detto:

    @Tutti

    Ho voluto dare un’occhiata a una delle richieste di brevetto piezo del CNR intestata a Cardone.
    Ho scritto le mie impressioni qui (spero che funzioni :-)).

    http://www.scribd.com/fullscreen/77100735?access_key=key-1403qlfuh6m8x4pzbp8b

    • Andrea Rampado ha detto:

      Un piccolo appunto dr. Franchini, l’energia che Lei definisce “disordinata” in verità assume una forma molto precisa, una bolla sferico-toroidale con un jet vorticoso (con velocità calcolate superiori alla velocità del suono in un liquido) al centro, forse per Lei questa “geometria” potrebbe non significare nulla, d’altra parte Lei si occupava di chimica nucleare non certo di fluidodinamica e di matematiche complesse che descrivono i flussi lamellari e vorticosi, il segreto delle nuove reazioni nucleari è tutto qui.

    • Max Altana ha detto:

      aggiungo un’appunto pure io, potenzialmente intrigante e gustoso.

      il “piezonucleare” è abbondantemente già brevettato da Kimberly-Clarke (quelli della carta igienica). Andrea, avvisa Cardone e gli altri ad affrontare eventualmente orde di Avvokati Amerikani Inkazzatissimi.

      da wikipedia: “It should be noted however that the Kimberly-Clark corporation who “has a long-standing relationship with Purdue University,”,[38] and who had accumulated a wide range of expertise and know-how in the use of ultrasonic cavitation in its industrial processes for the treatment of emulsions and stabilization of chemical compounds or monitoring of chemical reactions filed a patent application on the 5th of December 2007 for An ULTRASONIC TREATMENT CHAMBER FOR INITIATING THERMONUCLEAR FUSION.[39] This patent application US 2009/0147905 A1 was published on June 11, 2009. It quotes Taleyarkhan’s research and is partly based on some of the ideas already developed in the 1978 patent from Hugh G. Flynn. This patent application, signed by a Kimberly-Clark research team of 8 members, covers a wide range of experimental devices for ultrasonic treatment of liquids of such various natures as organic solvents and liquid metals under a wide range of temperature, pressure, electric fields, etc.”

      come si dice in slang americano “they covered all bases”. Non si sa mai.

      • Andrea Rampado ha detto:

        Ciao Max, hai ragione intigrante, lo conoscevo già, osserva le date di questi brevetti e le date di deposito del CNR…
        🙂

    • Camillo ha detto:

      @claudio puosi

      Ha notato questo commento?

      Did that stop being the archetypical example of what happens when you publish too quickly and wind up with bologna results that can’t be replicated since the last time I checked?

      Ormai i bologna results sono diventati un’espressione corrente, un modo di dire efficace, un tropo di uso internazionale.
      Aspettiamo di vedere che pesci prenderà Braga fra 10 giorni.
      Secondo me il pesce l’ha preso bello grosso quando ha dato credito a Focardi, che ha dato credito a Rossi, Levi, Bianchini, Campari…

      • claudio puosi ha detto:

        @Camillo
        Si……. un commento anonimo!!!!!
        3 reader comments

        The opinions expressed below are those of the readers who submitted them. Readers are solely responsible for the content of their comments.

        See more recent comments >
        SomeColumbiaResident (anonymous) says…

        Really? We’re gonna spend PUBLIC money on cold fusion? Really?
        December 3, 2011 at 12:19 p.m. ( permalink | suggest removal )
        Log in to reply
        SomeColumbiaResident (anonymous) says…

        Did that stop being the archetypical example of what happens when you publish too quickly and wind up with bologna results that can’t be replicated since the last time I checked?
        December 3, 2011 at 12:21 p.m. ( permalink | suggest removal )
        Log in to reply
        cielocamino3 (anonymous) says…

        And Obama knows how to lower the seas.
        December 3, 2011 at 12:30 p.m. ( permalink | suggest removal )

        • Camillo ha detto:

          @claudio puosi

          E’ importante se un commento che scredita l’Università di Bologna (credo che nessuno di quanti fanno interventi tecnici in questo blog dubiti che Bologna si sia pesantemente compromessa concedendo credito a Focardi) sia firmato o anonimo?
          Ormai è fatta: balony, bologna results (fuori Italia bologna minuscolo significa mortadella). In molte corrispondenze Rossi è identificato con l’Università di Bologna. Si fossero almeno limitati al Dipartimento di Fisica…

      • SonoAllaFinestra... ha detto:

        @ Camillo:
        Lei scrive “E’ importante se un commento che scredita l’Università di Bologna (…) sia firmato o anonimo?”
        E dove sarebbe il riferimento all’UNIVERSITA’ di Bologna?! Non mi era mica venuta in mente, sa? A me pare che l’attenzione mondiale si stia concentrando su Rossi e sull’e-cat piuttosto che sull’Alma Mater Studiorum, ossia su “Bologna, via dell’elettricista” più che su “Bologna, via Zamboni”.

