Attivissimo

Sul numero di Febbraio 2013 di “Le Scienze” Paolo Attivissimo ha fatto un’eccellente calibrazione del “bufalometro” da usare per riconoscere ciarlatani e bufale che sfruttano l’immagine della scienza.

Riassumo:

1. Uso allargato e improprio della parola magica “quantistico” o “quantico”.
2. Rilancio di Nikola Tesla come scopritore non riconosciuto di fonti di energia non convenzionali e come esempio di scienziato ostacolato dai poteri forti.
3. Contrapposizione tra “scienza ufficiale” e scienza non convenzionale.
4. Rifiuto della trasparenza per motivi economici o di sicurezza personale.
5. Certificazioni, brevetti e marchi registrati esibiti a sostegno di prodotti mirabolanti.
6. Sindrome dello scienziato esotico, per cui teorie esotiche sono più credibili se sostenute da scienziati giapponesi, russi o cinesi.
7. Annunci mirabolanti da parte di scienziati solitari.

Credo che se Paolo Attivissimo avesse avuto a disposizione più spazio avrebbe aggiunto altri elementi al suo bufalometro. Ognuno di noi può arricchirlo secondo la propria esperienza. Proviamoci.
Quasi sempre gli pseudoscienziati operano lontano dal loro campo di competenza. L’ingegnere meccanico fa il chimico; il chimico fa il fisico e così via a rubarsi il mestiere.
Molto frequente è l’autodidattica. Molti pseudoscienziati sono in realtà dei dilettanti che hanno seguito una loro passione da adulti, quando già praticavano un altro mestiere.
Legata all’autodidattica è la fiducia nelle possibilità che la rete offre a chi vuole estendere le proprie conoscenze. Basta partecipare a un blog , scambiare e-mail o frequentare Wikipedia per sentirsi in grado di colmare un gap di conoscenze accademiche.
Le conoscenze superficiali dell’autodidatta entrano frequentemente in violento conflitto con quelle del professionista di scuola, spesso dileggiato come difensore di un sapere antiquato.
Spesso si ritiene che un fine alto e nobile dovrebbe incoraggiare gli investimenti pubblici. Riconoscere l’importanza di trovare fonti alternative di energia non comporta automaticamente che qualsiasi progetto su una fonte alternativa meriti di essere finanziato. Come per ogni attività i progetti si dividono in progetti seri e in progetti fasulli. Progetti fasulli in campo energetico sono tutti quelli correntemente definiti “free energy”.
Ridotta capacità di fare considerazioni quantitative. Trascurare le sezioni d’urto delle reazioni nucleari è un esempio di cui ci siamo spesso occupati in questo blog.
La fiducia che il nucleo possa essere coinvolto in reazioni nucleari con mezzi sperimentali semplici, tipo celle elettrolitiche, presse provamateriali e mammozi.
Senso di frustrazione e desiderio di appartenere a un’associazione di simili che ti accolga e ti incoraggi nelle tue ricerche.
Sfiducia nelle banche dati, nella convinzione che la scienza debba sempre autogenerarsi come l’araba fenice. Conseguenza: scarsa capacità di reperire e interrogare banche dati autorevoli.
L’elenco potrebbe continuare, ma preferisco lasciare spazio a chi dispone di esperienze diverse dalla mia.
Sarebbe interessante se Paolo Attivissimo intervenisse. Intanto lo ringraziamo per avere rilanciato in chiave moderna il modello di scienza patologica proposto da I. Langmuir nel 1953.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

129 risposte a Attivissimo

  1. Ugo Bardi ha detto:

    Solo per abbonarsi ai commenti…..

  2. Barney Panofsky ha detto:

    Molto meglio e molto piu’ filologicamente corretto il Cialtrometro di Leonardo Serni (che e’ pure fiorentino):
    http://alnitak.ctt.it/lserni/bufalometro.php

    e il suo complemento, il Credo del Fuffaro:
    http://alnitak.ctt.it/lserni/woowoo/

    Barney

    • Camillo Franchini ha detto:

      Barney,

      Sapevo che l’idea di Attivissimo avrebbe avuto successo.
      Partecipo anch’io con un’aggiunta:
      Il bufalaro deve farsi sentire con tutti i mezzi mediatici a disposizione, anticipando i risultati quando serve, mobilitando tifosi, che in un mondo di 7 miliardi di abitanti sono sempre un folla imponente, pronta a investire quanto basta per arricchirlo. I Rapporti 41 di ogni tipo devono essere mantenuti in circolazione fino allo sfinimento. Messi insieme si crea un effetto di azione di massa. I rapporti 41 sono utili non perché sono scienza, ma perché esistono. Se se ne parla hanno già espresso la loro utilità.

  3. Cimpy ha detto:

    Presente (dietro la lavagna)

  4. indopama ha detto:

    al di la’ di quanto uno senta giusto quello che fa, il dato di fatto e’ che state continuamente in lotta una parte contro l’altra. puo’ questo portare a grandi successi?
    immaginiamo questa situazione dentro la nostra famiglia, chi la vorrebbe? intendo dire che forse l’obiettivo di questa lotta continua non e’ quello che uno pensa che sia… a me non andrebbe bene eliminare meta’ della mia famiglia, lavorerei piuttosto per fargli capire che la collaborazione porta verso risultati migliori, soprattutto se si hanno diversi punti di vista in partenza perche’ ampliano il quadro delle possibilita’. intanto pero’ metterei tutti attorno ad un tavolo chiedendo loro dove vogliono arrivare…

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Indopama

      Quanto più un blog ha ambizioni scientifiche, tanto più deve somigliare al nostro, con contrasti accentuati e irresolvibili.
      Le mediazioni sono possibili solo in filosofia.

      • indopama ha detto:

        pero’ il significato che uno da’ al termine scienza e’ gia’ filosofia. per quanto possiate fare tutti gli sforzi possibili, non si riesce a staccare l’uomo dalla scienza. la realta’ “oggettiva” passa sempre attraverso il giudizio del soggetto.
        per chiarirci, io non sono ne contro uno ne contro l’altro, dal mio punto di vista entrambi compongono la stessa cosa, la vita e devono viaggiare insieme.
        la scienza non ha mai chiesto di essere difesa, e’ l’uomo (il soggetto) che “sente” che va difesa. solo che chi “si sente” di difenderla non si accorge che e’ una parte di se’ stesso che reclama la tal cosa e non la scienza in se’. questo e’ il significato del mio messaggio. la scienza e’ ok ma non ha vita a se’ poiche’ e’ solo un costrutto mentale dell’uomo.
        riguardo alle bufale: ok nel cercare di svelarle con la consapevolezza che dietro di queste c’e’ sempre e comunque qualche persona (soggetto) e che quindi e’ dentro di esso che va ricercato il motivo della bufala, sarebbe sufficiente eliminare il motivo per ll’uozcui tale persona crea la bufala per risolvere il fenomeno bufale. la soluzione e’ interna all’uomo e per trovarci una soluzione occorre studiare l’uomo, anche e soprattutto (affermo io) in maniera scientifica.
        l’altra volta vi ho detto: riuscite a provare a voi stessi che la realta’ sia oggettiva? questo e’ puro metodo scientifico, anche io ho una solida base scientifica, solo che a questa si e’ aggiunto dell’altro e ci sono riuscito mettendo da parte paura e pregiudizio.
        esiste anche il soggetto nell’analisi della realta’, fare finta che non centri niente non e’ da scienziato serio. uno scienziato serio, se non riesce a provare a se’ stesso che la realta’ sia oggettiva, non la tratta come tale. a meno che non accetti di mentire a se’ stesso… cosa possibile ed in questo caso crea una bufala per se’.

    • oca sapiens ha detto:

      @indopama
      Si è provato a discutere per decenni, inutilmente – sono convinti di aver scoperto una nuova legge di natura.
      Mettiamo che nella sua famiglia dicano di aver scoperto la gravità inversa, lei scende dal balcone del 5° piano perché così le si amplia il quadro?

      • Camillo Franchini ha detto:

        @Ocasapiens

        Il libro di Park è veramente gustoso (tu scrivi che Park è un fisico, trascurando di specificare che è (era?) Presidente del Dipartimento di Fisica del Maryland e Direttore dell’ufficio di Washington dell’APS).
        A pag 18 scrive, riferendosi ai claims di F&P:

        There was skepticism even in the Physics Department at the University of Utah, where a dark joke making the round asked: “have you heard the bad news about the research assistant in Pon’s lab? He’s in perfect health.” If this was a fusion, it was fusion of a sort never before seen, in which the energy is carried off as heat with little radiation. If it could not be explained by nuclear physics, the two chemists seemed to be saying, so much the worse for nuclear physics.

        E’ una citazione che faccio poco volentieri perché in questo caso sono due chimici a fare la figura dei polli. Pazienza, ci rifaremo in altra occasione, quasi sempre sono i fisici a fare il passo più lungo della gamba.

      • indopama ha detto:

        oca sapiens,
        sono d’accordo con lei, credo di comprendere il suo punto di vista.
        pero’, se lei e’ piu’ in alto, deve anche capire il loro. a suo figlio piccolo che non riesce a costruire il lego cosa fa, lo mette in galera? o magari aspetta che impari…
        non tutti nascono intelligenti allo stesso livello, la vita e’ differenza e ognuno ha i propri compiti. questo blog e 22passi a livello di comprensione scientifica sono su due livelli distanti anni luce. allora cosa facciamo, di la’ li uccidiamo tutti?
        no, e’ chi e’ di sopra che deve aiutare chi e’ di sotto a trovare la propria strada, se si mette a livello di quello di sotto compie quelli che secondo me sono 2 errori: uno non aiuta l’altro non offrendogli adeguato esempio, secondo spende energie in cose inutili per la propria evoluzione, a meno che non si voglia laureare alla fine di questa esperienza come esperto di litigio.
        se uno non riesce a capire non capisce, non c’e’ niente da fare, fara’ altre cose. tutto qui. sbattera’ la testa 100 volte contro il muro e saranno fatti suoi.
        potreste dire: ma quello lo fa coi miei soldi.
        no, lo fa coi soldi di quelli come lui che vogliono sbattere la testa 100 volte, i miei soldi sono quelli spesi nelle ricerche che funzionano. non si puo’ avere la pretesa che tutto il mondo cammini nella direzione che voglio io, e’ sufficiente che qualcuno lo faccia perche’ in fondo io sono uno solo.