        Ma, mi dica, la Sua ossessione di salvaguardare la credibilità di un’Istituzione è genuina (in effetti agli occhi del pubblico la sta infangando molto più Lei di Rossi, mi creda!), o si tratta semplicemente di uno dei pochi sgangherati puntelli che ancora La sorreggono, al di fuori delle argomentazioni scientifiche (che non oso controbattere, ma che potrebbero sgonfiarsi dall’oggi al domani con l’accettazione ufficiale dei noti fenomeni, non ancora unanimemente riconosciuti)?

        P.S.: E’ la prima volta che scrivo, ma in effetti lo faccio come voce unitaria di un gruppetto di amici che, da un anno a questa parte, si trovano spesso a cena a discutere della possibile rivoluzione energetica che potrebbe (dico “potrebbe”) sconvolgere, sicuramente in meglio, la nostra società. Ebbene, su una cosa siamo sempre tutti d’accordo: il Suo atteggiamento è decisamente ambiguo e talvolta, per la sua pervicacia, Lei appare addirittura sorretto da un back-office di ghostwriters, con vari stili e competenze, che lavorano incessantemente su più turni 🙂

        • Camillo ha detto:

          A me pare che l’attenzione mondiale si stia concentrando su Rossi e sull’e-cat piuttosto che sull’Alma Mater Studiorum, ossia su “Bologna, via dell’elettricista” più che su “Bologna, via Zamboni”.
          Guardi che l’imbarazzo dei bolognesi è reale, se ha seguito la vicenda. Braga è arrivato al punto di disconoscere l’appartenenza di Bianchini all’Università, definendolo studente, mentre fa parte dell’organico dell’Università.
          I contributi dei laboratori dell’Università di Bologna sono citati nella richiesta di brevetto di Rossi.
          Conosciamo tutti il contributo che il Dipartimento di Fisica dell’Università ha dato alla diffusione della fama equivoca dell’E-Cat.
          Chieda direttamente a Guglielmi e a Bardi che danno sta recando questa vicenda direttamente all’Università di Bologna. Loro sono accademici, quindi hanno una sensibilità particolare per questo aspetto.
          A me di Rossi importa nulla, mi interessa molto più il danno di immagine che sta subendo l’Università di Bologna. Lo dico da sempre; da qui è nato il mio contrasto con i colleghi del CICAP di Query on line.
          Lei è padrone di non essere d’accordo e di interessarsi all’E-Cat. Io l’E-Cat l’ho dato per perduto fin dal 14 gennaio 2011.
          Mese dopo mese speravo in una netta dissociazione dell’Università di Bologna.
          Vediamo insieme cosa faranno tra dieci giorni, grande anniversario.
          Lei appare addirittura sorretto da un back-office di ghostwriters, con vari stili e competenze, che lavorano incessantemente su più turni
          Vedo che appartenete alla categoria dei complottisti.
          vari stili e competenze
          Senza volere mi fate un complimento; evidentemente ho l’immagine di un tipo versatile.

        • SonoAllaFinestra... ha detto:

          Guardi che l’imbarazzo dei bolognesi è reale, se ha seguito la vicenda.
          Io la vicenda credo di averla seguita con tutta l’attenzione che merita, ma questa è la Sua visione. Io invece ho visto ed ascoltato interviste che lasciavano trasparire tutt’altro desiderio: quello di poter all’occorrenza salire sul carro del vincitore, mettendo ben in chiaro che… “loro c’erano”… ci avevano creduto sin dall’inizio e facevano in qualche modo parte dell’impresa. In fondo per dissociarsi completamente bastavano due secondi: Levi (il primo e più coinvolto tra gli appartenenti “attivi” all’Ateneo, ossia escludendo il tenero Focardi) non è mica il Rettore o un Preside di Facoltà. È un uomo come tanti, che può prendere un abbaglio e che può essere silurato in mille modi, reali o fittizi, per il bene dell’Istituzione. Lei continua a ripetere ‘sta storia dell’imbarazzo, “interpretando” liberamente fatti e parole, tanto da farla quasi apparire come una verità…