        • Camillo Franchini ha detto:

          @Indopama

          chi e’ di sopra che deve aiutare chi e’ di sotto

          E’ che non si possono fare le nozze con i fichi secchi. Un corso di studi che porti a una laurea in fisica o in chimica è stato studiato nei dettagli nel corso di secoli di esperienza. Non ci possono essere surrogati o scorciatoie; non bastano intelligenza e buona volontà.
          In moltissime occasioni io e altri abbiamo cercato di correggere gli errori di **, ma è stato perfettamente inutile. Ultimamente sembra occuparsi perfino di elettrochimica, una materia dove si riassumono termodinamica e cinetica chimica. Se uno ha tempo a disposizione come lui, perché non frequenta un bel corso universitario? Nessuno gli chiederebbe il libretto. Inoltre il contatto con gli studenti gli sarebbe di grande aiuto. A me ** sembra un motore che gira costantemente in folle; è ora che ingrani la marcia e si decida a studiare, se non vuole finire come R***i.

        • Cimpy ha detto:

          Un corso di studi che porti a una laurea in fisica o in chimica è stato studiato nei dettagli nel corso di secoli di esperienza. Non ci possono essere surrogati o scorciatoie

          Aggiungerei anche che lauree “Honoris Causa” prese magari in Usa (o in Romania) “per meriti acquisiti grazie a brevetti e invenzioni” rientrano proprio nella categoria di quelle “scorciatoie” e non mettono chi le ha ottenute al riparo da svarioni degni di una matricola….

        • indopama ha detto:

          “io e altri abbiamo cercato di correggere gli errori di **, ma è stato perfettamente inutile. ”
          sono d’accordo, non si riesce a far capire ad un altro cose che non puo’ capire, quindi alla fine si percorreranno strade diverse ed amen. chi vuole sbattere la testa che la sbatta, se si fara’ male sara’ una responsabilita’ sua. ognuno crea per cio’ che e’ capace di fare.

        • FermiGas ha detto:

          Camillo Franchini scrive:
          Un corso di studi che porti a una laurea in fisica o in chimica

          Poiché le lacune che manifestano sono a livello di chimica e fisica da scuole superiori, io consiglierei prima un bel ripasso approfondito sui libri dell’ITIS/liceo. Ovviamente non basta “leggere” la teoria, bisogna anche risolvere autonomamente gli esercizi e possibilmente fare qualche esperienza elementare di laboratorio.

        • Camillo Franchini ha detto:

          @FermiGas

          io consiglierei prima un bel ripasso approfondito sui libri dell’ITIS/liceo.

          Un ripasso sarebbe molto utile, ma non si deve esagerare. Carpinteri ha certo un diploma di scuola media superiore, però scrive delle reazioni nucleari assurde, nelle quali non viene rispettato il principio di conservazione dell’energia. In che fase dei suoi studi si è occupato di reazioni nucleari? Da quel che scrive e dice mai, nemmeno all’Università.
          Le sezioni d’urto, così importanti per studiare le reazioni nucleari, non fanno parte dei programmi delle scuole medie superiori.
          Mahler si meraviglia se nelle reazioni nucleari i fotoni sono considerati come particelle, proprio come nella QED.
          Io ci andrei piano a livellare.

        • Camillo Franchini ha detto:

          @FermiGas

          le lacune che manifestano sono a livello di chimica e fisica da scuole superiori

          Anche Fabio Cardone ha frequentato le scuole medie superiori, però scrive reazioni nucleari lunari:

          1) energy + Fe + Fe → Te
          2) energy + n + U238 → Nt239 + β → Pt239 + β

          Non direi che la colpa è del Prof di Chimica della scuola media superiore. C’è qualcosa che non marcia nella catena dell’istruzione superiore e universitaria italiana, lato scientifico. A pensarci, si capisce perché la ff parla italiano.

        • oca sapiens ha detto:

          @Camillo
          Dovevo essere stringata, a Russell manca addirittura la teiera. Park è in pensione, adesso.

          @Indopama
          sono io che non riesco a capire. Perché si dovrebbe aiutare un imbroglione a trovare la sua strada, invece di aiutare le vittime potenziali (me stessa, parlando da contribuente) denunciando gli imbrogli?
          Mi sembra una solidarietà minima tra conspecifici. Ce l’abbiamo già per evoluzione come tanti animali, perché richiederebbe energie?

        • indopama ha detto:

          oca sapiens,
          io la vedo cosi’: i miei soldi finanziano le ricerche di chi lavora bene, i soldi di chi vuole venire imbrogliato finanziano chi vuole imbrogliare. quante persone vanno dai maghi farlocchi? ecco, quelli pagano Carpintieri.
          per Carpintieri, io suggerirei di piazzare un rivelatore di neutroni sopra la ruota anteriore di un treno, di sicuro la rotaia non e’ pulita ma piena di polvere di pietra e pietrisco vario, li’ si che ho un bel po’ di schiacciamento tra acciao e acciao con la pietra in mezzo… e pure a gratis! 🙂

        • Camillo Franchini ha detto:

          @Indopama

          li’ si che ho un bel po’ di schiacciamento tra acciao e acciao con la pietra in mezzo… e pure a gratis!

          Suggerimento geniale ;-).

        • FermiGas ha detto:

          Camillo Franchini scrive:
          ci andrei piano a livellare.

          Sì, generalizzando si sbaglia. Allora mi correggo, dicendo che “tante delle lacune che manifestano sono a livello di alcune discipline delle scuole superiori”.

          Forse la mia esperienza è stata un caso isolato (“fortunato”?) o forse – essendo più giovane del ricercatore FF medio – ho semplicemente studiato su programmi aggiornati, ma alla fine del liceo scientifico sapevo (perlomeno a livello elementare/qualitativo):
          1) i princìpi della termodinamica;
          2) la differenza fra G, H ed S;
          3) come applicare la serie di potenziali redox;
          4) stimare la velocità di Fermi degli e- dal principio d’indeterminazione di Heisenberg più altri 4 passaggini algebrici, per poi prendere atto che nemmeno essa vale quanto o più di c/10;
          5) che gli e- in un metallo non derivano a c/10, bensì a molto meno;
          6) che H+ in soluzione non indica protoni liberi;
          7) come si scrivono e che differenza c’è tra una reazione di fusione nucleare e un decadimento;
          8) che, affinché si realizzino reazioni nucleari, i nuclidi reagenti si devono avvicinare a una distanza dell’ordine della somma dei raggi nucleari;
          9) stimare la distanza media tra gli atomi in un solido (o aver un’idea di quanto vale la distanza d’equilibrio in una molecola biatomica) e confrontarla con la distanza necessaria al punto 8;
          10) quali sono le 4 interazioni fondamentali e che tanto più è debole l’interazione tanto più è “difficile” far avvenire una reazione che coinvolge quell’interazione;
          11) che la p + e- avviene alla formazione di una stella di neutroni;
          12) che gli elementi più pesanti del Fe si generano all’esplosione di una supernova;
          13) che “numeri” ha la Terra, il Sole e una supernova;
          14) che la “valuta” energetica di una cellula è l’ATP e non assurde reazioni nucleari;
          15) inquadrare il ciclo litogenetico e il ciclo di Hutton all’interno della tettonica delle placche, senza ricorrere a paradossali reazioni nucleari.

          Non è poco! E temo che sia solo una lista parziale…

        • Camillo Franchini ha detto:

          @FermiGas

          E temo che sia solo una lista parziale…

          Credo anch’io che nel Suo caso sia una lista parziale.
          Non so se anche a Lei è venuto il sospetto che Mistero abbia sottoposto a test calorimetrico un mammozio russo che scalda acqua mediante cavitazione di qualche liquido che contiene molecole deuterate.
          In Oriente la dottrina Taleyarkhan si aggira come uno spettro. Mistero potrebbe esserci tornato sopra senza avere il coraggio di ammetterlo. Mistero è un rinomato cardoniano. Ci sono coincidenze sospette. Secondo me tentano di recuperare Rusi. Ocasapiens lo sa ma non ce lo vuole dire.
          Se si fosse trattato di un asciugacapelli o di un tostapane non si sarebbero circondati di tanto mistero.

        • Camillo Franchini ha detto:

          FermiGas

          Ancora a proposito della caldaietta.
          Non credo che Mario Massa abbia sottoposto a un test così accurato la caldaietta se si trattasse di un semplice cavitatore, senza l’ipotesi di qualche reazione concomitante. Se la cavitazione provoca una reazione, bisognerebbe sapere di che reazione si tratta, conoscere il costo delle sostanze che reagiscono, la natura dei prodotti di reazione, il costo del loro smaltimento.
          La cavitazione da sola renderebbe il 100 % in calore, si sa in anticipo, non serve studiarci sopra in laboratorio.
          A meno che Mistero abbia pagato la consulenza, per cui Massa ha fatto quanto richiesto dal committente, contento di ricevere una commessa dall’esito scontato.
          E’ davvero un episodio curioso. Speriamo che Massa non sia vincolato da segreto e ci spieghi su che mammozio ha lavorato con tanta cura.
          Saluti

        • FermiGas ha detto:

          Camillo Franchini scrive:
          Credo anch’io che nel Suo caso sia una lista parziale.

          Eppure sono tutte informazioni apprese sui miei libri d’allora.

          Se si fosse trattato di un asciugacapelli o di un tostapane non si sarebbero circondati di tanto mistero.

          Lo penso anch’io: se si fosse trattato di una normale caldaia elettrica, come risulterebbe dalle poche carte, non vedo il motivo di tanto mistero. Forse lo scopo del test era solo didattico? Nel senso di mettere in luce come gli errori sperimentali possono illudere di raggiungere rendimenti maggiori di 1, nel caso di riscaldatori elettrici. In fondo, anche tutto il filone GDPE non è altro che un modo “alternativo” di scaldare l’acqua mediante energia elettrica.

          Speriamo in qualche delucidazione da parte di Mistero.