          A me di Rossi importa nulla, mi interessa molto più il danno di immagine che sta subendo l’Università di Bologna.
          …e a me -guardi un po’- non solo non importa nulla di Rossi, ma importa relativamente poco anche dell’eventuale rischio che a Suo dire starebbe correndo l’Alma Mater. Dico “poco” in relazione all’eventualità che un pinco-pallino qualunque (Rossi) si sia imbattuto per pura fortuna o per… infusione divina 🙂 nella chiave che apre le porte di quella che potrebbe essere una nuova nuova era: l’Era dell’energia low-cost, sostenibile, per tutti. Non faccio il tifo per Rossi nè per nessuno in particolare; certo… sarei orgoglioso se la rivoluzione partisse dall’Italia… in questo momento, poi…

          Vedo che appartenete alla categoria dei complottisti.
          …vedo che ha mal interpretato la mia affermazione. Ironizzando su una sua “personalità multipla”, mi riferivo alle (vere o presunte) cadute di stile ed al Suo voler invalidare anche implicazioni in campi non connessi col Suo background, con la iattanza che, sempre di più, permea i Suoi interventi. Inizialmente La leggevo/leggevamo con estremo interesse, ma la sufficienza con cui oggi liquida qualunque personaggio anche solo velatamente possibilista (studioso, scienziato, accademico, nazionale o internazionale che sia) L’ha resa francamente antipatico e, per uno strano meccanismo psicologico, anche… un po’ meno credibile.

          Tenga presente che chi La legge non può fare a meno di considerare che Lei, nonostante l’estrema verticalizzazione delle Sue reali competenze, si vuole confrontare, peraltro indirettamente, con interi team che hanno dedicato anni allo studio o anche solo all’osservazione di questi benedetti fenomeni. Team che nel loro complesso hanno una visione estremamente più ampia e completa della sua. E che -soprattutto- hanno visto in prima persona succedere qualcosa di difficilmente spiegabile ed hanno scelto di NON mettersi i prosciutti sugli occhi.

          LeggendoLa ininterrottamente per un anno ho imparato tanto, ma in pratica ho solo potuto e dovuto prendere atto che la main-science non ha saputo ancora dare una risposta certamente definitiva, o quanto meno “convincente”. Bella soddisfazione… quanto tempo perso!

          Ma d’altra parte non si può più ignorare che:
          1) esistono dei fenomeni ormai regolarmente ripetibili
          2) ci sono alcune ipotesi che cercano di spiegarli
          3) c’è qualcuno che cerca di renderli sfruttabili senza preoccuparsi troppo della teoria.
          Ecco… a me, uomo comune, interessa particolarmente il punto 3 (e non mi riferisco solo all’e-cat).

          Cordiali saluti

  28. Camillo ha detto:

    @Tutti

    Ho fatto una breve ricerca sui brevetti piezo CNR/Fabio Cardone. Ho trovato qualcosa.

    WO2008041253 – Apparatus and process for the quenching of the radioactivity of radioactive materials by means of piezonuclear reactions induced by ultrasounds and cavitation

    20.11.2009 Application deemed to be withdrawn

    WO 2008041255 Process and plant for the production of endothermic and exothermic piezonuclear reactions by means of ultrasounds and the cavitation of substances.

    02.07.2009 Application deemed to be withdrawn

    Non ho però idea se ci siano altri enti che hanno richiesto brevetti a nome di Fabio Cardone.

  29. Tiziano ha detto:

    bhe?
    che fine avete fatto?
    La magistratura ha chiuso il blog?
    🙂

  30. Tiziano ha detto:

    scusate,
    non trovavo i messaggi di oggi …

    • Camillo ha detto:

      scusate,
      non trovavo i messaggi di oggi …

      Scusi Lei, i messaggi vanno a piazzarsi dove vogliono; è difficilissimo seguire il filo del discorso. Non so come intervenire per riportare ordine. Spero che questo vada sotto Tiziano.

  31. Camillo ha detto:

    @SonoAllaFinestra

    Suo voler invalidare anche implicazioni in campi non connessi col Suo background,

    Conoscendo i rischi che si corrono a uscire dal proprio praticello, mi sono sempre preoccupato di ragionare da chimico. Non solo, mi sono sempre messo in grado di citare le pagine dei miei testi di riferimento. Ogni mia affermazione ha un retroterra tracciabile. In questo offro garanzie a chi mi legge.
    Per combinazione anch’io ho lavorato con ultrasuoni di potenza, per accelerare una reazione di scambio chimico, in vista di mettere a punto un metodo di produzione di acqua pesante. Un lavoro fatto in collaborazione con l’AGIP nucleare. Ma non pretendo di essere esperto come Rampado, un ingegnere che ci lavora da anni. Quindi non mi confronto sulla cavitazione, nella convinzione che molte cose siano state scoperte da quando ci lavoravo io.
    Mi sto comportando da cane da guardia della GA science, un atteggiamento apertamenete disprezzato da Preparata e seguaci. Un cireneo doveva farlo; ho provato a farlo io da un punto di vista esclusivamente chimico. Bardi può confermarlo.
    Può darsi che non ci sia riuscito, ma non è colpa della chimica, è colpa della mia capacità di rendere chiari i concetti, sicuramente non elevata. Bardi e Guglielmi scrivono certamente in modo più efficace. Anche Lei scrive bene.
    Come atteggiamento di massima modestia mi servo di banche dati nucleari che sono alla base dell’attività di chiunque faccia ricerca in campo nucleare. Si tratta di banche nazionali e internazionali (IAEA) aggiornate con una frequenza quasi mensile. Insomma, mi affido con fiducia a chi ne sa più di me. Se lì non ci trovo Carpinteri e Cardone, per dire, non ne traggo buoni auspici, anzi, mi allarmo molto.
    Ho sempre fatto così, perché ai miei tempi la letteratura scientifica spazzatura non esisteva. Non esisteva un pronto soccorso come arXiv.
    Ad alcuni vado bene così, ad altri certamente meno, è naturale. Immagino capiti anche a Lei.

  32. Camillo ha detto:

    @Luca

    Io modestamente bazzico la rete da quando non esisteva ancora il protocollo HTTP ma era limitata alla connessione di mainfeames IBM, VAX e C. di grosse aziende e università.

    Io vengo da Mosaic e dal World Wide Wait; ci voleva una pazienza da monaci per vedere scendere qualcosa dalla rete.
    La più grande soddisfazione informatica è stato quando ci hanno invitato a scrivere i documenti in LaTeX. Installai RedHat che funzionava solo a stringhe di comando. LaTeX mi piacque tanto che scrissi una poesia d’amore di Goethe in caratteri gotici dandole forma di cuore. I primi versi erano: Ach, wer bringt mir die schoenen Tage, jene Tage der ersten Liebe… Chi mi riporta i bei giorni, quei giorni del primo amore.
    Buona serata

  33. Livio Varalta ha detto:

    “”””Camillo scrive:
    gennaio 4, 2012 alle 6:49 pm
    scusate,
    non trovavo i messaggi di oggi …

    Scusi Lei, i messaggi vanno a piazzarsi dove vogliono; è difficilissimo seguire il filo del discorso. Non so come intervenire per riportare ordine. Spero che questo vada sotto Tiziano.””””
    —–
    Personalmente ho aggirato il problema dell’annidamento dei commenti leggendoli direttamente nella posta elettronica attivando:

    Avvisami via e-mail della presenza di nuovi commenti a questo articolo
    Notificatemi di nuovi post via email

    …prima di inviare ogni mio nuovo commento.

    Entro nel Blog praticamente solo per scrivere un nuovo commento.

    Sembrava profilarsi un periodo di stanca, senza novità ed invece il Blog va avanti imperterrito e vivace il pieno Autosostentamento! Mesi fa non avrei proprio pensato che un blog, nato per potersi mandare a quel paese senza censure, si sarebbe sviluppato in questo modo. Complimenti, Camillo, anche per come “tieni le redini”!

    • Caracolla ha detto:

      Effettivamente questo (che tempo fa venne definito “monoblog”) e` sicuramente un luogo interessante per la qualita` degli interventi.
      Solo non si capisce come mai l’ordine dei commenti venga scombinato. Attivo anch’io la notifica altrimenti diventa una caccia al tesoro.