        • Camillo Franchini ha detto:

          @FermiGas

          Eppure sono tutte informazioni apprese sui miei libri d’allora.

          Ho avuto modo di vedere dei testi moderni di Chimica e di Fisica per le scuole medie superiori prodotti da Zanichelli: sono eccellenti.

          Speriamo in qualche delucidazione da parte di Mistero.

          Mi pare di capire che Mario Massa sia obbligato al segreto, altrimenti avrebbe descritto la caldaietta. Resta che non ha senso descrivere meticolosamente un test senza informare su che oggetto il test viene applicato. Ma da Daniele ormai capitano tutte, tanto grande è l’influenza di Mistero sulla politica del blog. Secondo me Passerini soffre perché Rossi sta prendendo in giro tutti, compreso Richardson, che è ancora lì a sperare come un tifoso comune. Nel suo piccolo, forse Passerini è il primo tifoso a recedere alla chetichella.

        • Camillo Franchini ha detto:

          FermiGas

          Ci siamo, ho capito tutto. Legga qua:
          http://www.xmx.it/pompaidrosonica.htm
          E’ possibile che si tratti di una pompa idrosonica, dove la fonte di energia dovrebbe essere fornita dalla dd attivata dalla cavitazione.
          Non so se si tratta della caldaietta russa, ma credo che si debba cercare in quell’ambito. E’ gente che crede ancora nella fusione di Taleyarkhan.
          Al solito, Massa si è ricordato di cercare neutroni e gamma? Non conosce un comune fisico sanitario? Trascurare gli aspetti nucleari di reazioni nucleari è diventata tradizione dopo il Rapporto 41. Non ci sono santi.

        • FermiGas ha detto:

          Eppure, cercando nei siti russi (per es. qui http://energosberegenie.com/electrode_boiler.htm ) e coll’aiuto di Google Traduttore, pare sia davvero un semplice riscaldatore elettrico. A meno che non l’abbiano modificato?

        • Camillo Franchini ha detto:

          @FermiGas

          Se si interroga Google si trovano cose interessanti:

          http://www.facebook.com/video/video.php?v=1576026360633

          Certamente Massa ho studiato una delle invenzioni che vengono descritte qui. C’è anche Tesla, come da copione.
          C’è il complottismo, la cattiveria di quelli che comprano brevetti per metterli in cassetto e il desiderio dell’inventore di coinvolgere i media nella denuncia di oscure trame dei banchieri, possibilmente ebrei. Basta allungare la mano per avere a disposizione energia gratis, pulita e in quantità illimitata. Poi si può fabbricare oro, che diamine.
          E’ l’epitome della scienza farlocca.
          Saluti

      • indopama ha detto:

        “Mettiamo che nella sua famiglia dicano di aver scoperto la gravità inversa, lei scende dal balcone del 5° piano perché così le si amplia il quadro?”
        no, io analizzo con le mie conoscenze (esattamente come fanno qui) poi decido cosa per me e’ la verita’. e prendo l’ascensore… 🙂 pero’ se qualcuno nella mia famiglia vuole provare l’esperienza del 5o piano gliela lascio provare, a meno che non sia troppo piccolo.
        la differenza dal mio punto di vista e’ fondamentale perche’ senza di essa non esisterebbe niente. io esprimero’ sempre e solo il mio punto di vista (ogni volta che mi sentiro’ di farlo) ma non cerchero’ mai di far cambiare idea ad un altro, quello che vuole fare sono affari suoi, sempre nel rispetto reciproco. tolleranza, soprattutto se io ho avuto la fortuna di nascere piu’ intelligente di lui.

    • Cimpy ha detto:

      a me non andrebbe bene eliminare meta’ della mia famiglia, lavorerei piuttosto per fargli capire che la collaborazione porta verso risultati migliori

      La famiglia è una cosa, le persone che dichiarano di possedere e dominare i segreti dell’universo, o che dichiarano di aver realizzato macchine fantascientoifiche o preparati miracolosi, un’altra.
      Esemplificando, per mio figlio sarei anche disposto a farmi 20 anni di galera. Per un Rossi, non sono disposto a passare 5 minuti in coda alle poste.

      • indopama ha detto:

        bene, allora Rossi (e chi lo sostiene) dal punto di vista che hai appena espresso va lasciato perdere…
        oppure c’e’ dell’altro che ti fa venire voglia di convincere chi lo sostiene?

        • Cimpy ha detto:

          Rossi (e chi lo sostiene) dal punto di vista che hai appena espresso va lasciato perdere

          finchè non entra anche solo potenzialmente nella vita della mia famiglia. Nel momento in cui sostiene di avere la soluzione ai problemi energetici del mondo intero, ci entra eccome…

        • indopama ha detto:

          come vedi e’ un tuo personale punto di vista, ecco che entra in gioco il soggetto, cosa importantissima spesso dimenticata. e’ bene ricordarsi che non e’ la scienza che ha chiesto aiuto nel difendersi ma rimane una diatriba tra uomini le cui motivazioni sono dentro i soggetti.
          ovvero, la scienza diventa il gioco utilizzato per lo scontro ma non e’ l’oggetto della contesa, a mio parere la voglia di beccarsi risiede in altro luogo con responsabilita’ personale.

        • Cimpy ha detto:

          Non c’è dubbio. Ti ho già detto che ti aspetto fuori? ….

  5. Livio Varalta ha detto:

    Non vi ho persi di vista, sempre meravigliosi.

  6. Giancarlo ha detto:

    Vorrei aggiungere alcuni aggettivi molto usati nel nostro campo specifico: mesoscopico (né carne né pesce), anarmonico, coerente e ovviamente nanometrico.
    Dato che ci sono metto un po’ di esempi per HT: psicologia quantistica, medicina quantistica, mente quantica, coscienza quantistica, telepatia quantistica (non quella dei finti indovini della fisica che spiega l’entanglement), yoga quantico, pilates (!) quantico, risveglio quantico, quanti di salute, pronto soccorso quantistico (!), attivatori cellulari di luce quantistica; e finiamo col botto: Semeiotica Biofisica Quantistica

  7. Luke ha detto:

    Per quanto riguarda il punto 1, altre spie sono (quando se ne fa un uso un po’ improprio o un abuso):
    1. NDA (ottimo scudo per difendersi da domande insolenti)
    2. superamento della barriera di coulomb tramite un procedimento banale ma che era evidentemente sfuggito ai più
    3. strutture nanometriche (campo relativamente giovane che può riservare soprese e miracoli)

    Aggiungerei anche questo (strettamente collegato al punto 2): uno o più progetti altrettanto mirabolanti e miracolistici non andati in porto (ma che funzionavano al 100%) per cause come opposizione dei poteri forti e/o della scienza ufficiale (ottusa, miope e con grande paura di rivoluzioni copernicane che sottragono le poltrone ai sederi d’oro dei baroni) e così via…penso al fantomatico motore ad acqua, al passato di Rossi e a taaaanti altri. E’ più specifico di Tesla ed è un forte campanello di allarme.

  8. Luke ha detto:

    Cavolo mi ero dimenticato il nuovo verbo!!
    Chiunque usi una o più volte le parole: Snakes, Clowns And Puppeteers

  9. Acappe ha detto:

    Nell’ambito di questa interessantissima discussione, mi piacerebbe conoscere la vostra opinione su Giannino dall’alto delle sue due Lauree (sic..), visto che il Master ha detto di non averlo mai preso..
    Perchè mi pare che siamo in una situazione analoga, trasposta dalla FF alla Politica.

  10. sigfrido ha detto:

    Cosa c’è da commentare su Giannino?
    I politici di questi anni non offrono di meglio?

  11. Paolo137 ha detto:

    Il Vs. isotopo Vi segue sempre in ammirato silenzio.
    Volevo solo comunicare di aver segnalato questa discussione a Paolo Attivissimo, come richiesto dal Prof. Franchini. Mi ha risposto che cerchera’ di partecipare.
    Cordialita’ a tutti!

    • Camillo Franchini ha detto:

      Grazie Paolo,

      Beh, non era proprio un richiesta, dato che non so che interesse Attivissimo abbia per la ff; egli ha interessi molto più vasti dei nostri, esattamente come Ocasapiens. Se riusciamo a leggere qui qualcosa di suo, sarebbe un grande piacere.
      Saluti

  12. Ascoli65 ha detto:

    @Camillo,
    6. Sindrome dello scienziato esotico, per cui teorie esotiche sono più credibili se sostenute da scienziati giapponesi, russi o cinesi.
    Questo criterio però è coniugato rispetto al nostro punto di vista. Per estenderne la validità si potrebbe parlare di “scienziato est-otico”. Non è un refuso. Specifica solo che il genio incompreso deve arrivare da est, come il sole che sorge all’orizzonte annunciando una calda e proficua giornata. Per noi gli scienziati esotici sono russi o giapponesi, per gli americani invece … siamo noi. Almeno questo è quello che pensa JR, che per risollevare le speranze sulle LENR dei suoi connazionali ha recentemente rispolverato un altro scienziato nostrano (1).

    JR, un vero maestro in questo settore, ha inoltre allargato molto il Pantheon degli scienziati di riferimento che con l’aura delle loro scoperte contro corrente (reali o presunte), annullano e ribaltano le obiezioni della fisica ufficiale. Oltre a Tesla, all’elenco dei numi propiziatori ha aggiunto personaggi come i fratelli Wright, Thomas Edison, l’ing. Caproni (est-otico progettista di mega idrovolanti) e così via fino ai mitici artigiani giapponesi di katana (2).

    (1) http://www.mail-archive.com/vortex-l@eskimo.com/msg76934.html
    (2) http://www.mail-archive.com/vortex-l@eskimo.com/msg76941.html

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Ascoli65

      ha aggiunto personaggi come i fratelli Wright,

      Anche i fratelli Wright sono un must classico in ff.
      Dicono che avessero contro la scienza ufficiale. A me non risulta, mi pare di ricordare che le nozioni fluidodinamiche fossero molto avanzate, derivate dalla pratica velica; si dubitava solo che si potesse costruire un motore di potenza specifica adeguata. Erano obiezioni tecniche, non di principio. La ff incontra obiezioni di principio, non tecniche. Ai tempi del F&P rush in Giappone vendevano dei kit per fare ff in garage. Si vede che avevano anticipato Preparata sulla ff agamma e aneutronica.

  13. Cimpy ha detto:

    @Indopama(…)

    Pare che mr Indopama abbia cominciato a dare sui nervi pure dall’altra parte del fiume
    La dimostrazione che gli estremi si toccano?

    Comtemporaneamente poco sopra è tornato D22 a parlare bene delle persone di scienza.
    Ogni riferimento non pare molto casuale….

    • mW ha detto:

      @Indopama, esci pure di casa tranquillo. Cimpy si esprime per immagini.
      @Cimpy,
      boh, seminare zizzania non è bello, ma anche seminare maldicenza non è simpatico.
      Certo, se fossi pagato per divertirmi qui, sarebbe bello, e sicuramente farei pubblicità al mio sponsor. In questo modo la gente potrebbe capire in quale misura il mio rapporto di lavoro incide su ciò che scrivo, e tutto sommato i miei scritti sarebbero intrinsecamente più robusti.
      Invece ciccia, mi tocca tornare a lavorare.
      ciao.

  14. Pingback: Tesla, Maxwell e le scatolette ucraine » Ocasapiens - Blog - Repubblica.it

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Ocasapiens

      Nel blog antibufale di Ulrich Berger che ci hai indicato, ho trovato una segnalazione importante:

      …die lange ersehnte Vereinigung der Relativitäts- und Quantentheorie in der Meta-Quantenelektrodynamik des Herrn Dipl.-Ing. Gerhard Zwiauer miterleben zu können, deren Entdeckung dieser letztlich der Neubesinnung nach seiner Trennung von einer “chronisch unzufriedenen Ehefrau” verdankt.

      Herr Dipl.-Ing. Gerhard Zwiauer ha elaborato la “Meta-elettrodinamica quantistica” subito dopo avere divorziato da una “moglie cronicamente infelice”. Capita ai geni di non avere mogli all’altezza. Anche Socrate aveva una moglie che non lo incoraggiava nelle sue speculazioni.
      Ora abbiamo la QED di Feynman, la cQED di Preparata, la MetaQED di Zwiauer. Non è detto che sia finita lì.

    • Camillo Franchini ha detto:

      Ocasapiens

      La Gesellschaft für kritisches Denken (GkD) ne ha anche per Brian Josephson, che si interessa di “telepatia, fusione fredda e memoria dell’acqua”. Il suo collega David Deutsch definisce questa roba “utter rubbish”.

      Also: Nobelpreis hin oder her, die allermeisten Quantenphysiker schließen sich in Bezug auf Brian Josephsons Ansichten über Telepathie, Kalte Fusion und Wassergedächtnis wohl eher seinem Kollegen David Deutsch an, der “utter rubbish” diagnostizierte.

      E’ un sito estremamente interessante, grazie per la segnalazione.

  15. Mario Massa ha detto:

    @Camillo
    @Fermigas
    1 – “Speriamo che Massa non sia vincolato da segreto e ci spieghi su che mammozio ha lavorato con tanta cura.”

    Nessun segreto, l’oggetto lo potete vedere fotografato e raffigurato in sezione nel precedente test dell’ing Russo pubblicato qui:
    http://22passi.blogspot.it/2012/03/esiste-la-free-energy.html
    Il mio test comprendeva anche foto tra cui quella della caldaia smontata, ma Mistero non le ha pubblicate perché il post diventava troppo lungo.

    2 – “Forse lo scopo del test era solo didattico? Nel senso di mettere in luce come gli errori sperimentali possono illudere di raggiungere rendimenti maggiori di 1, nel caso di riscaldatori elettrici.”

    Esatto. Con Mistero abbiamo concordato questo test per la sua valenza didattica (il costruttore dichiara rendimento 98% ma lui un po’ sul COP>1 ci sperava).

    3 – “Al solito, Massa si è ricordato di cercare neutroni e gamma?”

    Non faccio misure nucleari. Poi è ovvio che non avrei misurato nulla dato che usciva l’energia che entrava.

    4 – “Ci siamo, ho capito tutto. Legga qua:
    http://www.xmx.it/pompaidrosonica.htm
    E’ possibile che si tratti di una pompa idrosonica, dove la fonte di energia dovrebbe essere fornita dalla dd attivata dalla cavitazione.
    Non so se si tratta della caldaietta russa, ma credo che si debba cercare in quell’ambito”

    Quella del link è quella che viene chiamata pompa idrosonica o a cavitazione e in essa un motore pone in veloce rotazione un rotore. Secondo gli autori sarebbe overunity. Mistero ritiene che in Russia ottengano lo stesso risultato con cose simili alla calda ietta che ho testato che non hanno parti in movimento.
    In realtà la caldaia di Mistero è da me (e dai tecnici che ho incontrato in questi anni) classificata come riscaldatore ohmico a campo radiale: un riscaldatore utilizzato (si usa molto più spesso la geometria assiale) per il riscaldamento di prodotti particolari, soprattutto in campo alimentare. La emme piemme, di cui sono un proprietario, si dedica allo sviluppo di questo riscaldatore da quasi 20 anni. Casualmente in questa azienda ho sviluppato, partendo da un vecchio brevetto francese, anche un riscaldatore ad attrito (del tutto simile alla pompa idrosonica) che però, almeno da parte nostra, non ha ancora trovato un suo mercato (è in grado di unire in un’unica macchina il riscaldatore e l’omogeneizzatore). Per entrambe le macchine (ne ho un centinaio installate in tutto il mondo di potenza anche superiore al mezzo MW) le mie misure non hanno mai evidenziato eccessi di calore, almeno nel campo della precisione degli strumenti che utilizziamo (circa 2%).

    5 – “A meno che Mistero abbia pagato la consulenza, per cui Massa ha fatto quanto richiesto dal committente”

    Il test l’ho eseguito gratuitamente come ho sempre fatto da quando, fin dai tempi di Piantelli, ho iniziato a indagare, per pura curiosità personale, questo settore. A dire il vero Camillo mi dispiace un po’ che tu possa pensare che faccia queste cose a pagamento.

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Mario Massa

      Quella del link è quella che viene chiamata pompa idrosonica o a cavitazione e in essa un motore pone in veloce rotazione un rotore. Secondo gli autori sarebbe overunity.

      Dovrebbero sapere che l’overunity viola il primo principio della termodinamica.
      In un sito dedicato alla pompa idrosonica (http://www.xmx.it/pompaidrosonica.htm) si legge:

      in una “over-unity” non si crea energia dal nulla
      (come erroneamente ritenuto dagli scettici)
      ma la si attinge da una fonte ancora ignota.

      Cioè si è in grado di costruire un accrocco overunity senza nemmeno sapere come funziona? E’ come ricavare un elisir di lunga vita mischiando erbe a caso. Se non è scienza farlocca questa, non so dove cercare.

      Grazie per la spiegazione molto dettagliata, credo che interessi tutti gli amici del blog. Quella relazione accurata appesa a nulla pubblicata su 22 passi aveva un po’ sconcertato; me almeno.

      A dire il vero Camillo mi dispiace un po’ che tu possa pensare che faccia queste cose a pagamento.

      Il tuo dispiacere mi meraviglia, un compenso sarebbe del tutto normale. Tu e Mistero siete degli imprenditori con le normali abitudini degli imprenditori. Se si rivolgeva a un laboratorio Mistero avrebbe dovuto pagare.
      Cordiali saluti e ancora grazie a nome di tutti.

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Mario

      il costruttore dichiara rendimento 98% ma lui un po’ sul COP>1 ci sperava

      La termodinamica insegna che il rendimento della trasformazione energia elettrica —> energia termica è sempre del 100% a prescindere dal congegno usato per realizzare la trasformazione: una lampadina va bene quanto una caldaietta russa o un televisore. Forse il costruttore intendeva che parte del calore prodotto si sottrae all’impiego previsto. Anche se un po’ di calore sfugge al controllo per difetto di coibentazione, esso deve essere comunque inserito nel bilancio per arrivare a 100%.
      Mistero ci sperava perché è della scuola di Cardone/Taleyarkhan. Spera nella DD, perché in quell’ambiente credono che un cavitatore concentri energia quanto un acceleratore. I soliti errori sugli ordini di grandezza.
      Saluti

      • Darwinista ha detto:

        Mi sembra che Rampado sta cosa la segua dal lontano 2005 quando scriveva come Armando de Para
        http://www.energeticambiente.it/energia-da-suono-o-cavitazione/1683039-pompa-idrosonica-dati-sperimentali.html

      • Valerio Peralta ha detto:

        @ Camillo,

        Spera nella DD, perché in quell’ambiente credono che un cavitatore concentri energia quanto un acceleratore. I soliti errori sugli ordini di grandezza.

        Mi pare che il problema sia anche il deuterio. Da dove viene? O sperano nelle tracce naturalmente presenti nell’acqua di rubinetto?

        Saluti

        • Mario Massa ha detto:

          @Valerio
          Secondo me di deuterio ce n’è anche troppo. Se non ho sbagliato i conti spannometrici sarebbe sufficiente che lo 0.01% del deuterio contenuto nell’acqua naturale fondesse per ottenere ciò che dichiarano (COP = 1.5), questo trascurando l’energia del neutrone da 2.45MeV che certamente attraverserebbe il dispositivo. Un tipico cavitatore emetterebbe 10^18 neutroni al secondo. Certo è un po’ strano che nessuno se ne sia mai accorto. Forse sono tutti morti.

        • Camillo Franchini ha detto:

          @Mario

          Secondo me di deuterio ce n’è anche troppo

          Se si dovesse fare il calcolo della frequenza con cui due molecole di acqua pesante disperse in acqua naturale entrano in collisione si otterrebbe un numero con un esponente negativo enorme. Ma non basta che entrino in collisione, devono farlo con un’energia che solo un acceleratore può fornire, non certo un cavitatore.
          Come al solito non si tiene conto degli ordini di grandezza; non mi meraviglia, è una caratteristica della ff. Non dubito che Mistero abbia fatto i calcoli che suggerisci e che contasse sulla DD.