  34. SonoAllaFinestra... ha detto:

    Vediamo un po’ se riesco ad aggiungere un commento in coda anzichè nel mezzo…

    @ Camillo, in risposta al suo commento del 4 gennaio 2012, ore 6:46 pm

    (…) mi sono sempre messo in grado di citare le pagine dei miei testi di riferimento. Ogni mia affermazione ha un retroterra tracciabile.
    Oh, caro Franchini, non c’era affatto bisogno di sottolinearlo! Chi La legge assiduamente come me sa bene che Lei è persino ridondante nel corroborare le sue tesi o, per esser più precisi, nello smontare quelle degli altri, suo hobby prediletto. Ma il punto è un altro…

    Come atteggiamento di massima modestia mi servo di banche dati nucleari che sono alla base dell’attività di chiunque faccia ricerca in campo nucleare.
    …il fatto è che, a mio avviso, la Sua modestia è solo formale. Certamente ha accettato il contraddittorio anche con chi non era nemmeno degno di starla ad ascoltare in religioso silenzio. E di perle a noi poveri porci ne ha lanciate tante. Ma un vero contraddittorio nel merito non c’è mai stato e Lei non si è mai realmente messo in discussione. Ad esempio…

    Mi sto comportando da cane da guardia della GA science, un atteggiamento apertamenete disprezzato da Preparata e seguaci.
    …ecco, per esempio, a proposito del compianto Preparata, stimatissimo fisico *teorico*, Lei è proprio sicuro di avere le doti necessarie per comprendere intimamente alcuni suoi modelli e teorie (una a caso: la coerenza elettrodinamica quantistica) che potrebbero essere d’aiuto per spiegare alcuni “misteriosi” fenomeni? Ritiene inoltre di averli studiati con la necessaria applicazione, tanto da poterli liquidare così recisamente e, mi consenta, irrispettosamente? Non ritiene possibile che Preparata abbia lasciato qualcosa di “incompiuto”? Che avrebbe potuto ulteriormente contribuire in un’area in cui effettivamente degli interrogativi permangono?

    (…) è colpa della mia capacità di rendere chiari i concetti, sicuramente non elevata. Bardi e Guglielmi scrivono certamente in modo più efficace. Anche Lei scrive bene.
    Grazie del complimento… me lo prendo tutto! Non potendo offrirLe sostanza, faccio del mio meglio con la forma. Riguardo la Sua capacità di espressione, Lei è per me un vero modello, è un piacere leggerLa, chiarissimo ed inattaccabile sui tanti argomenti, ma… è praticamente sordomuto su tanti altri! D’altro canto non ha mai avuto un VERO interlocutore, nè qui nè altrove. Intendo uno realmente alla Sua altezza, un Peppone che potesse in qualche misura impensierirLa, caro Don… 🙂
    Suppongo dipenda dal fatto che chi si potrebbe permettere di contraddirLa nel merito non ritiene ancora giunto il momento di esporsi… si sa, le LENR portano sfiga…

    Per quanto riguarda Guglielmi e Bardi, beh… il primo, certamente ammirevole e degno di grande considerazione, è di tutt’altra estrazione e non ritengo possa essere di grande aiuto alla Sua Causa. Il secondo, sebbene apparentemente “del settore”, in realtà ha sempre contribuito molto, molto marginalmente e poi spesso… come dire… “difetta di mira nella minzione”, specie quando viene incalzato. Competenze a parte, non ha certo la Sua classe ed il Suo sangue freddo, nè la verve e l’arguzia di Guglielmi/Gentzen.

    Ad alcuni vado bene così, ad altri certamente meno, è naturale. Immagino capiti anche a Lei.
    A me? Oh, sapesse… sono mooolto peggio di Lei! Ma se fosse in ballo il destino del mondo civile forse, dico forse, finirei per mettermi in discussione persino io! 🙂

    Cordialità

    • Camillo ha detto:

      @SonoAllaFinestra

      Ritiene inoltre di averli studiati con la necessaria applicazione, tanto da poterli liquidare così recisamente e, mi consenta, irrispettosamente?

      Cosa c’entra il rispetto? Intende il rispetto dovuto a un morto? Quello c’è ed è sincero. Se intende il rispetto dovuto a uno studioso, nel mondo scientifico non deve esistere. Esiste solo un confronto di tesi. Non esistono santoni in campo scientifico, sediovuole. Per fortuna nessuno si offende. Sono i passerotti che si scaldano, ma loro fanno un altro mestiere.

      Lei è proprio sicuro di avere le doti necessarie per comprendere intimamente alcuni suoi modelli e teorie (una a caso: la coerenza elettrodinamica quantistica) che potrebbero essere d’aiuto per spiegare alcuni “misteriosi” fenomeni?

      A me di Preparata interessa solo quello che ha prodotto sulla ff, che non è poco. Se scrivo su Preparata, mi premuro di citare i passaggi che sono oggetto della mia attenzione, avendo cura di non stravolgerne il significato, essendo decontestualizzati. Non per il gusto di smontare teorie, ma perché è funzionale a quello che mi preme dimostrare.
      Della cQED ho estratto solo le pagine che si occupano di ff. Mi servo dei suoi articoli, molti dei quali conservo in forma cartacea, all’antica.
      Ciò che imbarazza è che in un certo ambiente Preparata sia considerato più di un comune uomo di scienza, per certi suoi interessi esotici che tutti conosciamo, oggi curati da Del Giudice. Sono cose che capitano tra i fisici; non ci sono santoni in chimica o ingegneria.
      Preparata ha scritto perfino di medicina, un argomento da trattare con molta cautela, specie se si è laureati in fisica. Come ha scritto un illustre collega fisico di Roma, Preparata ha usato la coerenza come il prezzemolo. Era davvero esorbitante, lo ammetta.
      Senza volere, Lei mi suggerisce di dedicare fusionefredda5 a Preparata. Ci penserò. Mi preoccupa il tempo che richiede, perché il materiale è tanto.
      Buona giornata a Lei e a tutti.

      • SonoAllaFinestra... ha detto:

        Senza volere, Lei mi suggerisce di dedicare fusionefredda5 a Preparata.
        Si… proprio “senza volere”, perchè Preparata e la QED Coherence erano solo esempi ma, se ritiene che il Nostro sia così sopravvalutato dai sui seguaci, potrebbe essere utile andare più a fondo (e non solo per le implicazioni sui fenomeni di cui trattasi).

        D’altro canto, in riferimento ad un Uomo di Scienza del calibro di Preparata, per quanto controverso possa egli esser stato, non credo sia corretto il “prendere o lasciare” che ci propone: se mi trova concorde sul fatto che in alcuni casi si rivelò alquanto… spericolato, e partì un po’ per la tangente (vedansi implicazioni sull’omeopatia), nel complesso mi sembra di capire che la cQED possa calzare perfettamente su alcuni fenomeni REALI tuttora in cerca di una spiegazione.

        Dal mio punto di vista, chiunque abbia dedicato anni della sua vita prima di tutto all’osservazione e poi allo studio di tali fenomeni, rimanendo comunque nei binari della Scienza (pur borderline, ma Scienza vera), senza negarne aprioristicamente l’esistenza come sembra voler fare Lei, è degno del massimo rispetto. Ecco la risposta al Suo “Cosa c’entra il rispetto?”.

        • Camillo ha detto:

          @SonoAllaFinestra

          Scienza vera

          Appunto, ma è scienza vera? E’ su questo che faccio le mie osservazioni e le propongo ai seguaci di Preparata (uso la la parola seguaci con intenzione, perché mi pare appropriata).
          Un esempio scelto a caso (mi riprometto di fare le cose in modo sistematico, dato che l'argomento si è imposto d'impeto).
          Preparata scrive:
          … the question whether it might be possible to induce nuclear reactions of deuterium by electrochemical compression into host lattices as palladium,
          Per un elettrochimico e per chi conosce Scienza dei Metalli, la risposta è una sola: la compressione elettrochimica esiste, ma può avvenire solo in cella chiusa. Aggiungo che dubito che un fisico possa avere competenze di elettrochimica. Preparata è uscito fuori dal suo giardino, gli capitava spesso.
          Altro accenno alla compressione elettrochimica per mezzo di un sovrapotenziale catodico:
          … it would be expected that the concentration of dissolved hydrogen would increase at high cathodic overpotentials possibly approaching or even exceeding an H:Pd ratio of 1.
          Nessun chimico potrebbe accettare questa affermazione.
          Forse il problema di Preparata è che forse non ha mai lavorato in gruppi misti. E’ il caso del Rapporto 41, dove si erano incontrati ben 5 fisici. Troppo rischioso, visto che si trattava di capire qualcosa di Elettrochimica e di Scienza dei Metalli. Infatti andò malissimo.
          Anche questo è partire per la tangente, come scrive Lei.
          Forse ho lavorato in condizioni ideali, ma ai miei tempi i gruppi di lavoro erano quasi sempre misti, messi in piedi ad hoc per i vari obiettivi di ricerca. Il gruppo di lavoro sulla ff fredda comprendeva due chimici, un ingegnere, un fisico, tutti scelti dalla Direzione Scientifica. Quattro laureati più il supporto di periti e officina. Come ho già spiegato, non se ne fece niente appena sapemmo che non venivano prodotti neutroni.
          Come vede, il confronto con Preparata avviene rigorosamente solo su quello che ha lasciato scritto. Non ci sono pettegolezzi o illazioni sulla sua persona.