        • Camillo Franchini ha detto:

          @Mario Massa

          Il tuo commento alla nota di Valerio Peralta è molto utile per chiarire alcuni concetti.
          Dal punto di vista termodinamico è indubbio che i nuclei di deuterio contenuti nell’acqua di rubinetto possono interagire con produzione di energia. Il tuo calcolo spannometrico si ferma qui. Ti sei occupato di energetica, trascurando la cinetica.
          Da un punto di vista cinetico le cose si fanno molto complicate. La cinetica è la scienza che studia i meccanismi di reazione e la probabilità con cui le reazioni possono avvenire.
          Nel nostro caso la cinetica calcola la probabilità con cui due molecole di acqua pesante possono collidere nell’acqua comune. Calcola anche il fattore sterico, cioè la probabilità che la collisione avvenga con un orientamento molecolare adeguato. Si occupa infine della sezione d’urto, ossia della probabilità di fusione in funzione dell’energia di collisione. L’energia di collisione che può essere fornita da un cavitatore non serve nemmeno per il solletico.
          Ovviamente non prendo in considerazione la HD, che presenta sezioni d’urto proibitive.

          X4R37448_x4

          Ti renderai conto che anche spannometricamente Mistero non può fare affidamento sull’acqua pesante per aumentare il suo COP. Bisogna che lo sappia, altrimenti continuerà a trastullarsi.

        • Valerio Peralta ha detto:

          @ Mario Massa,

          Scusate la risposta ritardata. Non ho dubbi sul suo calcolo: c’è molta energia nascosta nel deuterio dell’acqua di rubinetto. Il problema che volevo mettere in evidenza è che il cavitatore, oltre a produrre bolle di vapore caldissime, dovrebbe anche CONCENTRARE l’acqua pesante nei pressi delle bolle stesse; questo processo altamente antientropico ha del miracoloso in un flusso idrodinamico in fase di cavitazione.
          Si noti infine che esperimenti di cavitazione in acqua pesante PURA (ripetuti nelle condizioni più diverse) non hanno dato alcun risultato positivo, per quanto a mia conoscenza (sicuramente in qualche laboratorio russo non saranno d’accordo)

          Saluti

      • Mario Massa ha detto:

        @Camillo
        “Il tuo dispiacere mi meraviglia, un compenso sarebbe del tutto normale.”
        Questo per me è un hobby, qualcuno preferisce gli scacchi. Farsi pagare per un hobby non mi sembra normale.

        “La termodinamica insegna che il rendimento della trasformazione energia elettrica —> energia termica è sempre del 100% a prescindere dal congegno usato per realizzare la trasformazione”

        A dire il vero non è corretto: è corretto dire che (per quanto ne sappiamo) non può essere superiore al 100%. Nel caso in esame per esempio circa lo 0.7% andava in energia chimica dei gas generati per elettrolisi, per cui rimaneva il 99.3% trasformato in calore (ovviamente se ricombini i gas torni al 100%). Probabilmente il costruttore mette in conto un altro 1% di dissipazione verso l’ambiente dal momento che il dispositivo è venduto non coibentato e il rendimento di un riscaldatore commerciale è riferito al calore ceduto al liquido di processo.
        Ma è chiaro che chi spera in COP>1 invoca qualche meccanismo non contemplato dalla termodinamica o qualche reazione nucleare.

        • Camillo Franchini ha detto:

          @Mario

          Ma è chiaro che chi spera in COP>1 invoca qualche meccanismo non contemplato dalla termodinamica

          Esistono meccanismi non contemplati dalla termodinamica? Il solo che conosco è la moltiplicazione della carne e dei pesci o la trasformazione di acqua in vino. Bisogna essere duri con queste sacche di ignoranza. C’è gente che ci marcia con queste idee; esistono sempre poveracci che ci rimettono ed altri che ci arricchiscono, spesso ricorrendo a denaro pubblico con l’aiuto di Silly Potti e congeneri.

          A dire il vero non è corretto: è corretto dire che (per quanto ne sappiamo) non può essere superiore al 100%.

          No, è corretto. Non basta dire che non deve superiore al 100%. Il vincolo è più stretto: la trasformazione energia elettrica —> calore è del 100 %, tenuto conto dei passaggi intermedi, come la trasformazione parziale dell’energia elettrica in energia chimica.
          Consapevole di questo e di quanto ti chiedevano, mi chiedo perché sia stato necessario fare un controllo in laboratorio. A meno che Mistero non sperasse in qualche reazione che non ha voluto dirti. Ma se c’è una reazione, si consuma materiale che ha un costo, che produce ceneri e così via. Sperare in un COP>1 senza pagare dazio è un sogno da maghi. La free energy come viene considerata negli ambienti frequentati da Mistero è una bubbola. Se non lo diciamo noi, chi deve dirlo, un imprenditore sognatore?

        • shineangelic ha detto:

          “la trasformazione di acqua in vino”

          Questa la so: “transustanziazione”

        • Giancarlo ha detto:

          @shineangelic
          Questa la so: “transustanziazione”

          Non andavi molto bene in catechismo, vero? 🙂

        • Cimpy ha detto:

          hahaha….
          in effetti:
          http://it.wikipedia.org/wiki/Transustanziazione

          …ma, seriamente, acqua in vino : per estensione ci sta (vedi : http://it.wikipedia.org/wiki/Alchimia)

          Trasmutazione, processo di trasformazione di un elemento chimico (o un suo isotopo) in un altro

          Trasmutazione LENR, presunte trasmutazioni di elementi chimici (o isotopi) che avverrebbero per mezzo di reazioni nucleari a bassa energia

          Trasmutazioni alchemiche, obiettivo di trasmutazione di un metallo vile in oro attraverso pratiche alchemiche

          Trasmutazione delle specie, mutazione di una specie vivente in un’altra

  16. Giancarlo ha detto:

    @Camillo
    Mi pare non succeda più nulla, a parte Celani che si smentisce da solo, Rossi che aspetta che siano passate elezioni e conclave per attrarre di nuovo l’attenzione, e Mario Massa che diligentemente prova che la natura non fa sconti: Anche se il suo lavoro rischia di essere inutile sia per noi che non ci aspettiamo sconti, sia per quelli che invece gli sconti li pretendono e sono lì a invocare sempre un fraintendimento dell’esperimento e un protocollo non seguito a pieno.
    Per non perdere l’abitudine a scrivere riporto un antico commento di Robert Park sulla vicenda di Joseph Newman e del suo famoso motore di cui ci siamo brevemente occupati anche qui (notare che Woodoo Science si apre proprio con un capitolo dedicato a Joe).
    Joe Newman, the back-woods inventor of the “energy machine,” announced he will take his case to the Supreme Court, following a defeat in Federal Appeals Court. Newman is attempting to force the Patent and Trademark Office to issue a patent for his energy machine, which he claims produces more energy than it uses. “Put one in your home,” he once declared, “and you will never have to pay another electric bill.” At last report, however, his own home in Lucedale, Miss. was still connected to local power lines.

    Il grassetto è mio. Chi lo sa se i nostri eroi riscaldano le loro case con le loro invenzioni e la bolletta se ne avvantaggia.

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Giancarlo

      Mi pare non succeda più nulla

      Infatti. La sola cosa che resta in sospeso è la posizione di Carpinteri. La Commissione senatoriale si è pronunciata, ma niente è ancora avvenuto, a giudicare dall’organigramma INRIM. Si spera solo che la resistenza tacita interna blocchi le sue iniziative piezon.
      Celani le ha ormai tentate tutte, non ha futuro.
      Rossi non interessa più nessuno, perché i suoi periodici rinvii, puntuali come il succedersi dei mesi, hanno stufato anche i più fiduciosi.
      Le sorprese possono venire da Grillo, un movimento che potrebbe benissimo rilanciare la ff in nome delle necessità energetiche dell’umanità, un fine nobile che riesce a mascherare le iniziative più bislacche e costose.

      • Renato ha detto:

        “… Le sorprese possono venire da Grillo …”

        Infatti qualche babbeo c’è anche tra i suoi:
        “… la richiesta di fusione fredda avanza dal basso, e non si fermerà …”
        (http://www.meetup.com/MOVIMENTO-5-STELLE-RIVIERA-del-BRENTA/pages/La__Fusione_Fredda_da_Fastidio/).

        Forse bisogna ricominciare dalla scuola dell’ obbligo. Cercare i maestri di questi campioni e decurtargli lo stipendio, perché hanno promosso persone che sanno leggere le lettere, le parole e addirittura le frasi intere, ma non capiscono cosa c’è scritto; e poi a loro volta scrivono!

        • Camillo Franchini ha detto:

          @Renato

          Infatti qualche babbeo c’è anche tra i suoi:

          Per adesso mi sembra che i grillini assomiglino ai radicali vecchia maniera, pasticcioni pieni di buona volontà. Sono destinati a diventare tifosi della ff, perché si tratta di una ricerca che fa tanto bene all’umanità. Poi la ricerca va sempre e comunque incoraggiata.

        • FF ha detto:

          Spero di non scatenare un flame con questa mia, ma non si tratta di “qualche babbeo”…
          Le posizioni di Grillo sugli argomenti scientifici sono nel segno del complottismo più puro, basta cercare un po’ in giro cosa dice sull’AIDS, sui vaccini, sulla previsione dei terremoti, sulla sperimentazione animale…
          Un “grillino” Ministro della Salute o della Ricerca Scientifica (o anche solo sottosegretario) mi spaventa più di Provenzano Ministro della Giustizia…
          Scusate l’OT, torno a leggervi in silenzio.
          FF

        • Camillo Franchini ha detto:

          @FF

          torno a leggervi in silenzio.

          Son talmente preoccupato che non so nemmeno scrivere. Resto in silenzio anch’io a sentire gli altri. Penso solo che se si torna a votare andrà ancora peggio.

        • Livio Varalta ha detto:

          @Camillo, Tutti,
          Resto in silenzio anch’io a sentire gli altri.
          Bene, esco allo scoperto.
          Deluderò Camillo e sorprenderò altri.
          Ho votato “Movimento 5 Stelle” e non me ne pento.
          Motivazioni:
          La perfezione non esiste.
          Babbei e gente ignorante se ne trovano in tutto l’Arco costituzionale.
          Sono stato al comizio di Grillo in Piazza Brà a Verona, ho osservato i Grillini, una marea di giovani e gente tranquilla.
          Preferisco gente ignorante che gente in malafede.
          L’infedeltà fiscale, la corruzione, il clientelismo, hanno fatto danni di diversi ordini di grandezza superiori a quelli fatti dai nostri “scienziati FF”; basta guardare i resoconti della Corte dei Conti.
          Il Partito Democratico (ho votato Bersani alle primarie), specie dopo le ultime vicende in Lombardia e Lazio, non mi convince.
          Nei 2 anni di Governo Prodi, si potevano emanare le leggi sul Conflitto di Interessi ed Elettorale, non è stato fatto. Personalmente avrei fatto cadere il Governo Monti piuttosto che votare la legge “anti corruzione” che è stata votata, senza neanche il falso in bilancio.
          Non avevo la sensazione che il Partito Democratico avesse in mente di promuovere un cambiamento radicale della politica.
          Il mio progetto era: vince il Partito Democratico, il M5* farà da “pungolo” far mantenere le promesse al PD.

          Ho votato per la rivoluzione.
          Le rivoluzioni non portano risultati immediati, anzi, spesso, dopo la rivoluzione, la situazione è peggiore della precedente. Ma senza rivoluzione, le idee di cambiamento faticano a diffondersi.

          La perfezione non esiste.
          Verrà finanziata la FF.
          Vi saranno nuovi Metodo Di Bella.
          Vi saranno un sacco di altre stupidaggini.
          Tutte cose già avvenute, bene o male siamo sopravvissuti.

          La perfezione non esiste.
          Mi aspetto, a breve, il primo Grillino concusso, corrotto, colluso, ecc, ecc, ecc…

          Ma, magari, forse, qualcosa di buono…

        • Cimpy ha detto:

          OT.
          L’aspetto positivo nel marasma di queste elezioni è proprio la scossa che è arrivata ai piani alti. Solo che i migliori, come qualcuno ha già detto, si son salvati comunque – la scossa non era abbastanza forte? L’Italia potrebbe sopravvivere ad una ancora più forte? Non sono sicuro di volerlo scoprire…
          Fine OT.

          Dallo Stadio Con_Fusione

        • Camillo Franchini ha detto:

          @Livio

          Il mio progetto era: vince il Partito Democratico, il M5* farà da “pungolo” far mantenere le promesse al PD.

          Ma questo è anche il progetto di Grillo? Io ho l’impressione che Grillo non voglia allearsi con il PD. Se non avviene bisogna tornare a votare: l’Italia se lo può permettere o l’indebitamento dello Stato porterà al fallimento? Era tutto chiaro prima, per questo bisognava votare PD. E’ scientifico, se mi consenti la battuta.
          Presto ne riparleremo, ciao
          Camillo

        • mW ha detto:

          @Livio e gli altri,
          questo è il mio pensiero di oggi. Forse campato per aria.
          Magari mi farete cambiare idea.
          Per questa volta non ho votato M5S.
          Non penso che in generale gli elettori di sinistra siano preoccupati del successo del M5S.
          Non credo siano preoccupati se si fa alla svelta una legge sul conflitto di interessi o sulla corruzione.
          Ipotizzo che siano molto più attenti al modo nel quale la sinistra gestirà questa situazione.
          Non credo che gli elettori di sinistra siano più disposti a perdonare nulla alla sinistra.
          Può darsi che l’uscita da questa situazione passi per un rinnovamento traumatico del PD. Per gli elettori delle sinistra, ipotizzo non sia un problema.
          Se si torna ad elezioni, potrebbe essere perchè si è fallito ancora una volta sui temi della questione morale (chiamiamola così, in sintesi).
          Questo potrebbe avere esiti disastrosi per il PD.
          Mr. B ha sempre il suo bacino, mentre il PD-SEL potrebbe registrare una fuga in massa verso M5S.
          A questo punto M5S potrebbe divenire troppo grande ed importante, rispetto alle sue possibilità/capacità, e le cose potrebbero complicarsi.
          Ma potremmo imputare tutto questo agli elettori della sinistra che passeranno a M5S dopo aver dato l’ultima possibilità al proprio schieramento?
          Aspetto vs. opinioni.
          Franchini, se sono troppo OT cancelli pure.

        • oca sapiens ha detto:

          Renato,
          La partecipazione dell’M5* al “Dibattito Scienza” è stata deludente, ma nel programma, rif. energia e sanità, non ho visto le credenze del leader e di certi attivisti (non eletti, mi sembra).
          Su questo punto, aspetterei a disperare.

        • FermiGas ha detto:

          Camillo Franchini scrive:
          Se non avviene bisogna tornare a votare

          Non prima d’aver eletto un nuovo presidente della Repubblica, poiché il semestre è gà bianco.

  17. Giancarlo ha detto:

    I risultati delle elezioni mi hanno lasciato un po’ perplesso, come molti di voi immagino. Ma anche molto preoccupato, perché in questo bailamme generale c’era il rischio concreto che qualcuno dei nostri preferiti potesse non avercela fatta. E invece sì!
    Il senatore Scilipoti è fresco di nomina in Calabria come eletto del PDL. Se questo fatto si salda a quello riportato da Renato poco sopra, non c’è chi non veda come non si possa ipotizzare una maggioranza energeticamente valida (cfr. A. Moro).

  18. Marco DL ha detto:

    Grillo non vuole sporcarsi le mani intaccando il mito che ha costruito. Preferisce sedersi da lontano a posizionare il pollice in alto o in basso fingendo che le scelte importanti (es.: accettare la proposta di Bersani) siano frutto di democrazia diretta. Quello che succederà di grave sarà sempre percepito come colpa di chi si esporrà in prima persona, visto che la retorica e le emozioni contano molto più della razionalità. Poi ci saranno sempre persone che giustificheranno gli enormi danni per il paese grazie alla mistica del passaggio all’inferno.
    Grillo ora punta a nuove elezioni dove spera di guadagnare ancora più voti a patto di mantenere l’illusione che ha creato.
    Io penso abbia cominciato con tutte le migliori intenzioni e che finirà (psicologicamente) come Savonarola.

    • Livio Varalta ha detto:

      Questo mi fa imbestialire, altro che Grillo, dal minuto 21:25
      http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-c5ffcad3-9e02-411f-9510-b82d30423bab.html
      I governi di tutto il mondo sono schiavi di questa finanza.
      Questo manderà in fallimento il mondo intero.
      Guardate tutta la puntata se avete tempo, è di oggi 27/02/2013.

      Ps:
      Non guardate Grillo ma i Grillini.
      Prevedo una grande baraonda nel Movimento, ma alla fine prevarrà il buon senso.
      Teniamo presente che non si sono candidati per sedersi al Banchetto della Spartizione, si sono candidati per tagliare lo stipendio ai parlamentari, ridurre il numero degli stessi, abolire i rimborsi elettorali (che si può fare campagna elettorale senza soldi pubblici lo hanno dimostrato), le provincie, ecc
      Non dite che sono ignoranti ed impreparati. Lo sono, ma se vogliono hanno il tempo, per superare la Gelmini non ci vuole molto.
      Il telegiornale riferisce che una piccola minoranza del PD propone di governare con Berlusconi… Camillo, chissà se questa minoranza crescerà…

      • Camillo Franchini ha detto:

        @Livio Varalta

        Grillo: “Bersani morto che parla”

        Che cosa possiamo aspettarci da queste premesse? I grillini? Credi che in due settimane i più ragionevoli siano in grado di organizzarsi in gruppo parlamentare separato per dare il voto di fiducia al governo Bersani? Secondo me Bersani non parte e Napolitano non può fare nulla. Arrivati alla sfiducia a Bersani non so davvero cosa può succedere.
        Ciao

      • Camillo Franchini ha detto:

        @Livio

        Ci sono episodi sconcertanti; dice Bersani:

        Quel che Grillo ha da dirmi, insulti compresi, lo voglio sentire in Parlamento. E lì ciascuno si assumerà le proprie responsabilita”.

        Come fa Grillo ad andare in Parlamento a confrontarsi con Bersani se non si è nemmeno candidato?
        La senatrice grillina Enza Bundo è convinta che i deputati siano tra “500 e 600”. Si ha l’impressione che Grillo abbia candidato i primi che si sono presentati. Almeno le candidate di Berlusconi sono tutte strafighe che è un merito politico da non sottovalutare.
        Poi Napolitano si lamenta perché Steinbrück dice che Berlusconi e Grillo sono due clown.
        Ormai siamo in pieno OT, ma come facciamo in un momento come questo a occuparci di ff e di caldaiette russe?

        • Livio Varalta ha detto:

          Grazie Sandro.
          Questo qui non conosce il nome e l’indirizzo del palazzo ” ‘ndo se magna”, altri hanno dimostrato di conoscerlo benissimo…

        • sandro75k ha detto:

          Dovremmo anche ammirarlo?

  19. indopama ha detto:

    – il vertice del PDL sono massoni
    – il vertice del PD sono massoni
    – i Casaleggio dietro Grillo sono massoni
    il gioco allo scontro e’ solo una farsa, utile per il popolo ma solo una farsa ed i massoni, anche se questa mia affermazione vi puo’ parere assurda, lo fanno per aiutare il popolo.
    aiutarlo in cosa? nel capire la vita, ovvero questo:
    http://www.scuolaermetica.it/index.php?option=com_content&view=article&id=163:i-sette-principi-ermetici&catid=30:kybalion
    che e’ la base della conoscenza massonica, una conoscenza che in questo momento ciclico della vita e’ ancora in mano a pochi (siamo nel momento del kali yuga, la massima espressione del materialismo dove l’illusione ha il sopravvento e ci si immedesima con essa) ma che col tempo si diffondera’ sempre piu’ tra la gente, inclusi gli scienziati.
    quindi il gioco si svolgera’ cosi’:
    vi devono portare allo sfinimento, dovete arrivare a vomitare il materialismo ed il denaro in particolare, si deve arrivare a stare male (quanto dipende da voi) fino a che una massa critica sara’ disposta a mettere in discussione le proprie (illusorie) certezze ed a questo punto la conoscenza che ora e’ per pochi verra’ rivelata e soprattutto (perche’ per chi ha voglia di capirla si puo’ gia’ fare adesso, vedi il link di sopra) verra’ voglia alla gente di sperimentarla, diventando quindi una verita’. l’ego verra’ via via messo da parte perche’ con la caduta dell’illusione cadra’ anche quella della separazione. cmq prima di arrivare a qui si deve scendere ancora, deve aumentare lo scontro fino a che ci si decide a cambiare non i dettagli, come si sta facendo ora, ma tutto il paradigma della vita perche’ questo paradigma e’ falso. la vita e’ molto diversa da come pensate che sia e, che lo vogliate o no, deve partire un altro ciclo, diverso da questo perche’ questo che stiamo vivendo e’ gia’ stato sperimentato a sufficienza e non ha piu’ nulla da dire. i tempi e i dettagli dipendono da noi, il percorso evolutivo no.