  35. Camillo ha detto:

    @Max Altana

    Spero che questo messaggio vada in coda, superi la inviolabile “barriera Rampado”.
    Ho commentato la posizione di W&L con un fisico olandese docente in America. Estraggo un passaggio di un suo post.

    I actually read the original WL article in Eur Phys J C and I read some articles that spun off from it. I find the whole theory a silly concoction – three very improbable hypothesized mechanisms working in concert to get a desired outcome.

    • Max Altana ha detto:

      la ringrazio: confidavo che la WLT avrebbe prodotto curiosità.

      purtroppo Larsen non risponde… sarebbe veramente interessante sentire le sue repliche e controrepliche.

      Per quanto riguarda il “posizionamento” dei messaggi, temo si sia prodotta qualche corruzione nel codice…. forse è meglio far partire fusionefredda5 subito, visto che questo blog vive sostanzialmente di botte e risposte.

      • Camillo ha detto:

        @Max Altana

        Il mio parere è che, o si fa ricorso ai diagrammi di Feynman e ai vettori delle forza debole, i bosoni W+, W-, Z°, o si deve riscrivere tutta la teoria della forza debole. Se Rubbia non avesse scoperto quei bosoni, si potrebbe anche concepire un’impresa del genere (bisogna però avere la testa di Fermi e di Pauli), ma Rubbia ha confermato alla grande la validità della sistemazione corrente delle forza debole. Al CERN stanno addirittura a occuparsi del bosone di Higgs, che serve anche per conferire massa ai bosoni di Rubbia.
        Se Lei esamina qualsiasi testo di W&L non trova un accenno ai bosoni vettori della forza debole. Avrebbero dovuto anticipare la loro intenzione, cioè che rinunciano a quello che oggi si sa della forza debole, per riprendere tutto da zero. Non hanno avuto il coraggio di presentarsi come rivoluzionari e hanno fatto tutto alla chetichella, sperando che nessuno se ne accorgesse. Hanno perfino modificato il comportamento dei neutroni.
        Se scrive di nuovo a Larsen, gli chieda dove sono finiti i bosoni di Rubbia. Sarà costretto a rispondere che non gli servono.
        Gli dica anche che non deve scomodarsi troppo: nella DD la forza debole non interviene; se crede che intervenga, proponga la reazione. Come ha dimostrato Feynman, i fenomeni per i quali non si può scrivere una reazione (o un diagramma) non esistono.
        Larsen dimostri che la DD è un’interazione debole e sarà candidato per il Nobel. La domanda potrebbe essere anche girata a Srivastava, ma credo che non valga la pena perderci altro tempo.

    • Andrea Rampado ha detto:

      La barriera non l’ho creata io, è stato che che con il suo modo di gestire questo blob ha fatto il pasticcio cancellando un suo intervento, alterando la cronologia e reinserendo un nuovo (quasi identico) messaggio.

  36. Max Altana ha detto:

    chiedo scusa se continuo qui, ma non mi riesce di rispondere al commento relativo…

    @Franchini
    a voler essere precisi, W&L invocano il bosone W- con relativo diagramma di Feynman (http://www.slideshare.net/lewisglarsen/lattice-energy-llctechnical-overviewjune-25-2009 alla slide 15), però l’argomento viene solo sfiorato, o almeno così mi sembra. Credo che il vero problema rimanga sempre quello: come fanno gli elettroni ad acquistare abbastanza energia? W&L fanno fare il “miracolo” (oops) alla corrente di polaritoni, e gli stessi dovrebbero poi frenare i gamma delle reazioni successive…

    Per essere chiaro, non ho mai scritto direttamente a Larsen, mi riferivo alla speranza che replicasse alle sue osservazioni e a quelle di Thieberger sul blog di Krivit. In quanto a Srivastava, dovrebbe essere in Italia, o quasi. Chissà che qualcuno non riesca a stanarlo?