    • Cimpy ha detto:

      – il vertice del PDL sono massoni
      – il vertice del PD sono massoni
      – i Casaleggio dietro Grillo sono massoni
      (….)
      tempi e i dettagli dipendono da noi, il percorso evolutivo no.

      Peccato che qualcuno non si sia mai evoluto.

    • il condannato ha detto:

      Indopama, a te risulta che anche i vertici del blog fusuone fredda (c&g) siano massoni ? Probabilnente no, soffrono solo di un pronunciato noachismo.

      • indopama ha detto:

        Non lo so e in realta’ non mi interessa la massoneria in se’ mentre invece mi trovo in accordo con l’ermetismo che e’ la loro vera guida. Di C&G mi piace la loro intelligenza che spero un giorno li porti poi a considerare anche il soggetto tanto bene quanto fanno con il resto. 🙂 G poi se dovesse tornare a Bali in vacanza sarebbe un piacere incontrarlo.

  20. AC/DC ha detto:

    @Camillo
    si prenda una pausa e si rilassi, vista la situazione politica attuale penso che la FF passerà in secondo piano per un bel pò.

    Daltronde non mi pare un gran problema, la FF a discapito dei tanti claims non sembra avere poi tutta questa fretta di dimostrare la sua concretezza.

  21. Pingback: Il meme della settimana » Ocasapiens - Blog - Repubblica.it

  22. Giancarlo ha detto:

    @fratello Camillo
    Ora che la nostra affiliazione è stata portata alla luce (in effetti pensavo ci arrivassero prima) di una cosa ti pregherei: quando andiamo di nuovo a farci una pizza con milliwatt e gli altri non indossiamo più il cappuccio; mi è venuto uno sfogo sotto l’orecchio destro e non riesco a farmelo passare. E poi smettiamola con questo ebraico antico ché sono quattro volte che mi portano la pizza sbagliata!

    • sandro75k ha detto:


      Ditelo che siete complici di “Matrix Casaleggio”!

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Fratello Giancarlo

      Devo ammettere che non mi dispiace di essere considerato un illuminista come Voltaire.
      La logica del tifoso non si scalfisce. Puoi scrivere di chimica nucleare, di elettrochimica, di chimica convenzionale e il tifoso ribatte che sei un venduto o un massone. La logica del tifoso appunto. Per anni mi sono occupato di esclusivamente di chimica nucleare, è un tipico tema massone?
      Ho l’impressione che avvenga lo stesso con la politica. Non importa il valore del messaggio, importa il nome di chi lo propone. Dovremo farci l’abitudine, perché la rete consente a tutti di intervenire con pari autorevolezza.

    • Hermano Tobia ha detto:

      @Giancarlo
      Alla prossima pizza inviti anche me ? Dal mio nick si capisce subito che sono cripto-massone anch’io …

      @Camillo
      Volendo riportare la discussione sul tema della FF, mi ha incuriosito un’osservazione fatta da un frequentatore della mailing list vortex, che parlava della reazione p-p già discussa in passato.

      Lasciando da parte la forza debole, che da luogo alle note reazioni del ciclo di Bethe (che hanno una sezione d’urto molto piccola), l’attenzione viene concentrata sulla molto più comune

      p + p -> 2He -> p + p

      Ovvero la “fusione” di due protoni che da luogo al 2He (diprotone, estremamente instabile) che decade subito nei due protoni iniziali.

      Si tratta di una reazione per alcuni aspetti anomala, in quanto non presenta emissioni, né è chiaro (almeno a me) se sia esoergica o endoergica nè quale sia la sezione d’urto. Inoltre l’esistenza del 2He è stata osservata sperimentalmente soltanto nel 2008:

      http://en.wikipedia.org/wiki/Isotopes_of_helium#Helium-2_.28diproton.29

      L’ipotesi che circolava su Vortex è che questa reazione potesse avere qualche legame con le anomalie riscontrate nella cosiddetta FF.

      Sarebbe interessante sapere se lei ha qualche informazione in più a riguardo.

      Sempre in tema di protone, pare proprio che la discrepanze sulla misura del suo raggio stiano diventando un bel rompicapo:

      http://phys.org/news/2013-02-textbook-radius-proton-wrong.html

      • Camillo Franchini ha detto:

        @Hermano

        Si tratta di una reazione per alcuni aspetti anomala, in quanto non presenta emissioni, né è chiaro (almeno a me) se sia esoergica o endoergica nè quale sia la sezione d’urto.

        Si tratta di scattering inelastico:

        X4R38666_x4

        P.U.Renberg, D.F.Measday, M.Pepin, P.Schwaller, B.Favier, C.Richard-Serre
        Reaction Cross Sections for Protons in the Energy Range 220-570 MeV
        Journal Nuclear Physics, Section A; Vol.183, p.81, 1972

        Sono interazioni ottenute in acceleratore, credo non interessanti in questo blog. La ff fredda non può mai fare riferimento a un acceleratore.

      • Camillo Franchini ha detto:

        @Hermano

        Sempre in tema di protone, pare proprio che la discrepanze sulla misura del suo raggio stiano diventando un bel rompicapo:

        Discrepanze? Forse si tratta di misure più fini consentite da strumentazione più avanzata. Francamente mi sembra un argomento di scarso interesse pratico. Comunque è roba per fisici; non metto becco nemmeno per commentare.

      • FermiGas ha detto:

        Hermano Tobia scrive:
        p + p -> 2He -> p + p

        Ovvero la “fusione” di due protoni che da luogo al 2He (diprotone, estremamente instabile) che decade subito nei due protoni iniziali.

        Si tratta di una reazione per alcuni aspetti anomala, in quanto non presenta emissioni, né è chiaro (almeno a me) se sia esoergica o endoergica

        La reazione complessiva è energeticamente indifferente: tanto guadagno nel primo step quanto perdo nel secondo.

        Mi ricordo che Cardone, a chiusura delle sue slide, parlava di un ipotetico motore nucleare ciclico H–U–H: anche lì, tanto guadagno quanto perdo. Forse ha confuso il diagramma B/A-A col diagramma p-V?

        • Camillo Franchini ha detto:

          @FermiGas

          La reazione complessiva è energeticamente indifferente: tanto guadagno nel primo step quanto perdo nel secondo.

          Trattandosi di inelastic scattering, c’è una notevole differenza energetica tra primo e secondo membro della reazione, come si può vedere dalla sezione d’urto. La differenza si manifesta come energia cinetica dei protoni in uscita.
          Secondo me, ma ora non ho tempo per rifletterci. A dopo.

        • FermiGas ha detto:

          Ho ragionato solo in termini di difetto di massa, ovvero di Q della reazione. In tal senso mi risulta indifferente.

        • Camillo Franchini ha detto:

          @FermiGas

          Ho ragionato solo in termini di difetto di massa

          Infatti Hermano non ci ha descritto il set sperimentale entro il quale l’interazione avviene. Se non vengono coinvolti i quarks può solo trattarsi di collisione anelastica.
          Se Hermano è interessato a quell’interazione ci descriverà l’esperimento. Io ne ho riportato uno per quello che sono riuscito a capire e per entrare in argomento. Lasciamo che Hermano ci descriva l’interazione… se la cosa lo interessa veramente.
          Insisto da sempre che le interazioni nucleari devono essere scritte in forma completa, come fossero equazioni matematiche.

        • Hermano Tobia ha detto:

          Grazie per le spiegazioni. La mia curiosità è molto di base, cercavo semplicemente di capire meglio quanto riportato da wikipedia sulle reazioni p-p:

          In the Sun, deuterium-producing events are so rare (diprotons, the much more common result of nuclear reactions within the star, immediately decay back into two protons) that a complete conversion of the star’s hydrogen would take more than 10^10 (ten billion) years at the prevailing conditions of its core.

          Visto che poi sembra così comune (seppur nelle stelle) mi chiedevo se sia mai stata realizzata sulla terra.

        • FermiGas ha detto:

          A me, però, il discorso non torna a livello elementare. La FF ha il nobile scopo di fornire energia pulita e in grande quantità all’umanità intera. Mi sembrerebbe, dunque, essenziale ragionare perlomeno su reazioni ovviamente esotermiche. Invece no! Si tirano in ballo ultimamente reazioni endotermiche, aventi Q < 0. Si veda la p+e-, le varie fissioni di elementi pari o più leggeri del Fe e le diffusioni anelastiche.

          Le reazioni FF fanno acqua da tutte le parti: ora è il criterio energetico a fallire (Q<0), ora è quello cinetico (sezioni d’urto miserrime), ora entrambi (vd. la p+e-). E tanto più queste reazioni sono disgraziate, tanto più sono amate dagli scienziati FF, come se essi ne fossero attratti per un’infinita compassione.

        • Camillo Franchini ha detto:

          FermiGas

          E tanto più queste reazioni sono disgraziate, tanto più sono amate dagli scienziati FF, come se essi ne fossero attratti per un’infinita compassione.

          Il ragionamento più disgraziato e sorprendente di tutti è il passaggio da Pd-D a Ni-H. La ff del deuterio in un reticolo di palladio non era del tutto disgraziata; valeva la pena tentare di replicare l’esperimento di F&P. Ha perso interesse un mese dopo l’annuncio, quando si è visto che non si producevano neutroni, che cioè la reazione era solo una patacca. Oltretutto presentata con dati goffamente falsificati.
          La Ni-H è un sviluppo insensato della reazione di F&P, perché da un punto di vista nucleare la differenza che esiste tra deuterio e protio è la stessa che intercorre tra me e il Papa. Credo che solo Piantelli e Focardi abbiano potuto considerare quei due tranquilli elementi una fonte di energia. I fisici italiani non ci hanno fatto una bella figura, avrebbero dovuto fermare quei due.
          Non ho capito che cosa abbia in mente Hermano: se ha tempo a disposizione scorra le banche dati e si accorgerà che tutte le reazioni nucleari avvengono nei reattori a fissione o nei Centri che dispongono di un acceleratore. Finora sono stati registrati 19836 esperimenti di reazioni nucleari. Reazioni fredde mai, anche se le cercano ossessivamente da 25 anni.
          Saluti

    • mW ha detto:

      @fratello Giancarlo,
      ma allora sei tu quello al quale portano la pizza sbagliata?
      Io pensavo che fosse Cimpy!
      Io sono quello che ha scritto a biro “quattro-formaggi” sul palmo della mano.
      Ho studiato l’ebraico ma voglio essere sicuro.
      Non potremmo usare almeno dei cappucci con riportato sopra il nome del fratello che lo indossa?
      Beh, io ho aderito alla massoneria perchè pare che lo avesse fatto anche Salvador Allende e ne andasse molto fiero.

      • Cimpy ha detto:

        mW, io sono quello che non s’ è dovuto affiliare, in quanto -essendo figlio d’arte- ero già affiliato dalla nascita. Son quello della pizza al crudo, ma con aggiunta di patate fritte…

        • mW ha detto:

          Maledetti cappucci!
          Caspita Cimpy, che bravo che sei.
          Io un po’ ti invidio, quando dici “yddish crudo patate fritte bar-mizva”.

  23. indopama ha detto:

    Giancarlo,
    il Massone e’ il famoso elemento oscuro che genera la Massa. somari…

  24. Henry Dagousset ha detto:

    La vostra opinione su questa pagina (tags.: Energy, Scam) ?
    http://donalfagan.wordpress.com/2013/02/27/nasa-widom-larsen-and-lenr-infighting

  25. Camillo Franchini ha detto:

    @Tutti

    C’è qualcuno che mi spiega che cosa è successo a Jed Rothwell ?

    http://en.wikipedia.org/wiki/Category:Suspected_Wikipedia_sockpuppets_of_JedRothwell

    Grazie!

  26. paolo137 ha detto:

    Su wikipedia chiunque puo’ scrivere la qualsiasi, anche in forma anonima. C’e’, in teoria, la reigstrazione dell’indirizzo IP da cui si effettua la connessione, ma ovviamente e’ una misura aggirabile in modo molto banale.
    Tutto cio’ dovrebbe far riflettere quanti fanno di wikipedia la loro primaria fonte di informazioni.

    • Camillo Franchini ha detto:

      @paolo137

      Tutto cio’ dovrebbe far riflettere quanti fanno di wikipedia la loro primaria fonte di informazioni.

      Me ne sono accorto da tempo. Wikipedia serve solo per ricavare notizie biografiche, schede botaniche e simili. Dà ai sempliciotti l’illusione di potersi fare una cultura cliccando qua e là. Tra i nostri, G****C*** sembra un wikipedista accanito.
      Con tutto il rispetto verso un appassionato di argomenti scientifici, a me Jed Rothwell sembra uno che non va oltre lenr-canr.org, una sorta di suo amplificatore neutro.

  27. Alessio L. ha detto:

    Buondì a tutti.
    Nonostante le sconfortanti notizie che riempono quotidiani e tiggì, almeno “di là” ci regalano un inizio di giornata all’insegna del buonumore. Passata la crisi ricomincia a tirarsi bottigliate sui gioelli di famiglia e a tentare di riconquistare i seguaci delusi dall’Ingegnere e dispersi per il bosco. Basta poco, un articolo dove compare uno dei due noti compari della NASA a raccontare le ormai ritrite favole energetiche con l’aiuto di coloratissime slide e filmati accattivanti, e ritorna con l’entusiasmo di sempre, http://www.forbes.com/sites/jeffmcmahon/2013/02/22/nasa-a-nuclear-reactor-to-replace-your-water-heater/. Da ammirare la tenacia, da far invidia pure a Ercolino sempre in piedi 🙂
    Coraggio! Chi ha fatto posto nel basement 2 anni fa convinto di metterci a breve un portentoso egatto, non l’avrà fatto invano. Si dovrà purtroppo rinunciare al Made in Italy ma, anche col marchio NASA, può andar bene. Ci accontentiamo. Parafrasando un vecchio detto: “O Francia o Spagna, purchè ce se scalda”.

    • Giancarlo ha detto:

      @Alessio L.
      Non c’è proprio speranza, ogni volta si ricomincia con gli stessi argomenti parlando sempre degli stessi fatti. La NASA va avanti così da mesi, ormai, faceva prima a tornare sulla luna in bicicletta. Ora è stata riscoperta pure la collaborazione in ambito DARPA con il Dipartimento dell’Energia Italiano: ditegli che non è l’ENEL, è l’ENEA, nella fattispecie i catodi di Violante. Anche di questo si è parlato a lungo, sono incapaci di mantenere memoria delle cose, segno che fanno solo il tifo. Chiedere a Fratello Tobia per conferma. Forbes, odiata e classificata sionista quando ci scrive Mark Gibbs, diviene rivista di tutto rispetto quando invece è favorevole alle LENR. Come i rigori a favore o contro nelle interminabili moviole che rallegrano la nostra vita. Intanto è già primavera e non succede nulla. La WLT è stata pazientemente smontata da Maiani: non è servito a nulla, ancora stanno lì a gingillarsi con i neutroni ultralenti (che tra l’altro rimbalzano negli esperimenti normali, non quelli LENR, dove non possono rimbalzare perché semplicemente non esistono) e i decadimenti beta. Mai nulla che per puro effetto statistico esca fuori: un determinismo assoluto, da far rivoltare nella tomba Boltzmann e Bohr. Però siccome pare che uno dei raggi del protone vari del 4% quando lo si misura nell’idrogeno muonico, ecco lì che le LENR stanno per esplodere in migliaia, anzi milioni di laboratori, e nulla le potrà fermare come il M5*. Del resto, essendo come già detto quasi primavera, l’ecat servirà il prossimo inverno, non c’è fretta: i quattro professori delle prestigiose Università terrestri e marziane hanno tutto il tempo che vogliono per stendere la loro relazione di cui non sa nulla Rossi, figuriamoci noi. Sarà scritta a mano col pennino da bella calligrafia e i ghirigori ornamentali.

      Se Lei ha dimestichezza con il blog di Daniele, lo avviserebbe di che cosa significa “pseudo-” in lingua italiana? Pseudo-pensionato è un ricco possidente che fa finta di essere un pensionato o un dipendente dei servizi che si nasconde dietro una falsa identità (come Cures, per intenderci)? E una pseudo-crociata? Qui ci sono pseudo-scettici, o scettici veri (almeno quelli che non sono pagati da Areva)?
      Come si fa a parlare seriamente di LENR se persino il linguaggio differisce?

      • Camillo Franchini ha detto:

        @ Giancarlo

        Zawodny & Bushnell dovrebbero essere gli sperimentali di fiducia di W&L.
        Questo articolo
        http://climate.nasa.gov/news/864
        contiene due bei commenti di P. Thieberger del Brookhaven National Laboratory. A leggerli si capisce come la teoria di W&L sia l’ennesima bufala che serve per tenere in piedi una delle tante confessioni ff. Nell’articolo di B. Silberg Focardi e Piantelli non ci fanno una bella figura; in altri sono W&L a soffrire. E’ un ping pong divertente.
        Immagino che Daniele si senta ringalluzzito alla prospettiva di avere acqua calda il prossimo inverno. E’ la volta buona che si compra la Jacuzzi.
        Devo ammettere che le iniziative di Zawodny e Bushnell non mi hanno mai appassionato, perché usano soldi americani; facciano come vogliono. L’importante è che non venga in testa a qualche Italiano di imitarli. Secondo me Celani sarebbe prontissimo a lanciarsi.
        Ciao

  28. Pingback: Made in USA » Ocasapiens - Blog - Repubblica.it

  29. Giancarlo ha detto:

    @Camillo
    Volevo segnalare, a te soprattutto, che <a href="http://link.springer.com/article/10.1140/epjp/i2013-13015-3?no-access=true#&quot; quest'articolo di Einar Tennfors dal titolo
    On the idea of low-energy nuclear reactions in metallic lattices by producing neutrons from protons capturing “heavy” electrons
    dà un’altra picconata pesante alla teoria di Widom-Larsen-Srivastava, se mai ce ne fosse ancora bisogno.

    A differenza di Maiani e amici, che si accaniscono sulla reaction rate, questo autore calcola che l’aumento di massa dell’elettrone per effetto delle oscillazioni considerate dalla WLT è circa l’1% e non il 20.000% calcolato dai FF.
    Poiché fa riferimento a misure di scattering neutronico nel palladio mi pare uno che sa il fatto suo.

    • Camillo Franchini ha detto:

      @Giancarlo

      Grazie per la segnalazione. Tennfors si aggiunge a Thieberger e altri che hanno messo in evidenza l’inconsistenza della W-L.
      Ho l’impressione che stiamo dando importanza a un fuoco di paglia che riguarda solo la ff. La teoria W-L Srivastava non ha risonanza; se ne avesse sarebbero già premi Nobel. Modificare e approfondire la comprensione di una delle quattro forze della natura sarebbe una rivoluzione che nemmeno Einstein. Hanno idea di quanti fisici al mondo si occupano di neutrini e con quali mezzi?

  30. Camillo Franchini ha detto:

    @Tutti

    Mentre facciamo compagnia a Daniele in riva al fiume in attesa di Rossi che nuota gagliardamente controcorrente come Grillo, vi invito a dare un’occhiata al nuovo post “Elettrochimica”.
    Cordiali saluti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...