    @Andrea Rampado: gli australiani (starscientific) di cui sopra dicono di essere riusciti a fare una catalizzazione muonica, che è un’altro animale ancora… Anche loro sono a caccia di investitori.

    • Camillo ha detto:

      @Max Altana

      Il diagramma di Feynman va bene, a parte il ramo celeste che non è un fotone, come scrive Larsen, ma un neutrino.
      Inoltre dimentica di specificare che si tratta di una reazione che avviene sulle stelle di idrogeno con una frequenza quattrocento volte inferiore alla pp, che di suo presenta una sezione d’urto infima.
      Come al solito bisogna scrivere le reazione, ma dotarle anche di numeri, altrimenti una reazione come quella può apparire semplice come l’ossidazione dell’idrogeno.
      Può darsi che l’abbia detto mentre mostrava la diapositiva, ma mi sembra che lui tenga molto ai neutroni ulm (mai sentiti nominare, sono una specialità W&L), per cui credo che la consideri una interazione comune.
      Mettere presentazioni in rete serve a poco e nulla; a me sembra una mancanza di rispetto per l’utente. Però il vizio si è diffuso.

  37. Tiziano ha detto:

    attiviamo, attiviamo notifica ….

  38. Camillo ha detto:

    @Tutti

    Vi propongo di visitare questo sito:
    http://personal.ecu.edu/bierm/
    di proprietà del Prof. Martin Bier, del Dipartimento di Fisica dell’Università della Carolina dell’Est.
    Appena prima delle foto di famiglia, c’è una mia traduzione di un suo articolo sulla ff. Il lavoro mi sembra interessante soprattutto per la parte che riguarda Rossi, di cui scoprirete alcuni sorprendenti “segreti” americani.
    Il Professor Bier si presenta molto bene, date un’occhiata al CV cliccando su here appena prima delle foto.
    Grazie per l’attenzione.

    • Andrea Rampado ha detto:

      Complimenti, per la “traduzione”, ci sono alcuni piccoli errori verso la fine.
      Sarà mia cura dare divulgazione a questo documento.
      Grazie

  39. Camillo ha detto:

    @Andrea Rampado

    Ho appena finito di vedere il filmato di Cardone che si trova su Biokavitus.
    Cardone accenna a tre brevetti piezo del CNR. Io ne ho trovati due, ma sembrano essere stati ritirati. Del terzo non c’è traccia.
    Lei sa come stanno le cose?
    Grazie, saluti.

  40. Camillo ha detto:

    @Tutti

    Vi invito a inviare i Vostri commenti a fusionefredda5, che spero di non pasticciare come la precedente.
    Buon divertimento!

  41. Livio Varalta ha detto:

    Andrea Rampado scrive:
    gennaio 5, 2012 alle 2:31 pm
    “””http://www.starscientific.com.au/”””

    Qui:
    http://www.starscientific.com.au/muon-catalysed-fusion/
    …cliccando sulla foto centrale la stessa si espande ed in alto a destra si legge: CNC Vertical Mill (fresa verticale a controllo numerico)

    Qui:
    http://www.starscientific.com.au/welcome-message-from-chairman/
    …cliccando sulla foto centrale la stessa si espande ed in alto a destra si legge: CNC Lathe (Tornio CNC)
    …della ditta:
    http://www.e-bemato.com/products.php?TypeID=1&CateID=10
    come si legge sulla targa

    Che c’entrano? Io un’idea me la sono fatta…

    Qui:
    http://www.starscientific.com.au/welcome-message-from-chairman/
    …si nota la foto di un rilevatore di raggi X. Camillo ci dirà se un rilevatore di raggi X può avere un ruolo nella fusione catalizzata da muoni…

    Da qui:
    http://www.starscientific.com.au/star-scientific-foundation/
    … si puo andare qui:
    http://www.starscientificfoundation.com/
    …si nota la magnanimità di questa ditta, come tutte le ditte che si dedicano a tecnologie del futuro. Anche Rossi dichiarava tempo fa che avrebbe devoluto ai bambini, sofferenti di cancro, il 50% dei propri guadagni…
    E possiamo contribuire anche noi, a destra c’è il porcellino che ci invita: How can you help?

    Meditate, gente, meditate…

  42. Pingback: La scienza in quota ex-An » Ocasapiens - Blog - Repubblica.it

  43. Pingback: Fusione fredda in quota ex-An » Ocasapiens - Blog - Repubblica.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...